15.3 C
Verona
giovedì, 1 Ottobre 2020

Mister Giuseppe Brentegani fa le carte al girone A di Eccellenza

Il mister ex Sona calcio, dopo aver portato i rossoblu in serie D, è alla finestra in attesa di una nuova squadra da allenare

Dopo aver portato la stagione passata il suo Sona calcio alla storica promozione in serie D, dopo aver vinto con merito il girone A di Eccellenza, ora mister Giuseppe Brentegani è libero ed è alla finestra in attesa un nuovo ed interessante progetto. A lui abbiamo rivolto alcune domande in merito al prossimo campionato di Eccellenza che inizierà il 27 settembre. Il nuovo girone A di Eccellenza è formato quest’anno da 18 squadre di buona caratura, quali sono a suo giudizio le squadre da tenere più in considerazione? “Innanzitutto voglio sottolineare che il girone A è un raggruppamento di buona levatura tecnica e molto difficile, se devo fare dei nomi metto sul gradino più alto il Vigasio del presidente Cristian Zaffani e il Bassano di mister Maino. Due squadre che hanno tanta voglio di ritornare in serie D. Il Bassano ha operato molto bene e sono arrivati i giocatori importanti come gli ex Caldiero Francesco Peotta e Giovanni Guccione che sono di categoria superiore. Inoltre l’impianto sportivo di Bassano del Grappa è ben strutturato e anche la grande tradizione della società bassanese ci dice che la società giallorossa ambisce a puntare molto in alto. Il Vigasio so per certo che vuole vincere il campionato di Eccellenza. E’ ancora cocente per i biancazzurri la retrocessione dalla serie D appena patita dopo un inizio di girone di ritorno da prime della classe. Mi aveva interpellato alcuni mesi fa la dirigenza biancazzurra ma ho dovuto dire di no perché mi era impossibile conciliare il lavoro con gli allenamenti, visto che loro si allenano al pomeriggio”.

Ci sono altre squadre che le piacciano molto nel girone A di Eccellenza? “Se devo tracciare un ipoteca prima fascia, cito sicuramente anche il Castelbaldo Masi che ha rivoluzionato completamente ancora una volta la squadra alzando ulteriormente l’asticella. Poi metto anche il neo retrocesso dalla serie D Villafranca, ora affidato al tecnico emergente Paolo Corghi e il Montecchio Maggiore, dove sono arrivati due rinforzi importanti come il bomber Franco Ballarini e il difensore Samuele Avanzi, mio giocatore l’anno scorso al Sona”. Quali possono essere le squadre sorpresa? “La mia ex squadra, il Sona calcio, l’anno scorso era stata costruita con ben 16 nuovi calciatori pescati sia nel bresciano che nel veronese e secondo gli addetti ai lavori poteva conquistare solo una tranquilla posizione in classifica, il campo però ha poi detto altro, quindi può succedere di tutto. Abbiamo dimostrato che quando c’è l’alchimia giusta tra dirigenza, staff tecnico e giocatori, si possono inseguire sogni impossibili. I risultati ci hanno premiato e siamo saliti con merito in serie D, un traguardo impensabile ad inizio stagione. Detto questo, sul mio taccuino personale fra le sorprese metto il neo promosso Schio, una piazza storica dei dilettanti veneti, il Valgatara, che ha allestito una rosa competitiva e di qualità, i padovani dell’Arcella e la Belfiorese del direttore sportivo Mirko Cucchetto”.

Chi lotterà per non retrocedere? “Il Borgoricco a mio parere venderà cara la pelle, il PescantinaSettimo è una neo promossa ben allenata da mister Gianni Canovo è può disputare un campionato tranquillo, il San Martino Speme, nonostante le vicissitudini societarie, ha giovani di qualità ed in un modo o nell’altro riesce sempre a rimanere a galla, basti pensare che nell’ultima stagione era quasi quasi ai play-off di Eccellenza. Anche l’Abano con la crescita dei suoi giovani può dare filo da torcere alle rivali. Vedo un gran equilibrio nella parte bassa della classifica, non ci sono squadre materasso e tutte devono stare molto attente a non commettere passi falsi”. Infine quali saranno i probabili bomber della prossima stagione di Eccellenza? “Cito Andrea Antenucci del Vigasio, che è un signor giocatore, Rej Volpato del Castelbaldo ed Edoardo Cappella del Borgoricco. Tre ragazzi che hanno il fiuto del gol nelle vene. Ma anche i vari Filippini, Ballarini, Casarotto e Guccione possono arrivare tranquillamente in doppia cifra”.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

pagine visitate
124.524.947
visitatori online
15

Ultimi articoli

I Boys Gazzo puntano ad arrivare nei primi 5 posti!

Marco Ambrosi, classe 1986, una laurea triennale in Scienze della Comunicazione nel cassetto, e un lavoro di impiegato, è il secondo giocatore...

Alessandro Carollo, un “Baby” Bomber da 200 gol in carriera

Per Alessandro "Baby" Carollo, punta bovolonese della classe 1987 (è nato il 25 marzo), una domenica - quella appena trascorsa - da...

Andrea Bosoni (Olimpica Dossobuono): “Siamo partiti bene ma il campionato è ancora molto lungo”

Ha da poco festeggiato il suo 32° compleanno, precisamente il 7 settembre, il portierone dell'Olimpica Dossobuono Andrea Bosoni. Per lui il tempo...

Le veronesi di 2^ e 3^ categoria che giocano in campionati fuori della provincia di Verona

Primi 3 punti in campionato per il Villa Bartolomea nel girone "M" di Seconda categoria. I bianconeri del mister italo-argentino Luis Gustavo...

Roberto Pienazza, il nuovo condottiero del Parona, crede nella forza dei biancoverdi

Dopo aver chiuso la stagione dopo i suoi tre anni alla guida del Bussolengo del presidente Montresor, mister Roberto Pienazza si è...

I Nostri Social

Verona
cielo sereno
15.3 ° C
16.1 °
14 °
87 %
1kmh
9 %
Gio
21 °
Ven
18 °
Sab
19 °
Dom
20 °
Lun
16 °