5.4 C
Verona
domenica, 29 Novembre 2020

Pareggio del Valgatara per 1 a 1 ad Abano

Pareggio amaro che va stretto al Valgatara che è stato protagonista contro l’Abano di una partita dai due volti. Primo tempo assolutamente da dimenticare con i ragazzi di mister Jodi Ferrari che hanno giocato male e con superficialità, creando poco e sprecando due nitide palle gol con Speri al 30° a tu per tu con il portiere di casa Morandi e al 44° con l’attaccante Maicol Bonetti che solo in area di rigore sbagliava un gol già fatto. Poi nella ripresa il Valgatara si svegliava dal torpore e con pazienza, usando il compasso, provava a chiudere il cerchio della sfida. Il succo della contesa sta tutto nella ripresa, tranne una rasoiata di Ferrarese, il migliore in campo, che si faceva parare da campione nel primo tempo la sua conclusione dall’ attento portiere del Valgatara Cantarelli. Nel secondo tempo la musica cambiava dopo il gol a freddo subito al 2° minuto dopo un veloce contropiede del solito Maximiliam Ferrarese che lasciava partire un missile da fuori area che si insaccava nel sette. Il Valgatara non si disuniva ed agiva con slancio e personalità. Al 12° Bonetti libero in area tirava a colpo sicuro, il portiere della Abano respingeva la sfera ed ancora lui metteva il pallone in rete. Ora il pallino del gioco era saldamente in mano a Lallo e compagni, l’Abano agiva sporadicamente e di rimessa, non riuscendo più con lucidità ad inquadrare la porta. Nell’ ultimo quarto d’ora il Valgatara aumentava i giri del motore, ma non riusciva più a graffiare prima con Lallo e poi con il nuovo entrato Tommasi.

Negli spogliatoi dice il presidente del Valgatara Silvano Caliari: “Oggi non ho visto il solito Valgatara che di solito mi fa divertire. Potevamo portare a casa una bella e meritata vittoria contro un Abano che non mi ha particolarmente impressionato. Una squadra, quella di Bacchin, generosa ed umile, che ha fatto la sua onesta partita ma nulla di più. Noi siamo entrati in campo, soprattutto nel primo tempo, molli e con le idee confuse. Poi nella ripresa ci siamo risvegliati ma abbiamo sprecato troppo e giocato male in fase d’attacco. Stiamo esprimendo un buon calcio con una classifica che rispecchia i valori del campionato”. Caliari commenta lo stop arrivato dal decreto di Conte su tutti i campionati dilettantistici sospesi almeno fino al prossimo 24 novembre: “Non ci voleva! Avevano fermato il calcio dilettantistico l’anno scorso e adesso l’hanno fatto di nuovo! Perchè? Capisco l’aumento dei contagi, ma lo sport è solo veicolo di benessere fisico e mentale, che c’entra col virus? Un attività ludica che coinvolge i nostri ragazzi e le loro famiglie. Una tragedia! Un anno davvero particolare per tutto il movimento calcistico. Spero che ne usciremo in fretta. L’Italia e tutti noi stiamo soffrendo alla grande. Adesso sono curioso di capire se la prossima settimana ci possiamo almeno allenare tenendo le distanze tra i giocatori”.

Abano: Morandi, Cecconello, Zatta, Tresoldi (33 pt Compagnin), Contini, Ongaro, Bozza, Benucci, Favaro (37 st Celi), Ferrarese, Cecconello (13 st Minozzi). All Bacchin
Valgatara: Cantarelli, Zoppi (38 st Torrisi), Cottini, Speri, Giacomi, Pisani, Rambaldo (37 pt Lallo), Zamboni, Aldrighetti (20 st Tommasi), Bonetti (32 st Recchia), Caia (30 st Ambrosi). All Ferrari
Arbitro: Venturato di Bassano
Reti: 2′ st Ferrarese, 12′ st Bonetti

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

Il Sona del d.s. Caio Ferrarese insegue il sogno salvezza

Il Sona calcio, al suo primo anno in serie D, vuole portare a casa la salvezza nel difficile girone "B" lombardo in...

E’ giusto chiudere il campionato dopo solo il girone di andata?

Nell'ultima intervista fatta al presidente della Figc veneta Giuseppe Ruzza, il primo dirigente ipotizzava di riprendere i campionati dei dilettanti l'anno prossimo...

Simone Dal Degan, collaboratore di mister Parlato a Trento: “Esperienza per me unica!”

Per la prima volta, dopo tantissimi campionati, il calcio non lo vede protagonista in campo, soprattutto come negli ultimi anni da leader...

Il ricordo di Maradona attraverso le parole dei mister e giocatori dilettanti veronesi

E' stato sepolto accanto alla tomba dei genitori "il Pibe de oro" Diego Armando Maradona, scomparso da poco per un'arresto cardiaco. Abbiamo...

L’Ambrosiana di mister Chiecchi, tra stop e rinvii, fatica a trovare il giusto passo

Vuole tornare a correre per la salvezza con più ritmo e continuità, . Negli anni da roccioso Il mister rossonero continua dire...

I Nostri Social

Verona
foschia
5.4 ° C
8.3 °
0.6 °
87 %
1kmh
100 %
Dom
11 °
Lun
8 °
Mar
7 °
Mer
5 °
Gio
7 °