Prima categoria girone B: il punto sulla 2^ giornata

Cazzano Val-Paradiso, è primato! Il Real San Zeno Vicenza avvelena (5 a 1) il Pozzo, Sovizzo "Pirata" al "Tiberghien", Chiampo tristasassi col Casteldazzano, Valdalpone salta Bovolone!

750

Il combattutissimo, l’esilarante girone “B” di Prima categoria ha già una sua “regina” (2 vittorie su 2 incontri!): è il Valtramigna Cazzano del presidentissimo “Lucio IV” Castagna, del diesse, “l’enciclopedia umana calcistica”, Federico Bovi e il bomber, uno dei più umili da noi conosciuto in 40 anni di iscrizione all’Albo dei Giornalisti (gli altri sono Giuliano Paolini e Luca Moretto), Christian Turozzi, il “gol da me è sempre di casa”, slogan in omaggio alla sua attività di agente immobiliare. E’ sua la zampata del 2 a 3 dei biancorossi di  mister Omar Lovato sferrata ieri sul sintetico del “San Giovanni Bosco” di San Giovanni Ilarione, seconda della giornata, imperlata dal gol del compagno di scuderia bianco-rosso Rossi. Per i “leoni biancazzurri sangiovannei”, invece, avevano fatto “bingo!!!” Andrea Antonelli (su rigore) e Sinaj.

Al “Renzo Tizian”, dove si attendeva la prima vittoria della Pro San Bonifacio di mister Gianfranco Brendolan, la sfida con l’A.C. Zevio di mister Antonio Sorgente si conclude sull’1 a 1, in pratica, sulla botta…da distanza… del difensore 1997 Giovanni Bersani, e sulla risposta del bianco-nero Federico Bressan (punizione giusta nel sette). Al “Cavallaro”, ancora amare picche per il Bovolone 1918 di mister, il mantovano Matteo Branchini: 0 a 1, e i 3 punti terminano nella cesta dell’SSD Valdalpone di mister Giuseppe Allocca e del diesse, il dr commercialista, nonché “Lyon di tutta la vallata ad Est di Verona”, Emilio Cavazza, classe 1960. Ad una manciata di minuti al triplice fischio finale è l'”evergreen” Anthony Gambin a ingannare l’estremo rosso-nero bovolonese, il 1998 Matteo Sgarbossa, ex A.C. Oppeano. Ottima la gara dell’ex isolarizzano, “Facchetti” Alberto Lunardi da Roverchairetta, classe 1994, interista, mister delle giovanili helladine, e prossimo all’alloro junior di Scienze Motorie presso l’Ateneo scaligero.

La vicentina Real San Zeno Arzignano di mister Christian Vinoli frantuma, 5 a 1, l’A.C. Pozzo del trainer lupatotino Massimiliano Canovo, in rete, i pozzani, solamente – e quasi inutilmente – grazie al 1992 Matteo Bertasini. Per i bianco-rossi arzignanesi esultano il rigorista, classe 1997, Matteo Vallarsa, due volte Onyejiaka, Zoccante e Nori. Nessuna emozione da rete al “Venturini” di Illasi, tra i colligiani di mister Cristian Cordioli e la pari matricola Scaligera di mister Alessandro Ghirigato.

Il Chiampo del coach Rezzadore asfalta, 4 a 0, la matricola Casteldazzano di mister Francesco Marafioti: doppietta griffata da Nwanyanwu, assoli di Giulio Diquigiovanni (1996) e di Nerboldi. Al “Bertoldi” di Casaleone, i “leoni giallo e blu della Bassa” passati in vantaggio con “Charlie” Luca Pasquali (1986) si vedono raggiunti da un tapin nel finale di partita sferrato dal 1998 Jacopo Dal Forno, sul quale il bravo estremo mantovano Luca Loschi non poteva fare nulla di meglio. La vicentina Sovizzo di mister Sartori espugna, 0 a 1, il leggiadro “Tiberghien” di San Michele Extra: alla mezz’ora circa del primo round è Tugnoli a uccellare l’estremo audacino Melchiori, ben catechizzato dall’ex portiere ed oggi coach Matteo Biroli.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata