L’A.S.D. Tregnago 1931 promuove mister Matteo Bonomi

595

 Il pareggio di 1 a 1, ottenuto domenica scorsa all'”Antonio Perlato” dall’A.S.D. Tregnago 1931 contro il non facile avversario del Casaleone, vale la promozione a mister della Prima squadra al coach degli Juniores Regionali giallo e blu, Matteo Bonomi. “Costui era arrivato sulla panchina delle “Riserve” tregnaghesi – si legge in una nota fatteci pervenire in redazione dalla società – già alla seconda metà della scorsa stagione, mentre era stato chiamato come “supplente” in un paio di recenti partite”. Ed ancora: “Grazie a Bonomi, gli Juniores Regionali l’anno scorso hanno potuto evitare la retrocessione del Torneo, ripetendo quest’anno l’importante esperienza. Bonomi ha allenato, a livello di Prime squadre, il Lessinia e lo Sporting Badia Calavena, per poi passare ai giovani dell’Hellas Verona”. “La società Tregnago è convinta che la “rosa” a disposizione, pur costituita da un numero di giocatori giovani superiore alla media e costruita intorno alle risorse della zona, valga di più dei punti oggi evidenziati dalla classifica del girone “B” di Prima categoria. Gli infortuni ed alcuni episodi hanno penalizzato il Tregnago di 4-5 punti, con i quali si potrebbe affrontare il girone di ritorno con maggiore serenità e con una più alta dose di autostima. C’è tutto ancora il tempo per poter recuperare posizioni e per poter fare bene, anche se molti infortunati rientreranno, ad eccezione della punta Jacopo Dal Forno, infortunatosi seriamente nel recupero di Castel d’Azzano”.

“La società, infine” conclude il testo emanato dal club alto-valligiano “ringrazia mister Adriano Laperni, al quale vanno riconosciute esperienza e dedizione, e formula al trainer i migliori auguri per il suo futuro sportivo, nella convinzione che in un diverso contesto possa nuovamente far valere le sue capacità. Al tempo stesso, auspica a mister Bonomi e ai suoi nuovi giocatori un finale di campionato ricco di soddisfazioni per se stessi e per il bene del movimento calcistico in Val d’Illasi”. E, domenica prossima, nel quadro della 3^ giornata di ritorno, il Tregnago sarà di scena ad Arzignano con il mister “arruolato” a pieno titolo, real sett’ultimo a 22 – con 8 punti in più del Tregnago -, e con il dente avvelenato per aver perduto domenica scorsa, 3 a 2, al “Nicola Pasetto”, in casa dell’attuale “fanalino di coda” A.C. Pozzo di mister Davide Godi.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata