Oggi la Virtus Verona cerca punti al “Manuzzi” di Cesena

    410

    Venerdì di vigilia per la Virtus Verona che oggi, nell’anticipo del sabato, affronterà a domicilio il Cesena (ore 15, stadio Manuzzi Orogel). Ieri, prima di partire alla volta della Romagna, il presidente allenatore Gigi Fresco ha detto: “Sarà una partita difficile, contro un’ottima squadra che vorrà fare bene davanti al suo straordinario pubblico. Vengono da una sconfitta ed avranno una gran voglia di riscattarsi. Ci aspetta un pomeriggio complicato. Dal canto nostro, quanto successo col Gubbio ci lascia una sensazione strana. Dovremo tornare in campo per disputare pochi minuti ma non è il momento, questo, per pensarci. Lo faremo più avanti, adesso testa al Cesena”. Nel frattempo il calendario non dà una mano alla Virtus che dopo il Cesena affronterà il Padova mercoledì e poi la Feralpisalò. “Pensiamo ad una partita alla volta. Sicuramente disputare partite ravvicinate mi impone di fare alcune valutazioni in ottica formazione. Vediamo se sarà il caso di cambiare qualcosa o lasciare qualcuno a riposo”.

    A proposto della formazione da opporre ai bianconeri cesenati: “Sarà fuori Giacomel fermato dalla febbre. Restano ai box anche Casarotto e Marcandella. In compenso avremo un Bentivoglio in condizione ed anche Santiago Visentin, giovane difensore che si sta allenando con noi da tempo e che finalmente possiamo avere a disposizione”. Chiusura dedicata proprio all’ultimo arrivato, Santiago Visentin: “Dire che è un volto nuovo è sbagliato visto che si allena con noi da luglio. Il suo tesseramento ha avuto un iter un pò complesso ma l’importante è aver risolto la situazione nel migliore dei modi. Darà il suo contributo alla causa, è un giovane molto valido”.

    Ufficio stampa Virtus Verona per www.pianeta-calcio.it

    © Riproduzione riservata