Prima categoria girone B: il punto sulla 21^ giornata

Chiampo: semaforo giallo acceso dal Casaleone, gongola l'Audace ora a -4 dai vicentini. Valtramigna: operazione-soprasso con lo Zevio effettuata! Brutto tonfo della Pro San Bonifacio a Isola della Scala, si rialza l'Illasi, Casteldazzano raggiunto dal Real S.Zeno Arzignano, Pozzo avvelenato a Sovizzo, in Valdalpone-Tregnago gol ed emozioni.

716

Il Casaleone dell’interista coach, il mantovano Cesare Bruschi, che si sgola alla guida del suo Casaleone e a Chiampo, ottiene un lusinghiero 0 a 0 contro la capolista del girone. Da una parte, “Charlie” Luca Pasquali e il portiere di Magnacavallo di Mantova, Luca Loschi, protagonisti dei “leoni giallo e blu della Bassa”; dall’altra, davvero pericoloso il giallo-verde attaccante vicentino, il 1987 Harrison Nwanyanwu. Chiampo di mister Denny Rezzadore sempre primo a 45 punti, 4 in più dell’inseguitrice Audace calcio di mister Matteo Biroli, vittoriosa (2 a 0) per la 12ma volta in questa stagione all’ombra del suo “Tiberghien”, vittima di turno il “disperato” Bovolone di mister Gianni Domenico Letteriello. Sono le due “frecce” rosso-nere più acuminate – SuperPippo Menini ed Henrique Luiz Herber – che vanno a bersaglio, colpendo in pieno, nella mousse, la sagoma dell’estremo difensore dei “mobilieri”, Bertolazzi.

Nuovo terzo incomodo, a 36 freccette, è ora il Valtramigna Cazzano di mister Omar Lovato: ieri vittorioso, all'”Emilio Steccanella” di Cazzano di Tramigna, 2 a 0, per i bianco-rossi del presidentissimo Lucio “IV” Castagna, con reti di Roberto Meneghetti e di Christian Turozzi, “il gol è di casa da me”. Un gradino sotto il Valtramigna Cazzano, a 35 punti, il già ricordato Casaleone, il quale ha raggiunto la Pro San Bonifacio del tandem tecnico Maurizio Battistella-Antonio Bogoni, ieri travolto per 3 a 1 a Isola della Scala, dalla Scaligera di mister Piergiorgio Troccoli. Per i giallo-rossi isolani, in rete ci vanno il difensore del 2002 (gulp!) Filippo Segalla, l'”eterno” Massimiliano Gramegna (1985) e in contropiede Baah; per la Pro San Bonifacio, invece, ha tenuto acceso il lumicino della speranza di rimonta il “militare” pugliese Antonio Cardone, ex SSD ValdaponeRoncà, classe 1991. Torna alla vittoria, 2 a 0, vittima il San Giovanni Ilarione di mister Fabio Gonella, l’Illasi di mister Cristian Cordioli: al “Venturini” segnano “Dustin” Dimitri Soave da Zevio, classe 1986, e il 1993, l’ex tregnaghese Daniel Rizzin.

Il Sovizzo rigetta nello sconforto e nella desolazione dell’ultimo posto in graduatoria a 10 punti l’A.C. Pozzo di mister Davide Godi: per i nero-verdi vicentini di mister Federico Sartori decidono il centro-campista 1996 Giulio Dotti e il compagno di reparto, il 1984 Andrea Zanderigo. Da segnalare, nei rossoblu del presidente Roberto Praga, il rigore parato dall’isolarizzano, ben preparato da Emanuele Tobaldini, Andrea De Fanti, classe 1997.

Al “Padovani”, il Casteldazzano di mister Gianni Pierno coglie il punto n. 13 della stagione: e lo fa, costretto a raggiungere sul 2 a 2 il Real San Zeno Arzignano di mister Massimo Cappellini. Vicentini in rete grazie al difensore 1998 Filippo Peron e alla punta del 1991 Andrea Romellini; doppia di Nikola Filipovic, classe 1990, invece, per i bianco-rossi “castellani” del diesse, l’albanese Alban Saraci. Anche a Montecchia di Crosara, finisce 2 a 2 tra l’SSD ValdalponeRoncà di trainer Beppe Allocca e l’A.C. Tregnago dell’omologo Matteo Bonomi: partita molto combattutta e dai toni vibranti, Tregnago in gol con il preciso rigorista Michele Gecchele, classe 1991, ex Oppeano, e con il 1999 David Tagliapietra, del quale se ne sta parlando un gran bene. Per i monscledensi, invece – ridotti a 9 uomini per i rossi comminati al centrocampista 1996 Daniel Rugolotto e al 1999 Alberto Cavazza – hanno fatto gol il 1995 Thomas Marchetto e la “quercia” Anhony Gambin, classe 1989.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata