27.9 C
Verona
giovedì, 11 Agosto 2022

Bovolone 1918, prima la salvezza, poi, consolidamento dei giovani del vivaio!

Questo il karma adottato dal Bovolone 1918, da quando si è insediato – circa 3 stagioni fa – l’imprenditore (ramo arredamento) Marco Gonzato. “Dobbiamo, prima di tutto raggiungere la quota della permanenza matematica in Prima categoria, cercando nel contempo di proseguire nella linea-verde, quella della messa in vetrina dei tanti nostri giovani interessanti. Infatti, ogni festa, impieghiamo un 2000, un 2001, un 2002, e molti 2003, ma, anche un paio di nati nel 2005 si sono affacciati quest’anno al campionato di Prima categoria. E, sono – come lì, a fianco, precisa il diesse rosso-nero Massimo Marangoni – i centrocampisti Alessandro Marcon e Pietro Perbellini. In tutto, sono stati impiegati 13 giovani speranze nel girone “B”, in cui stiamo militando”. Un raggruppamento, il vostro, abbastanza equilibrato… “Secondo me” abbozza un pronostico Gonzato “alla fine credo che la spunterà la Pro Sambonifacese, sconfitta da noi alla 1^ giornata di campionato, e contro la quale ci confronteremo il 15 maggio alla chiusura del torneo, sperando che tutte e due abbiano già centrato il loro obiettivo! Mi è anche piaciuta – e condivide il giudizio anche il diesse Marangoni – l’Olimpica Dossobuono, mentre il “ritardatario” Valtramigna Cazzano dispone di due bocche di fuoco eccezionali, Giovanni “Varenne” Lorenzi e bomber Christian Turozzi. Tanti giovani validi, infine, anche nell’A.C. Tregnago”.

Un Bovolone, il quale avrebbe potuto incasellare più punti, non soffrisse di “pareggite acuta”. “Eh, sì, i troppi pareggi – ben 12 in 19 tappe, record del girone!- ci stanno facendo ritardare sulla tabella dei pronostici di una salvezza che avrebbe potuto essere già in cassaforte. Invece, credo che tale nostro trend sia anche frutto dell’ingenuità e dell’inesperienza dei tanti nostri giovani guidati gran bene dal mister Nicola Manara, classe 1987. In noi regna la convinzione che il prossimo campionato sarà all’insegna di un tempo ancora più sereno, visto che i nostri atleti hanno immagazzinato 9 mesi di grande mestiere. Loro rappresentano il nostro futuro e confidiamo che inaugurino un ciclo di grandi soddisfazioni nel prossimo futuro dei “mobilieri”. Però, ripeto: ora dobbiamo portare a casa la matematica salvezza, poi, pondereremo le scelte e valuteremo chi dei “senatori” meriterà di far parte ancora di noi”.

Ottimo il bilancio del vostro vivaio, che comprende più di 300 ragazzi tesserati. “Davvero oltre le più rosse previsioni i risultati ottenuti dalle nostre compagini giovanili. A partire dagli Allievi 2005 allenati dal mantovano ed ex Legnago Salus, Stefano Gardona, per passare dagli Juniores dell’ex A.C. Sambonifacese Giovanni Bongiovanni, ai Giovanissimi Under 15 Élite di Moreno Lollato, squadra, questa, costruita all’ultimo momento quando è arrivata la notizia del balzo di categoria e assolutamente non inferiore a club che da anni perfezionano la cura del vivaio, vedi Montebelluna ed Arzignano. Da noi, si sta respirando un gran bel clima e questo non solo merito dei nostri mister, ma anche grazie alla costruttiva partecipazione-collaborazione dei genitori dei nostri ragazzi”.

A proposito di giovani: ritornerete – dopo 2 anni – ad organizzare l’edizione prestigiosa de “Il Pulcino d’oro”, manifestazione, vetrina non solo provinciale e nazionale. “Sì, con i dirigenti Marco Zermiani ed Enrico Leati stiamo organizzando l’evento, il quale si terrà sui nostri impianti sabato 15 e domenica 16 maggio 2022, e che vedrà la partecipazione di 16 squadre. Non sappiamo ancora chi sarà il testimonial della kermesse, anche se si è vociferato il cittì azzurro Roberto Mancini, mentre due anni fa era stato l’asso interista Xavier Zanetti. Inoltre, quale società organizzatrice, abbiamo acquisito il diritto di disputare la finalissima al “Briamasco” di Trento, dove disputeranno le finalissime le squadre che avranno fatto meglio a Bovolone. Per noi, che la Figc sia tornata ad affidarci l’organizzazione di una vetrina così prestigiosa, non può far altro che renderci orgogliosi ed è un attestato di grande stima, un premio al nostro modo di trattare la sfera giovanile, soprattutto le leve più piccole del calcio”.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
nubi sparse
27.9 ° C
29.5 °
27 °
32 %
3.6kmh
40 %
Gio
31 °
Ven
29 °
Sab
30 °
Dom
34 °
Lun
34 °