1° turno Trofeo Veneto di 1^ categoria: il punto sulla 1^ giornata

Cinquina del “Luga”, fragoroso 3 a 3 nella “Busa” dei granata con la Croz Zai, Valpolicella Doc, Cadidavid, Casaleone e Cazzano “Pirati”. Debutto Ok per il San Peretto.

1608

Girone 1: Buon debutto sul suo sintetico di Cassone per la matricola Malcesine del riconfermatissimo skipper Marco Martini da Riva del Garda: finisce 2 a 2 contro il Pedemonte di “Zaccheroni” Antonio Ferronato (in doppia rimonta, dopo la doppia del nuovo acquisto malcesinese, Michele Marinaro, ex Rovereto, grazie giovane nato il 24 aprile del 2000 Edoardo Fasoli e al classe 1992 Marco Ambra. Vince largo, 3 a 1, a Fumane, il Valpolicella di mister Crema: 3 a 1 rifilato alla Montebaldina di mister, l’ex Chievo Luca Mancini. In vantaggio i caprinesi con il 1998 Francesco Dall’Ora, poi, il tabellino si tinge solo di marcatori valpolicellesi, a partire dal preciso rigorista il 1996 Francesco Massaro, a Nicolò Sperandio e al difensore classe 1997 Giovanni Cottini.

Girone 2: Pareggio incolore, insapore ed inodore – perché terminato sullo 0 a 0 – quello tra il RealGrezzanaLugo di mister Luca Tosi, visto da noi ottimamente nel “Memorial Giorgio Nocini”, e il PGS Concordia B.M. di mister Ivo Castellani. Debutto positivo in Coppa e in Prima categoria per la matricola San Peretto di mister Franco Tommasi: a Negrar batte per 1 a 0 l’Arbizzano del collega Ruggero Napoleone, ex coach dell’U.S. Cadore e dell’Avesa HSM, mattatore Mattia Lavarini, a qualche scampolo dalla fine della sfida.

Girone 3: Squillante il 5 a 0 secco, ruvido rifilato dall’Unione Lugagnano del vice-presidente Cristian Lorenzi: al “Guglielmi”, schiacciata la Pol. Quaderni di mister Nicola Chieppe, il quale l’anno scorso nel girone di andata in campionato si aveva fatto notare per l’ottimo andamento dei suoi ragazzi. Ma, tutti gli anni non sono simili, e, dunque, ieri per i giallo e blu dei presidenti l’avv. Gianni Forlìn e Sergio Coati è stata vera sagra di reti: il 1994 Michele Perozzi su rigore, il 1983 Alessandro Montresor, il bomber-cow-boy Stefano Morandini (193), il 2000 Denis Brunelli e il 1994 Davide Zanoni. Termina invece sull’1 a 1 la partita fra l’Olimpica Dossobuono di mister Matteo “Trap” Meneghetti e la matricola Pol. Caselle dell’omologo Beppe “Mazzini” Bozzini, l’ex di turno; entrambe nella ripresa le marcature: bussa il 1989 ed ex virtussino Michele Peroni, risponde il neo-entrato (al posto di Samuele Olioso) Matteo Tosi, classe 1997.

Girone 4: Rocambolesco, fragoroso 3 a 3 nella “busa” dell’“Arrigo Ligabò”, tra l’A.C. San Zeno Vr di mister Mosè Strazieri e l’U.S. Croz Zai di mister “Ghepardo” Doriano Pigatto. Doppietta esplosa da Armin Mezildzic (anche su rigore), cui fa da éco quella fatta esplodere dal “Conte de La Mambrotta”, Francesco Pellegrini. Poi, Frisenda per i granata sanzenati e alla fine il crozzino Berti a fare pari e patta per i gialloblu del presidente Giampaolo Gaspari. Ed è pace finale. All’”Esterino Avanzi” di borgo Roma, anche qui finisce in parità, 1 a 1, tra l’Alba di mister Devis Padovani e l’Audace calcio di Matteo Biroli: il neo giallo-rosso Antonio Corbo rimonta il gol dell’audacino classe 1993 Filippo Menini.

Girone 5: Un bel colpaccio, lo mette a segno il neo-retrocesso A.C. Cadidavid del nuovo trainer Fabrizio Sona: 1 a 3 al “Nicola Pasetto”, casa dell’A.C. Pozzo di mister, il lupatotino Massimiliano Canovo, anche lui nuovo fantino del destriero rosso e blu pozzano. Pozzo in rete soltanto con Federico Passaia, mentre per i cadidavidesi vanno a bersaglio il 1990 Paolo Pianezzola, il 14 gennaio 2001 Andrea Mussola e bomber Nicola Avesani, costui con la complicità di un ottimo Andrea Sabbion. Pareggio senza grosse emozioni – con la gara terminata sullo 0 a 0 – a Isola della Scala, tra la Scaligera di mister Alessandro Ghirigato e il Casteldazzano del nuovo mister Francesco Marafioti, scontro tra due matricole.

Girone 6: Vittoria esterna, da veri “pirati della Malesia”, per il Casaleone del nuovo trainer, l’ostigliese Cesare Bruschi: 0 a 2 al “Cavallaro” di Bovolone contro il suo concittadino Matteo Branchini, realizzatori l’indiano Singh, preceduto da “Charlie” Luca Pasquali. Anche la titolata Pro San Bonifacio del vicentino coach Gianfranco Brendolan si impone in trasferta, all’”Elio Todeschini” di Zevio: 1 a 2 e in rimonta dopo il gol-illusion dei bianco-neri di mister Antonio Sorgente – ex Tregnago – firmato da Amedeo Mainente. E, a pigiare il pedalino dell’acceleratore sono Luca Scarabello – segnare è sempre bello – e l’ex SSD Valdalpone, il 1991 Antonio Cardone, costui a -5 minuti dallo scadere.

Girone 7: La matricola Illasi debutta nel suo “Venturini”, pareggiando il derby (1 a 1) con la vicina A.C. Tregnago di mister Adriano Laperni: anche qui un Peroni in rete, quello illasiano, a fronte del tregnaghese Gecchele. Una squadra molto gettonata alla corsa-scudetto, è il ValtramignaCazzano del presidente Lucio Castagna e di mister Omar Lovato, la quale fa la voce grossa, 0 a 2, nella terra dove ha allenato lo stesso Lovato, e cioè a San Giovanni Ilarione. Il soavese Matteo Ballarotto (’96), imitato poi dall’ex “scarpa d’oro” Christian Turozzi: ecco i frombolieri bianco-rossi cazzanesi.

Girone 8: Il Sovizzo liquida 3 a 2 il Real San Zeno dopo una aspra battaglia conclusasi ai minuti di recupero. Dopo la doppia di Zanderigo e quella ospite di Oneyjaka e Meggiolaro su rigore a chiudere il match per i locali. A Montecchia di Crosara, pollice alzato per l’SSD Valdalpone di mister Beppe Allocca: 1 a 0 ai quotati vicentini del Chiampo di trainer Rezzadore, neo-retrocessi, e fa la differenza l’ex alba-borgoromano, il 1992 Coku Vilnis.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata