7.7 C
Verona
domenica, 29 Novembre 2020

Filippo Ledri: “Il PGS Concordia ha un mister ed gruppo valido per poter sognare in grande!”

Serve caffé, cappuccini e cocktail deliziosi invitanti presso il bar Life 4.0 in borgo Venezia, locale molto frequentato gestito da papà Stefano e mamma Paola, e, nel frattempo, sogna di scuotere le reti avversarie con la maglia del PGS Concordia Borgo Milano dell’ex mister crozzino, Doriano Pigatto. Non solo, ma, con un diploma di perito aeronautico nel cassetto, non disdegna, un bel giorno, di disegnare al PC aerei civili, non da combattimento. Filippo Ledri, classe 2000 (è nato il 25 settembre), cresce calcisticamente nel Team S.Lucia Golosine: “Un provino all’Hellas Verona” racconta in pillole la sua breve carriera “gli Allievi Provinciali nel PGS Concordia, il ritorno nel Team S.Lucia – Juniores Regionali Elite -, un anno in questa stessa categoria all’Olimpica Dossobuono, infine, nuovamente nei bianco-viola borgo-milanesi, da 2 stagioni e mezzo a ‘sta parte”.

 Attaccante, fede Inter, Ronaldo “Il Fenomeno” come idolo, Filippo gioca davanti: “Sono un attaccante centrale. Il mio debutto in Prima categoria? Neanche farlo apposta, proprio domenica scorsa a Quaderni, nel colpaccio di 0 a 3, solamente una decina di minuti, ma un assist prezioso a Francesco Paiusco in occasione della terza marcatura”. Ben strutturato fisicamente, Filippo così ci presenta il gruppo bianco-viola: “Bel gruppo, con giovani interessanti, e giocatori di mestiere (Matteo Lui, Leandro Parrella, Francesco Paiusco e Francesco Pellegrini). Grande il nostro mister: un uomo dal grande bagaglio di esperienza e supportato da un ottimo staff tecnico, che vede in Germano Pistori il diesse e il preparatore dei portieri è Gabriele Donatoni. Io e mio fratello maggiore Tommaso, ora chef a Majorca, stopper, abbiamo avuto lo stesso staff tecnico. Ma, sarebbe davvero un vero peccato fare male in un contesto del genere, in una società guidata dal più alto scranno da Marco Giavoni, dove non esistono pressioni di sorta, ma, dove intuisci che si punta all’Eccellenza nell’arco di due o tre anni!”

Il PGS Concordia, intanto, dopo 450 minuti è solitario al 5° posto con 9 punti e fino ad ora non ha mai pareggiato: “Il reparto offensivo nostro è composto dalla coppia Matteo Lui-Anas Drria, un 1999 dribblomane, rapido, dotato di un tiro potente. Mister Pigatto si basa molto su quello che dai durante la settimana: la maglia di titolare non se la porta a casa nessuno di noi giocatori!” Tra gli avversari che finora sono piaciuti per potenza a Filippo Ledri, l’Olimpia Ponte Crencano e la Pol. Caselle: “Ho visto poco finora, ma tra chi ho incontrato queste due hanno una grande idea di gioco e grosse potenzialità. Ma, non è da meno l’Olimpica Dossobuono; quando lo incontreremo, giocherò da ex, e sarà una bella battaglia”.

Sinistro solo per salire sull’autobus, buono il destro, conclusione potente copertura di palla ottima, buona tecnica di base: “Non sono certo un furetto, ma non sono nemmeno un lento”. Tra i giovani bianco-viola di cui sentiremo parlare, secondo Filippo, ci sono Fabio Nicolis, centrocampista centrale, e Luca Scarsetto, terzino o difensore centrale, entrambi coetanei del 2000″. Un Pgs Concordia, insomma, a cui non manca proprio niente per poter fare bene nel girone A di Prima categoria. E, pronto a fare cin cin nel bar Life 4.0 dove un barman serve cubini, spritz originali, sogna ogni festa di… ubriacare le difese, e, perdonatelo se con la testa, qualche volta, sulla realizzazione di un aereo civile: quello della pace e dei viaggi da suo fratello, nelle splendide isole Baleari, ma, per carità di Dio, non da combattimento. Quello vale solo nei terreni di gioco.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

Il Sona del d.s. Caio Ferrarese insegue il sogno salvezza

Il Sona calcio, al suo primo anno in serie D, vuole portare a casa la salvezza nel difficile girone "B" lombardo in...

E’ giusto chiudere il campionato dopo solo il girone di andata?

Nell'ultima intervista fatta al presidente della Figc veneta Giuseppe Ruzza, il primo dirigente ipotizzava di riprendere i campionati dei dilettanti l'anno prossimo...

Simone Dal Degan, collaboratore di mister Parlato a Trento: “Esperienza per me unica!”

Per la prima volta, dopo tantissimi campionati, il calcio non lo vede protagonista in campo, soprattutto come negli ultimi anni da leader...

Il ricordo di Maradona attraverso le parole dei mister e giocatori dilettanti veronesi

E' stato sepolto accanto alla tomba dei genitori "il Pibe de oro" Diego Armando Maradona, scomparso da poco per un'arresto cardiaco. Abbiamo...

L’Ambrosiana di mister Chiecchi, tra stop e rinvii, fatica a trovare il giusto passo

Vuole tornare a correre per la salvezza con più ritmo e continuità, . Negli anni da roccioso Il mister rossonero continua dire...

I Nostri Social

Verona
nubi sparse
7.7 ° C
8.9 °
6 °
93 %
1kmh
75 %
Dom
11 °
Lun
9 °
Mar
7 °
Mer
6 °
Gio
7 °