16.8 C
Verona
sabato, 28 Marzo 2020
More

    Il presidente del Comitato Regionale Veneto Giuseppe Ruzza ribadisce: “No a qualsiasi forma di violenza!”

    Desidera stemperare gli animi il presidente della Figc Veneto Giuseppe Ruzza, dopo che, negli ultimi mesi, si sono verificati episodi di violenza sui nostri campi dilettantistici. Vedi quello che è successo domenica scorsa in Zevio e Valdalpone Roncà, partita sospesa alla fine del primo tempo dall’arbitro Davide Puggina. “Noi della Figc condanniamo con forza ogni forma di violenza, quando si alzano le mani, sia nella vita quotidiana che nello sport, si passa sempre nel torto. Questi fatti che stanno succedendo nel nostro amato calcio dilettantistico, ci amareggiano e ci fanno molto male. Più volte abbiamo affermato che dobbiamo darci tutti una bella calmata. Dirigenti, arbitri, calciatori e tecnici, il calcio è uno sport meraviglioso dove vige i sani principi di lealtà sportiva e di rispetto dell’avversario in campo. Non dimenticando mai che il calcio è un gioco! Chi gioca al calcio si deve divertire con animo e passione. Dopo l’entrata in campo da parte delle squadre e degli arbitri con quindici minuti di ritardo, dell’altra domenica, stiamo studiando altre forme per combattere il problema. Quello che vorrei dire, a caratteri cubitali, è un secco no contro qualsiasi forma di violenza verbale e fisica!”

    Qualcuno aveva proposto alla Figc di sospendere le partite dei dilettanti questa domenica, ma Ruzza dice che non sarebbe servito a niente: “Cerchiamo di responsabilizzare, nei loro compiti, i vari attori delle partite, e cerchiamo che usino la testa. Viviamo in un epoca dove a volte il rispetto per il prossimo viene dimenticato. C’è troppo nervosismo in giro tra le persone. E’ forse anche il calcio ne risente sui campi al sabato e alla domenica. Resettiamo tutto e ripartiamo con entusiasmo!” In merito a quanto è successo a Zevio, Ruzza afferma: “Aspettiamo la decisione del Giudice Sportivo, in quanto è il giudice in prima istanza che decide esclusivamente su quanto è stato scritto sul referto arbitrale. Ci auguriamo di cuore che tali episodi non succedano più in futuro”.

    Intanto citiamo un altro esempio accaduto, questa volta nel calcio femminile, in Brianza (Lombardia) dove una direttrice arbitrale 16 enne è stata insultata dal mister della squadra ospite e da un tifoso. E’ accaduto nella partita Real Meda-Rivazzanese dopo che ha convalidato un gol alla squadra di casa. A fine partita l’allenatore ospite ed un genitore sono scesi in campo dagli spalti e si sono avventati contro la direttrice di gara. Amici sportivi, questo non è calcio! Ricordiamo sempre che i giocatori devono rispettare l’arbitro come lo stesso deve rispettare i giocatori non esibendo comportamenti di supponenza. I tecnici devono rispettare le regole ed i dirigenti pure, facendo valere si le proprie ragioni ma sempre in maniera civile e mai agendo sopra le righe. La violenza è scioccante e fa orrore specialmente se si tratta di ragazzi e giovani calciatori.

    Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

    © Riproduzione Riservata

    Leggi ancora ...

    pagine visitate
    123.100.386
    visitatori online
    159

    Ultimi articoli

    Stop a tutti campionati dilettantistici. La risposta del Presidente del Comitato Regionale Veneto Giuseppe Ruzza

    Da qualche giorno gira sui gruppi calcistici della nostra provincia che alcune squadre del Veneto stanno preparando una bozza da sottoporre alla...

    Paolo Padovani (Borgo Trento): “Assurdo anche solo pensare al calcio in questo momento difficile per il nostro paese”

    Anche la Polisportiva Borgo Trento, come tutte le Associazioni sportive, ha colto questo momento emergenziale per fare delle riflessioni che, condivise dal...

    Filippo Berti (Caldiero): “Dobbiamo tenere duro…ripartiremo più forti di prima!”

    "Cari Colleghi ed Amici la presente per esprimerVi vicinanza e sostegno per il difficile momento che stiamo attraversando e ci auguriamo che...

    Anche il Mozzecane ha devoluto i soldi delle multe alle terapie intensive degli Ospedali veronesi

    E' molto dispiaciuto, per l’emergenza CoronaVirus che purtroppo sta mietendo vittime in Italia e nel mondo, l’attaccante classe 1990 Andrea Mileto, in...

    In questi tempi di CoronaVirus, i nostri medici ed il personale sanitario meritano la luce dei riflettori

    Non è sempre facile, in tempi di CoronaVirus, parlare e raccontare il calcio. Tanti calciatori, allenatori, dirigenti e presidenti del mondo del...

    I Nostri Social

    Verona
    poche nuvole
    16.8 ° C
    20.6 °
    12.8 °
    41 %
    1.5kmh
    16 %
    Sab
    19 °
    Dom
    17 °
    Lun
    12 °
    Mar
    9 °
    Mer
    11 °