Sta prendendo forma il nuovo Sona di mister Giuseppe Brentegani

Il figlio Andrea è il nuovo d.s. rossoblu mentre il nuovo d.g. è Lauro Bonsaver

1798

Una cosa è certa, sarà molto rinnovato il Sona calcio che si presenterà ai nastri di partenza del prossimo campionato di Eccellenza. Già archiviata la stagione appena conclusa, con la conquista di una tranquilla salvezza maturata alla fine del girone di ritorno, con alla guida mister Marco Tommasoni, che ha già salutato i rossoblu e ha voglia di allenare anche nella prossima stagione, magari in serie D. Assieme al simpatico presidente Marco Pradella e alla famiglia Valbusa, che da tanti anni sostiene con passione e amore i colori rossoblu del Sona Calcio, arriva come direttore generale Lauro Bonsaver, ex Bardolino dei tempi d’oro in Eccellenza. Come pure l’esperto allenatore Giuseppe Brentegani, classe 1963, che guiderà la prima squadra, rossoblu, anche lui protagonista della promozione in Eccellenza dei gialloblu e dei successivi importanti piazzamenti e salvezze ottenuti nei tre anni passati alla guida del Bardolino in Eccellenza e prima nel Benaco in Promozione. Con lui il Sona vuole iniziare un ciclo nuovo.

Nuovo anche il direttore sportivo Andrea Brentegani che si è subito si è messo all’opera per rafforzare la squadra rossoblu che la stagione passata ha ben figurato nella seconda parte di stagione e nelle battute finali del campionato. “Abbiamo già in mano una buona rosa – dice il nuovo diesse Andrea Brentegani – ma che necessità anche di alcuni aggiustamenti. Siamo partiti innanzitutto dalle fondamenta con l’arrivo del nuovo staff tecnico formato da Giuseppe Brentegani, tecnico di sicura esperienza e carattere, dal secondo allenatore Roberto Quarella (ex giocatore dell’Hellas Verona e del Pescantina in serie D), dall’allenatore dei portieri Andrea Quintarelli e dal preparatore atletico Tommaso Mari. Per ora sono arrivati tre giocatori, il portiere Michele Santin (’88) ed il difensore Enrico Eller (’92) dall’Alba Borgo Roma, e Filippo Tanaglia, classe 1990 giunto dal Villafranca, ma non escludiamo nuovi colpi nelle prossime settimane”.

Ma come sarà il nuovo Sona? “Sarà una squadra con il giusto mix tra giovani brillanti e di spessore e giocatori più esperti e di categoria – spiega Brentegani junior -. L’Eccellenza richiede tanta energia e prestazioni di valore. Noi ci vogliamo far trovare preparati, lavorando sodo già dall’inizio della preparazione. Ci saranno varie formazioni veronesi di ottima caratura che noi dobbiamo rispettare ma sicuramente non temere. Sono certo che sarà un campionato avvincente e molto combattuto”.

Si sta avvicinando ai 50 anni di fondazione il Sona calcio. E’ nato esattamente negli anni sessanta per la volontà della famiglia Cinquetti. Una squadra molto amata dalle persone del paese di Sona per il suo carattere dimostrato sul campo quando andava fiera di difendere i colori rossoblu regalando buone ed entusiasmanti giocate. Nel 1985 ci fu la fusione con l’A.C. Maddalena Mazza da cui in seguito è nato l’attuale sodalizio presieduto dall’attuale e carismatico presidente Paolo Pradella. Mai dimenticati i numerosi titoli regionali vinti da questa compagine a livello regionale con le sue squadre giovanili: Juniores 1998-1999; 2001-02; 2002-03; 2003-04 e Allievi nella stagione 2008-09. Ora siamo certi che con il nuovo trio, formato da papà e figlio Brentegani ed il brillante Lauro Bonsaver, è destinato ad alzare l’asticella dei rossoblu in Eccellenza. Il Sona è sempre sulla breccia e più forte che mai.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata