11.3 C
Verona
domenica, 17 Ottobre 2021

Il punto sulla Prima categoria: 4^ giornata

In testa del girone "A" è gran gazzarra! Peschiera e Malcesine, vincono i portieri, "Busso" ancora a quota zero, Pastrengo vittorioso a Parona, non basta l'"Atletico" bomber Garofolo per piegare il San Peretto. Nel girone "B" la Scaligera balza di nuovo in testa, in scia restano Casteldazzano, Pro Sambo e Real GrezzanaLugo. Nel girone "C" il "derby dei fossili" va al San Giovanni Ilarione. Nel girone "E" Bevilacqua sgambettato in casa dai padovani dell'Euganea Rovolon

Ben 4 sono le squadre che si dividono in condominio il primato del girone “A” di Prima categoria. Ricca di emozioni, al “Manuel Cerini” di Peschiera, il derby “basso-alto Garda”, quello tra gli arilicensi di mister Luca Righetti e i “pirati” di Malcesine dello skipper Marchiori: in entrambe le reti da pesca non entra alcun pesce-palla, ma l’incontro è stato comunque combattuto, anche se la bilancia a un certo punto ha sfiorato il piattino dei rosso-blu del basso lago. Identico 0 a 0 al “Paolo Maggiore” di Pedemonte, tra i bianco-rossi di mister “Zaccheroni” Antonio Ferronato e la Polisportiva Caselle dello skipper lacisiense, Gabriele Gelmetti. I valpolicellesi lamentano alcune ghiotte opportunità vanificate, ma dai casellini non si è dato nulla al caso e non si è badato a spreco di energie. L’impresa domenicale di questo girone la compie il Pastrengo di mister Paolo Brentegani: al “Bertani” di Parona, ecco un rumoroso, un chiassoso 2 a 3, che tiene in orbita i “carabinieri con gli scarpini” dei bomber Davide De Carli e di Alberto Ronconi. Segna, ma nella porta sbagliata, il paronese, il 1999 Andrea Bordato, mentre per i “bianco-verdi all’Adige” la cacciano dentro i soliti Fausto Nardone (’93) e “Dinamite” Daniele Begnoni (classe 1983).

In Postumia, 4 a 1 squillante della Pol. Quaderni di mister Lucio Marconi ai danni del Bussolengo di mister Ridolfi, ultimo ancora a secco di punti. Doppia di Simone “sorriso Dourbans” Maffesanti, e single di Mattia Franchini, classe 1999, ex Correggese ed ex Levico Terme di serie D, tutti gol preceduti da Daniele Buzzachero, giocatore che sembra, in questo abbrivio di campionato, averci preso gusto con il gol. Per i rosso-verdi del “presidentissimo” Emilio Montresor, ha firmato…l’onore il duemillenario Daniele Lombardi. A Trevenzuolo, cambia il manico – via Fabrizio Saccomani, dentro Stefano Ferro, colui che portò i vigasiani dalla 3^ alla 1^ categoria! -, ma per il momento bisognerà attendere domenica prossima per la prima vittoria dell’éra Ferro: infatti, 3 a 3, ospite il San Peretto di mister Alberto Cipriani, con le “giubbe rosso-nere” valpolicellesi al bersaglio con Stefano Bonato e due volte (anche su rigore) con Matteo Tommasi. Per gli atletico-vigasiani del presidente “baffo” Gianfranco Pozza, fantastica tripletta a firma di Simone Garofolo.

Il “derby del passito”, quello disputatosi ieri a Fumane, tra il Valpolicella di mister Manuel Bonazzi e l’Arbizzano di mister Massimo Zancarli si è concluso sull’1 a 1. In vantaggio con Da Costa, il Valpolicella viene raggiunto nella ripresa dall’esperto gialloblù Mattia Gandolfi. Cartellino rosso sventolato in faccia all’arbizzanese Lorenzo Baraldi. A Caprino, undici che deve ancora pareggiare, la Montebaldina di mister Marzio Menegotti, in vantaggio con Alessandro “Camoranesi” Vecchione, si vede raggiunta sul filo della sirena, al 93mo, da una conclusione sferrata dall’avanti dell’Alpo Club ’98, Filippo Maggi. Rosso-neri della frazione villafranchese guidati da mister Riccardo Adami a quota 5 freccette, e con una sola sconfitta fino ad ora subita.

