18.2 C
Verona
mercoledì, 3 Giugno 2020
More

    Per Marco Zamboni (Castelbaldo Masi) il titolo di Eccellenza è una lotta a 3

    Per il difensore, ex Juve, Chievo, Napoli e Spal, giunto nel mercato di dicembre a Castelbaldo di Padova, Marco Zamboni, classe 1977, il girone “A” di Eccellenza si ridurrà in una lotta a 3 squadre. E, che interesserà le “tigri bianco-rosse” di “patron” Michele Ottoboni (“un presidente un po’ pazzo, ma, un intenditore e che vuole a tutti i costi vincere”) e di mister Marco Tommasoni, oltre alla capolista Sona e alla terza in classifica – Montecchio Maggiore, guidato da un altro coach veronese, Matteo Girlanda. “Anche se, per la verità” puntualizza l’intramontabile uomo della difesa (“non ho ancora voglia di attaccare al fatidico chiodo gli scarpini”) “a Castelfranco Veneto, abbiamo vinto domenica scorsa sì, ma, contro una squadra molto ben organizzata”. Un Sona, che i “castellani” della bassa padovana affronteranno in maniera diretta alla terz’ultima di campionato, là, da loro: “Il fattore campo” spiega Zamboni “per i rosso e blu di mister Beppe Brentegani non vale in quanto loro raccolgono più fuori casa che nel terreno amico. Molti, infatti, i pareggi raggranellati dalle loro parti da parte di bomber Federico Peli e soci. Speriamo di non dover arrivare, da qui ad allora, troppo vicini, per sperare di poter poi sprintare sul traguardo di fine aprile per primi. Stasera – mercoledì 15 gennaio – recuperano proprio la gara contro il Garda, e, in caso di vittoria, si porterebbero a +4 da noi e a +5 dal Montecchio Maggiore. Speriamo che perdano qualche punto per strada, per non dover arrivare da loro a giocarci la partita della vita. Come, comunque, capiterà ugualmente!”.

    Un Sona, che ama parlare di obiettivo-salvezza: “Li ho incontrati, con la maglia del Garda, troppo presto, alla 1^ giornata di campionato. Poi, hanno fatto altri ritocchi. Io, fossi in loro, non giocherei tanto a nascondino: gli ultimi due acquisti – bomber Niccolò Zanetti ed Alex Sabaini – legittimano dove vogliono veramente arrivare. Perlomeno, con questi due nuovi ritocchi, non dovrebbero più parlare di conquista della permanenza in Eccellenza. Il Sona vanta quote molto valide, soprattutto in zone del campo difficili, mi riferisco a Montresor, Lavarini e Padovani, ottimi esterni di difesa”. E, il Castelbaldo Masi su cosa può contare a occhi chiusi? “Ha giocatori importanti, in testa Cesar Pereira e Federico Marchetti, atleti esperti di questa categoria, la quale si è alzata di qualità rispetto agli ultimi anni. La presenza di Sona, Montecchio Maggiore e del CastelbaldoMasi, assieme al Giorgione e a quell’Arcella di cui pochi sono pronti a tessere gli elogi e a prevedere un futuro in discesa, ha contribuito a rendere ancora più interessante il nostro Torneo”.

    E, Zamboni, in tutto questo, quale ruolo può ricoprire? “Spero di tappare qualche buco, dove serve, e di dare una mano a mister Tommasoni. Abbiamo un ottimo centrocampo, una difesa molto solida, possiamo lottare fino alla fine. E, non escludo – ripeto – ancora dalla lotta per il titolo il Giorgione”. Il giocatore avversario che ti ha maggiormente colpito? “Il numero 3 del Giorgione, Mioni: questi può giocare benissimo in serie B o in C. Terzino sinistro, può fare il 5° di sinistra, o a centrocampo l’interno di sinistra”. Farai l’allenatore un bel giorno? “Spero il più lontano possibile! Mi piacerebbe partire non troppo in alto, ma da un club con chiari progetti. Conosco ex compagni di squadra di B e di A che non avrei mai pensato avessero potuto allenare così in alto. Un po’ di spazio, voglio dire, ci potrebbe essere anche per il sottoscritto. Ora in testa ho solo il CastelbaldoMasi, mi piace ancora scendere in campo, amo lo spogliatoio, spero di dare il mio contributo alla causa maggiore. la vittoria!”

    Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

    © Riproduzione Riservata

    Leggi ancora ...

    pagine visitate
    123.400.957
    visitatori online
    132

    Ultimi articoli

    L’ASD Pastrengo 2006 getta le basi per la nuova stagione

    L’ASD Pastrengo 2006 del presidente Umberto Segattini, che da 10 anni guida la società gialloverde, è in attesa dell’ufficialità della meritata promozione...

    Raimondo De Angeli (Vigo): “Lasciati soli e con costi proibitivi per i protocolli sanitari”

    Per il presidente del G.S.P. Vigo 1944, Raimondo De Angeli finora gli addetti ai lavori del nostro calcio, dai massimi dirigenti ai...

    La serie A è pronta a ripartire. Ecco il programma delle partite

    E' oramai tutto quasi pronto per la ripartenza del campionato di Serie A di calcio 2019-2020 che era stato bloccato dal Corona...

    Iniziano i giochi. Ecco le prime “bombe” di calcio mercato

    Cominciamo a segnalare le prime "bombe" di uno dei mercati più strani degli ultimi anni. E, seguendo la logica sia del buon...

    La Polisportiva Pedemonte del presidente Alberto Fedrigo conferma mister Antonio Ferronato

    Compie quest’anno 25 anni di vita la Polisportiva Pedemonte guidata con maestria dal presidente Alberto Fedrigo. Gli danno una mano oltre agli...

    I Nostri Social

    Verona
    nubi sparse
    18.2 ° C
    18.9 °
    17 °
    77 %
    1.5kmh
    31 %
    Mer
    25 °
    Gio
    21 °
    Ven
    22 °
    Sab
    24 °
    Dom
    23 °
    <