3.1 C
Verona
giovedì, 9 Dicembre 2021

Il punto sulla Prima categoria: 7^ giornata

Il San Peretto non molla la cima del girone "A", Pastrengo e Pedemonte non si fanno male, guadagna il solo Malcesine (1 a 0 al Quaderni). Nel "B", tra Casteldazzano e Pro Sambo si fanno largo il Tregnago e il Valtramigna. Nel "C", bene solo il Valdalpone, nel girone "E", il Bevilacqua vince ed è a -4 dalla capolista Euganea Rovolon.

Nel girone “A” di Prima categoria veronese, l’ancora imbattuta capolista San Peretto di mister Alberto Cipriani inanella, a Negrar, la 5^ vittoria della stagione. E, l’impresa riesce alle “giubbe rosso-nere”, facendo proprio, 2 a 1, il “derby dell’Amarone”, battendo cioé l’Arbizzano di mister Massimo Zancarli (in rete gli ospiti giallo-blu con il duemillenario Matteo Belloni). Per i sanperettiani dal dischetto non sbaglia Stefano Bonato, nè su azione fallisce il bravo bomber Matteo Tommasi; il quale porta alla scaramantica vetta dei 17 punti i propri compagni. Secondi, a 14 freccette, il Pastrengo di mister Paolo Brentegani e il Malcesine dello skipper Stefano Marchiori: i “carabinieri con gli scarpini” impattano ieri, 0 a 0, il big match della 7^ tappa, contro il lanciatissimo Pedemonte di mister “Zaccheroni” Antonio Ferronato. Rosso, per i pastrenghesi, comminato a Cordioli, il quale salterà la trasferta di Fumane, casa del Valpolicella. Bicchiere, rigorosamente di rosso Valpolicella, mezzo vuoto per i pedemontani, a quanto si è capito.

Sul sintetico di Cassone, i “Corsari” bianco-granata del Malcesine devono attendere fino agli ultimi palpiti della contesa per avere ragione di un ostinato a non perdere Quaderni di mister Lucio Marconi: 1 a 0, decide non Andrea Luciano, ma al posto suo il ritornato al gol Serxio Avdullari, albanese classe 2001 ex A.C. Garda. All'”Alberto Tosoni” di Caselle, 2 a 2 tra la Polisportiva guidata da mister Gabriele Gelmetti e il Peschiera dello skipper Luca Righetti: ospiti alla pausa del thè galvanizzati dal bersaglio azzeccato dal 1993 Michele Posenato, ma, il neo-entrato, il duemillenario Mattia Bellesini, ex Mozzecane, pareggia i conti subito. E, i giallo-blu casellini prendono la forza per portarsi sul vantaggio temporaneo a firma di Nicolò Esposito, ma, sarà Haris “Krisna” Dzafic, classe 1994, a negare la gioia dei 3 punti ai padroni di casa. Dopo un filotto di risultati positivi, il Bussolengo del Presidentissimo (da 26 anni ininterrottamente) Emilio Montresor, riassapora l’amaro gusto della sconfitta: i rosso-verdi di mister Ridolfi subiscono gol e sconfitta, nello 0 a 1, in tempo abbondantemente extra time, scadutissimo, per mano (meglio per piè sospinto) di Diniz-Zanini. Grande il rammarico per il rigore buttato alle ortiche da Gottardi, ala mancina bussolenghese: la conclusione dal gesso fa giganteggiare l’estremo valpolicellese in forza all’undici allenato da Manuel Bonazzi, De Vita. E, finché c’è De Vita, per il Valpolicella c’è gioia e speranza di successi!

La Montebaldina a super trazione anteriore per la potenza delle sue bocche di fuoco scivola, 3 a 2, a Trevenzuolo, in casa dell’Atletico Vigasio di mister Stefano Ferro. Il duo Mario Di Cristo-Marco Dall’Ora ribaltano come un guanto il verdetto ai caprinesi sfavorevole dopo il gol del vantaggio vigasiano firmato dal 1994 Filippo Totola, ma, è Luca Miglioranzi – classe 1994 – a riportare, grazie alla sua doppietta, il piattino della bilancia verso i ragazzi del presidente “baffo” Gianfranco Pozza. L’Alpo Club ’98 di mister Riccardo Adami by-passa con un rotondo 3 a 1 il Parona del mister-corniciaio Roberto Pienazza: “bianco-verdi all’Adige” addirittura in vantaggio, a fare da frusta agli avversari, da sveglia, da molla di reazione, grazie a Ciserani, ma, successivamente – neanche lo scorrere di una ventina di minuti – i rosso-neri del Club della frazione villafranchese si riappropriano del pieno bottino, grazie alla doppia di Rinco ed all’assolo di Adami.

Nel girone “B”, sempre rimanendo nel registro della Prima categoria animata da concorrenti veronesi, lo sfavillante scettro del comando, ora con 17 diamanti, appartiene al Casteldazzano di mister Francesco Marafioti, unica squadra la sua – ma, notate bene!, assieme al Tregnago e al Bovolone – a non conoscere ancora l’onta della prima sconfitta stagionale. Al “Tino Guidotti”, in zona stadio, i bianco-rossi “castellani” vanno a fare la voce grossa – 1 a 3 – in casa dell’Olimpia Ponte Crencano di mister Giordano Rossi, in rete solo e al 92mo con il 1995 Luca Abbey. Il primo round è di marca dei “geniali pontieri” giallo e blu, ma la ripresa sottolinea il cedimento del…Ponte, a causa dei geni guastatori bianco-rossi ospiti Giacomo Rodighieri (2002), il coetaneo Leonardo Mori e l’ex Bovolone, noché classe 1995 Francesco Oppido. L’Illasi di mister Totò Mantovani, al “Venturini”, subisce, 1 a 3, la carica del Pozzo di mister Davide Godi. Rosso-blu pozzani alla meta grazie a Perlini, al 1998 Ymane Soule Sangare e all’ex zeviano ed ex “scarpa d’oro”, il 1989 “Skizzo” Stefano Rognini, mentre ai “colligiani” del diesse e tregnaghese “Cuccoli” Fabio Castagnini resta solo il gol del tregnaghese, il classe 1993, Daniel Rizzin.

