24.5 C
Verona
venerdì, 20 Maggio 2022

Il Bussolengo vuole ripartire da come ha lasciato il 2021

Il Bussolengo del presidente Emilio Montresor vuole vincere quest’anno la sua scommessa coronando la stagione 2021-2022 con il sogno salvezza. La squadra rossoverde sta lavorando senza sosta per ritrovare il tono muscolare ed essere pronta alla ripresa del girone di ritorno che è stata fissata per il 13 di febbraio. La squadra di mister Umberto Ridolfi, grazie alle ultime tre vittorie consecutive che hanno chiuso il girone di andata, è risalita fino al 9° posto in classifica agganciando il Caselle a 15 punti, lasciato dietro in classifica Parona, Quaderni, Valpolicella nonché il fanalino di coda Arbizzano che chiude con soli 2 punti raccolti in 13 gare. Ora, come dice il direttore sportivo rossoverde Renzo Bendazzoli, che da ben 61 anni orbita nel pianeta dei nostri dilettanti veronesi, per il Bussolengo partirà un nuovo campionato dove sarà necessario portare a casa il maggior numero di vittorie per raggiungere l’obiettivo prefissato: “Credo molto nello spirito di appartenenza ai nostri colori sociali da parte dei nostri ragazzi. Abbiamo più volte dimostrato negli anni di saper uscire dai momenti difficili mettendo in campo un forte temperamento. Sono convinto che con più attenzione, evitando dei banali errori, possiamo raggiungere la salvezza”.

I componenti della rosa della prima squadra rossoverde di mister Umberto Ridolfi sono un gruppo di ragazzi che abitano a Bussolengo e nei suoi d’intorni e quasi tutti provengono dal settore giovanile del sodalizio guidato dal primo dirigente Emilio Montresor e dal direttore sportivo Renzo Bendazzoli, fra i due c’è sempre stata una forte intesa ed unità d’intenti. “Il nostro principale obiettivo – dice Renzo Bendazzoli – è valorizzare i giovani del nostro settore giovanile per poi lanciarli in prima squadra. E’ questa la nostra ricetta che ritengo più giusta. In questi ultimi anni, per colpa della pandemia da Covid-19, i soldi nelle società dilettanti scarseggiano e quindi sarebbe sbagliato prendere in squadra giocatori provenienti da altre Società pagandoli profumatamente. Noi ci autososteniamo con una politica sportiva a chilometro zero. Non è assolutamente facile competere in questa categoria con queste prerogative, ma questo è il nostro credo oramai da molti anni”.

Infine abbiamo chiesto al “Nero” Bendazzoli chi vincerà il girone “A” di Prima categoria: “Il nostro girone è molto equilibrato nella parte alta della classifica ma io vedo maggiormente equipaggiate, in quantità e qualità, le compagini di Pastrengo, Pedemonte, Malcesine e San Peretto. Sono dei club che possiedono in rosa giocatori che spesso hanno giocato e maturato esperienza in categorie superiori e che fanno dell’ amalgama il loro punto forte. Ma non dimentichiamo che il girone di ritorno si è spesso rivelato a tutti gli effetti un altro campionato dove può succedere di tutto. Noi speriamo di proseguire come abbiamo chiuso il 2021”.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
cielo sereno
24.5 ° C
26.4 °
23.9 °
35 %
2.1kmh
0 %
Ven
28 °
Sab
28 °
Dom
29 °
Lun
28 °
Mar
28 °