24.5 C
Verona
venerdì, 20 Maggio 2022

Mister Battistella giudica l’andata del girone “B” di Prima categoria

Il tecnico della Pro Sambonifacese sottolinea l'importanza di essere la "regina d'inverno" a + 4 dalle sue inseguitrici. Da tenere d'occhio ValtramignaCazzano e Scaligera.

E’ al suo 2° anno consecutivo alla guida della Pro Sambonifacese e ha chiuso il girone d’andata al primo posto con 26 punti in 13 gare, 4 in più rispetto alla Scaligera, 5 rispetto all’A.C. Tregnago. Classe 1965, sambonifacese doc, imprenditore metalmeccanico, dopo aver guidato la “scomparsa” Santa Lucia di Lobia, ha operato per 9 anni di seguito a Lonigo (7 nelle giovanili e 2 anni in Prima squadra). Ora è tornato a guidare la Prima squadra del paese che gli ha dato i natali, il domicilio e il sito della sua azienda. Chi, mister, ha sviluppato il miglior calcio nel girone “B” di Prima categoria in queste prime 13 gare di andata? “Il Real GrezzanaLugo e l’Olimpica Dossobuono: sono le due avversarie che ci hanno messo per un buon tratto della gara maggiormente in difficoltà. A Dossobuono, abbiamo vinto 3 a 2, firmando il colpaccio al 93mo, mentre a Lugo abbiamo vinto 0 a 1, su rigore”.

Qual è il giocatore che le è più piaciuto dei vostri avversari? “Fabinho Lima Da Silva, il brasiliano in forza all’A.C. Zevio: è un vero trascinatore, con noi – è vero – non ha segnato, ma ha mostrato grossa personalità. Poi, Alessio Soave, punta dell’Illasi: è il classico centravanti d’area, difficile da marcare, da solo fa reparto, considerato anche il fatto che tutte le palle più pericolose passano da lui ed è questo, forse, anche un pochino il limite dei “colligiani””. Chi è in ritardo sulla tabella di marcia dei pronostici abbozzati alla vigilia? “L’Illasi: squadra che dispone di un gruppo di combattenti, team coriaceo che non molla mai. Noi l’abbiamo battuto sempre 1 a 0 sia in Coppa che in campionato. In ritardo è anche il Valtramigna, ma qui il discorso è un altro: contro di noi ha schierato una “rosa” di soli 12 giocatori, pagando all’andata per parecchie domeniche infortuni a uomini importanti dello scacchiere a disposizione di mister Omar Lovato”.

Chi è stata, finora, la sorpresa nell’andata del vostro girone “B”? “Il Tregnago: in Coppa l’abbiamo trovato molto remissivo, in campionato, invece, l’esatto contrario. La classifica parla a suo favore: è una squadra da quartieri alti”. I giallo-blu possono contare su tantissimi giovani interessanti… “Beh, se è per quello, anche noi abbiamo una media molto bassa e ogni domenica, anziché impiegare un fuoriquota, ne utilizziamo addirittura dai 4 ai 6. I record dei giovani in squadra lo detengono, secondo me, il Bovolone e l’Olimpica Dossobuono”. Come sarà il calcio che uscirà da questa odiosa terza ondata di pandemia? “Sarà più bello perché, secondo me, si tornerà a giocare non il 30 di gennaio, bensì più avanti, e i campi saranno in migliori condizioni, meno pesanti. Non solo, ma la pausa, aggiuntasi a quella solita natalizia, permetterà a molte squadre – noi compresi – di recuperare i tanti giocatori infortunatisi proprio per la lunga inattività che la seconda ondata di Covid-19 ha costretto tutti noi e lo Sport in generale”.

Di chi sentiremo parlare, al ritorno, della Pro Sambonifacese? “Di due giovani molto interessanti: Sebastiano Gazzo, punta del 2002, centravanti di circa 190 cm, ben strutturato fisicamente, in grado di interpretare il ruolo sia di prima che di seconda punta, capace sia in progressione che di giocate con le spalle alla porta. Poi, segnalo Alessandro Soave, un promettentissimo terzino di fascia datato 2003, capace di giocare nella difesa a 4 che o a 3. Grande la sua corsa, possiede una sfacciata intraprendenza”. Chi, alla fine, alzerà le braccia al cielo in segno di vittoria? “Noi eravamo partiti non per vincere, ma per fare un buon campionato. Ora che abbiamo 4 punti in più rispetto all’immediata inseguitrice, siamo consapevoli di poter fare un pensierino serio al titolo. Però, a patto che recuperiamo tutti i nostri effettivi, a partire da Alberto Creati. Dovremo stare attenti dal Valtramigna Cazzano e dalla Scaligera, quest’ultima rinforzatasi. E’ un girone molto combattuto, con la classifica corta, dove tutto può ancora succedere!”

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
cielo sereno
24.5 ° C
26.4 °
23.9 °
35 %
2.1kmh
0 %
Ven
28 °
Sab
28 °
Dom
29 °
Lun
28 °
Mar
28 °