Botta e risposta tra Bonaldo Santo Stefano, mister è Paolo Borotto, e l’AC Zevio del collega della panca Andrea Danese: nemmeno il tempo di iniziare e per i bianco-neri bussa Pretto, Giovanni, classe 1997. Per i pluristellati giallo-blu del club della frazione di Zimella, invece, la caccia dentro Alessandro Lora, classe 1996, ex Giovane Santo Stefano. Al “Cavallaro”, il Bovolone di mister Nicola Manara non riesce – 1 a 1 – ad aver ragione dell’Olimpica Dossobuono del mister-sindacalista Uil, Beppe “Mazzini” Bozzini. Giacomo Bissoli, più che della palla è innamorato delle stelle (calcia altissimo in un paio di occasioni! Ma, che sia astrofilo, l’ex enfant prodige del Chievo, classe 1987?), più concreto sotto porta il datato bomber Luca “Charlie” Pasquali. Per i giallo-rossi dossobuonesi pareggia i conti il numero 4 Mattia Spezia. A.C. Tregnago davvero in gran forma: gli alto-valligiani giallo-blu impongono la propria legge – 0 a 1 – a Isola della Scala, in casa dei giallo-rossi guidati da mister Piergiorgio Troccoli. Il tiro dei 3 punti lo scocca Niccolò Baldo: il suo tocco è frizzante come l’aria che scende dal…Baldo. Rosso per proteste al portiere isolano Melchiori, il quale si godrà in tribuna la prossima trasferta – a Cazzano di Tramigna – dei compagni di scuderia.

Negli impianti sportivi di via Ponte Asse di Albaredo d’Adige, i bianco-blu del sambonifacese trainer Fiorenzo Bognin cadono, 0 a 2 – sotto i colpi portati dalle due più prolifiche bocche di fuoco del ValtramignaCazzano di mister Omar “Sivori” Lovato e del presidente Lucio “IV” Castagna: Christian Turozzi e Giovanni “Varenne” Lorenzi. Clamoroso il palo colto per gli albaretani del diesse soavese Federico Boci dall’ex albaronchesano Edoardo Zamperlini, classe Duemila. Si allunga la collana di vittorie ottenute dalla Pro Sambonifacese di mister Maurizio Battistella: 0 a 1 anche sul sintetico di Lugo, in casa del Real GrezzanaLugo di mister Luca Tosi. Per i rosso-blu sambonifacesi del factotum, lo juventino Claudio Fattori, decide, dal dischetto, l’italo-argentino Fernando Omar Beltramo, classe 1990. Pro sempre in orbita e unica damigella d’onore a -2 dal primato. Ed ancora con la cella dei pareggi immacolata.

Nel girone “C”, ancora in altalena i verdetti che hanno caratterizzato questa 7^ giornata di andata per le nostre uniche due veronesi militanti: pesantissimo 4 a 0 ad Arcugnano, in casa dei biancazzurri vicentini guidati da mister Alessandro Cogno, inflitto al San Giovanni Ilarione del trainer berico Fabio Gonella. Doppia del 1986 Elia Maran, acuti di Mantoan e di Gisardi. A Valli del Brenta, i vicentini locali cedono 0 a 3 all’SSD ValdalponeRoncà di mister Beppe Allocca che porta a casa tre punti importanti in ottica salvezza. Per i giallo-amaranto monscledensi segna un gol per tempo Antony Gambin mentre al 92° chiude i conti il classe 1993 senegalese Deby Mbaie. Valdalpone ora all’ottavo posto da solo con 10 punti, scavalcato il San Giovanni Ilarione ora quart’ultimo in compagnia col Malo a 8 punti.

Infine, nel girone “E”, la nostra unica rappresentante, il Bevilacqua di mister Antonio Marini scavalca, 2 a 1, la padovana Granzette grazie alla doppietta del suo uomo più decisivo sotto rete: Bara Fall. Per i patavini allenati da mister Tessarìn, ha segnato il gol della magra consolazione Baldon. Al comando della classifica troviamo ora a 17 punti l’Euganea Rovolon – unica squadra ancora imbattuta – la Solesinese ferma a 14 è raggiunta dal Rovigo e scavalcata al 2° posto dalla Fiessese ora a 16 punti: il Bevilacqua del polesano trainer Antonio Marini è quinto da solo con 13 punti. Domenica 14 novembre, i grigio e rossi del presidente Marco Calonego andranno a far visita all’AQS Borgo Veneto, fanalino di coda con soli 3 punti raccolti finora nelle 7 gare disputate.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
nubi sparse
3.1 ° C
5.7 °
0.9 °
93 %
3.6kmh
75 %
Gio
5 °
Ven
5 °
Sab
7 °
Dom
7 °
Lun
3 °