18.6 C
Verona
lunedì, 1 Giugno 2020
More

    Matteo Tomba da la carica all’Arbizzano

    Suo il gol pesantissimo che domenica scorsa ha steso il Quaderni relegandolo all'ultimo posto

    Una vittoria importante che rilancia l’Arbizzano nella corsa verso la salvezza. Domenica scorsa, sul campo del Quaderni di mister Nicola Chieppe, i gialloblu dell’Arbizzano hanno raccolto 3 punti importanti, che valgono doppio, grazie ad una rete capolavoro di Matteo Tomba, classe 1989, che da tre anni milita nelle file dell’Arbizzano. Una vittoria che conferma i nuovi valori messi in campo da mister Nereo Gazzani, arrivato un mese fa al posto di Ruggero Napoleone, e che ridà fiducia ai gialloblu che ritornano a credere nelle proprie possibilità in questa ultima parte di campionato. Ora, dopo 22 gare giocate nel girone A di Prima categoria, l’Arbizzano si trova al penultimo posto in classifica con 20 punti, a -6 dalla salvezza diretta. Peggio ha fatto solo il Quaderni, dietro di due lunghezze e nuovo fanalino di coda del girone. Tomba racconta la prodezza di domenica scorsa: “Semplicemente mi sono fatto trovare nel posto giusto al momento giusto – dice il talentuoso centrocampista -. Dopo otto minuti dall’inizio del secondo tempo, ho ricevuto palla sulla trequarti ed ho tirato con forza da circa 25 metri. Mi è andata benissimo perchè la sfera è andata ad infilarsi proprio all’incrocio dei pali. Un gol fantastico, anche perchè giunto contro una nostra diretta concorrente, il Quaderni, che non ha mollato mai fino alla fine”.

    Il gol, che alla fine è stato importantissimo in chiave salvezza e decisivo per la partita, e Tomba a fine gara è stato sommerso dall’abbraccio dei propri compagni: “Mi sono emozionato – confessa Matteo -, ho visto gli occhi lucidi dei miei compagni ed è stato bellissimo. Mi ha ricordato, ancora una volta, di essere orgoglioso di vestire la casacca gialloblu dell’Arbizzano. Poi i festeggiamenti sono continuati negli spogliatoi ed ho coronato una domenica per me fantastica”. Quaderni, Caselle, Malcesine, Concordia, Croz Zai, Real GrezzanaLugo, Valpolicella e San Zeno lottano per evitare i play out e per conquistare la salvezza diretta, tutte divise da pochi punti. Tomba non vuole smarrire il passo giusto: “A mio parere il muro della salvezza dovrà essere costruito mattone dopo mattone, dobbiamo cercare di vincere le prossime partite dimostrando di essere una buona squadra. Io confido sull’aiuto e sulle prestazioni positive mie e dei miei compagni. Se alziamo l’asticella possiamo cambiare volto al nostro percorso”.

    Domenica prossima, sul terreno di casa, l’Arbizzano si scontrerà contro il Croz Zai di mister Doriano Pigatto, un’altra sfida salvezza da mettere in cassaforte, giocando da protagonista: “Ogni gara può riservare grosse emozioni e contro il Croz Zai dobbiamo trasformarci ancora una volta in campo per battere i nostri avversari, che, senza dubbio, non ci faranno nessun tipo di regalo. Vincendo un paio di partite potremmo trovarci ad un passo dal traguardo salvezza. Ma ora pensiamo a domenica prossima a cercare di battere il Croz Zai per fare un altro passo importante in chiave salvezza”.

    Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

    © Riproduzione Riservata

    Leggi ancora ...

    pagine visitate
    123.389.577
    visitatori online
    162

    Ultimi articoli

    La Polisportiva Pedemonte del presidente Alberto Fedrigo conferma mister Antonio Ferronato

    Compie quest’anno 25 anni di vita la Polisportiva Pedemonte guidata con maestria dal presidente Alberto Fedrigo. Gli danno una mano oltre agli...

    Per Roberto Praga (Pozzo) il top sarebbe annullare il campionato

    "Sono molto sereno" confessa il geometra Roberto Praga, presidente dell'A.S.D. Pozzo 1961 "anche perché i verdetti li conosceremo, con ogni probabilità, dopo...

    L’Asd Parona del presidente Enrico Guardini sta programmando il futuro. Sarà ancora con mister Marzio Menegotti?

    Al suo primo anno al Parona, reduce dalla bella salvezza ottenuta l’anno scorso in Seconda categoria con il Valdadige del presidente Michele...

    Ennio Fedrigoli (Pol. La Vetta): “La nostra speranza è quella di restare in 2^ categoria!”

    Ennio Fedrigoli, classe 1952, informatico, è una sorta di "memoria storica" della Pol. La Vetta di Domegliara: è dirigente dal 1985, presidente...

    Marco Burato è il nuovo mister dell’Albaronco!

    Classe 1962, di professione bancario, Marco Burato da Belfiore d'Adige è il nuovo mister dell'U.S. Albaronco del direttore generale Alessandro Romio. L'accordo...

    I Nostri Social