16.2 C
Verona
lunedì, 1 Giugno 2020
More

    Enrico Cavazza (Chiampo): “Occhio all’Audace!”

    Per Enrico Cavazza, centrocampista classe 1993 dal fiato interminabile, da questa stagione in forza al Chiampo, è l’Audace calcio di mister Matteo Biroli l’antagonista numero uno dei giallo-verdi vicentini che sono al comando della classifica del girone “B” di Prima categoria a +4 (il rapporto è di 48 a 44 per i berici di mister Dennj Rezzadore sui rossoneri): “I sanmichelati hanno un’ottima organizzazione di gioco, amano giocare palla a terra partendo dal loro portiere e sono molto completi in tutti reparti. Per non parlare, poi, del mio ex compagno di squadra, la punta Pippo Menini e di Luiz Enrique Herber, davvero due grandi atleti! I rossoneri propongono buone trame di gioco e sicuramente lotteranno per il primato fino alla fine”. Un campionato combattuto, in cui, a otto bracciate al traguardo, tutto è ancora da decidere: “Il Torneo è equilibrato, anche se magari qualche avversaria – vedi quelle staccate dietro a noi – hanno commesso qualche passo falso, ma hanno ancora tutto il tempo per recuperare perché 24 punti a disposizioni sono ancora tanti. E, poi, ci sono ancora in ballo tanti scontri diretti: noi, per esempio, dobbiamo ancora giocare contro la Pro San Bonifacio – la squadra del mio paese -, lo Zevio e il Valtramigna, quest’ultima alla 30^ giornata all'”Emilio Steccanella” di Cazzano”.

     Dopo 5 stagioni a Ronco all’Adige, Cavazza è soddisfatto di essere passato nelle file dei neo-retrocessi giallo-verdi del Chiampo del presidente Ivan Peloso e del diggì Gian Domenico Corato: “Ho trovato una società molto organizzata, che non ti fa mancare mai niente. Mister Dennj Rezzadore, oltre ad essere molto preparato, è una persona indiscutibile dal punto di vista umano. La nostra è una squadra che punta a sul possesso palla e possiede una delle “rose” più giovani del Torneo, se è vero che giochiamo con 2-3 nati nel 2000 (si alternano il difensore Lorenzo Acerra e Francesco Mastrotto, il centrocampista Sebastiano Nardi, e il 2001 Luca Negro Marcigaglia, difensore della classe 2001). Del 2001 è anche la punta Nicolò Lovato, un atleta che torna e che gioca largo nei tre la davanti. Un giocatore veramente di qualità. Il capitano è Nicolò Panarotto, difensore centrale del 1991″.

    Enrico studia per diventare osteopata a Verona: in campo è un autentico “motorino” settepolmoni: cresciuto nell’A.C. Sambonifacese, passa negli Juniores Nazionali del Sarego, allora in serie D, collezionando spezzoni di presenze: “Ho vestito la casacca del Lonigo (in Promozione), poi, 5 stagioni a Ronco all’Adige, con la maglia dell’U.S. Albaronco”. Il giocatore avversario più forte del girone? “Herber dell’Audace: un giocatore tecnico che ha anche gamba, un rapido che gioca anche più avanti della mezz’ala, e che se la cava giocando anche alto nei tre d’attacco”.

    Sei vittorie potrebbero significare ritorno matematico in Promozione per il Chiampo: “Siamo a +4, vero: allora, ci vogliono, per la sicurezza, ancora 6 vittorie. Dobbiamo stare attenti a migliorare la fase offensiva perché prima dell’ultimo colpaccio (0 a 3 al “Cavallaro” di Bovolone, alla 21ma giornata) in 6 gare disputate nel ritorno abbiamo realizzato solo 6 gol. Ma, è anche vero che tiene ottimamente la nostra difesa: un solo gol subito, al 90mo, e per giunta su rigore, al “Tiberghien”, in casa dei rossoneri audacini. Ma, confidiamo nella potenza realizzativa del 1987 Harrison Nwanyanwu (ex Cornedo di Promozione) e in quella dell’ultimo arrivato, Enhi Bajramaj, punta albanese, ex F.C. Valdagno di Promozione (ora in 1^ categoria), classe 1995″.

    Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

    © Riproduzione Riservata

    Leggi ancora ...

    pagine visitate
    123.389.105
    visitatori online
    15

    Ultimi articoli

    Per Roberto Praga (Pozzo) il top sarebbe annullare il campionato

    "Sono molto sereno" confessa il geometra Roberto Praga, presidente dell'A.S.D. Pozzo 1961 "anche perché i verdetti li conosceremo, con ogni probabilità, dopo...

    L’Asd Parona del presidente Enrico Guardini sta programmando il futuro. Sarà ancora con mister Marzio Menegotti?

    Al suo primo anno al Parona, reduce dalla bella salvezza ottenuta l’anno scorso in Seconda categoria con il Valdadige del presidente Michele...

    Ennio Fedrigoli (Pol. La Vetta): “La nostra speranza è quella di restare in 2^ categoria!”

    Ennio Fedrigoli, classe 1952, informatico, è una sorta di "memoria storica" della Pol. La Vetta di Domegliara: è dirigente dal 1985, presidente...

    Marco Burato è il nuovo mister dell’Albaronco!

    Classe 1962, di professione bancario, Marco Burato da Belfiore d'Adige è il nuovo mister dell'U.S. Albaronco del direttore generale Alessandro Romio. L'accordo...

    Il Garda del presidente Zampini passa nelle mani di mister Davide Zomer

    E’ pronto a ripartire con la programmazione della stagione 2020-2021, il Garda del presidente Vittorino Zampini, che sarà ancora ai nastri di...

    I Nostri Social