Bello, avvincente, combattuto il girone “B” di Prima categoria: idem con patate quello ancora più ad Est, ossia il “C”, con due nostre agguerrite rappresentanti. A 9 punti raccolti in queste prime 4 tappe, ecco veleggiare al primo posto la Scaligera di mister Piergiorgio Troccoli da San Zeno di Verona: ieri, al “Nicola Pasetto” di Pozzo, contro i rosso-blu di mister Davide Godi, ustionante, bruciante 0 a 4 rifilato proprio dai lanciati giallo-rossi isolani all’undici del presidente e geometra Roberto Praga. Doppia dell’ex panzer isolarizzano Massimo Mantovani (1987), acuti dell’ex isolarizzano pure lui, il 1997 Riccardo Pellegrini e dell’ex vigasiano, il duemillenario Edoardo Signoretto. Sul collo della Scaligera, alita il Casteldazzano di mister Francesco Marafioti, ieri, al “Padovani”, il team biancorosso non oltre l’1 a 1 contro un ottimo Bovolone dei teen agers, quello guidato da Nicola Manara, classe 1987. Ancora il bianco-rosso “castellano” Fabio Sersa a scuotere la rete, ancora l'”eterno” Marvin “Hagler” Favalli a riportare il tutto in parità per i rosso-neri “mobilieri” del presidente, lo juventino Marco Gonzato, imprenditore nel ramo degli arredamenti. All'”Emilio Steccanella” di Cazzano di Tramigna, semaforo giallo ai bianco-rossi locali di mister Omar Lovato: 1 a 1 ed A.C. Zevio che con Fabinho Lima Da Silva raggiunge l’infallibile rigorista cazzanese, ossia bomber Christian Turozzi, classe 1989, già nostra “scarpa d’oro”.

Al terzo gradino del podio, a quota 7 punti, il sorprendente – ma non per il suo bel gioco, che l’accompagna da qualche anno! – Real GrezzanaLugo del mister, il bancario Luca Tosi: sul sintetico lughese scivola, 1 a 0, il Bonaldo Santo Stefano di mister Paolo Borotto, sgambettato dal solito bomber Christopher Taffarel. Altra bella vittoria galvanizzante per la “Pro Sambonifacese” del mister e imprenditore metalmeccanico Maurizio Battistella, sanbonifacese doc e dop: 1 a 0 per i centenari rosso-blu del factotum Claudio Fattori e del plurivittorioso Alberto Castagnaro, vittima, illustre, è l’Illasi di mister Cristian Cordioli, battuto da quel 2002 di Sebastiano Gazzo, che la festa scorsa aveva firmato una favolosa doppietta. All'”Antonio Perlato” di Tregnago, i giallo-blu nobili decaduti di mister Antonio Sorgente impattano sul 2 a 2 con il “co-fanalino di coda”, a 2 punti assieme all’A.C. Pozzo, Olimpia Ponte Crencano di mister Giordano Rossi. In duplice vantaggio, i tregnaghesi, grazie a Saggioro, si facevano rimontare, dopo altre ghiotte opportunità sprecate, dai giallo-blu “geniali pontieri”, al bersaglio pieno grazie al 1995 Luca Abbey e al 1991, l’ex PGS Concordia B.M., Nicolò Masetti. Al “Luigi Ciresa” di Dossobuono, l’Olimpica del mister-sindacalista Uil, Giuseppe “Mazzini” Bozzini è costretta con l'”Amaro” Alessandro Giuliani (1995) a rincorrere l’ospite Albaredo Calcio di mister Fiorenzo Bognin. In illusorio vantaggio fuori casa con l’ex Marola, ossia con il centrocampista 1990 Alessio Bertoldo. Sfiorato il colpaccio dagli albaretani, a +1 (il rapporto è di 5 a 4) sui giallo-rossi dossobuonesi.

Nel girone “C” di Prima categoria, il “derby della Vallata dell’Alpone”, quello tra San Giovanni Ilarione e SSD ValdalponeRoncà arride, 2 a 0, ai “leoni biancazzurri della Lessinia Orientale”, guidati da mister Fabio Gonnella. Andrea Goffredo “Mameli”, 1994, ex Bonaldo Santo Stefano, preceduto nell’impresa dal difensore 2001 Emanuele Carboniero, stendono i giallo-amaranto monscledensi di mister, il leoniceno Beppe Allocca. ValdalponeRoncà ora al 6° posto da solo con 6 punti ed inseguito a -1 dal San Giovanni Ilarione ora settimo col Sovizzo a quota 5 punti. Nel girone “E” di Prima categoria, il Bevilacqua perde, 0 a 1, il big match interno contro la padovana Euganea Rovolon, allenata da mister Maran, che balza in testa da sola con 10 punti a +1 sui grigio-rossi. Erano mesi che la “Cremonese della Bassa” guidata dal polesano e vincente trainer Antonio Marini non mangiava la polvere della sconfitta. Grigio-rossi con il lutto al braccio per onorare la tragica, incredibile scomparsa di una sua giovane promessa, il 1998 legnaghese Umberto Casalini, nipote dei mister Matteo (degli Juniores Regionali) e Fabio Coraini.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
cielo sereno
11.3 ° C
14.1 °
9.2 °
81 %
1.5kmh
0 %
Dom
19 °
Lun
19 °
Mar
18 °
Mer
19 °
Gio
15 °