9.8 C
Verona
domenica, 17 Ottobre 2021

1° turno Coppa Italia di Promozione: il punto sulla 3^ giornata

Atletico Città di Cerea e Aurora Cavalponica non si fanno male e passano il turno. Vanno avanti anche Castelnuovo, Oppeano ed Audace. Fra le migliori seconde anche PGS Concordia e Pol. Virtus.

Nel girone 1 vanno avanti il già noto e ben apprezzato Castelnuovo del lupatotino coach Gianni Canovo e il sorprendente (perché i bianco-viola sono una matricola ritornati in Promozione dopo alcune stagioni) PGS Concordia Borgo Milano del collega Doriano “Ghepardo” Pigatto. I “nero-verdi castellani” surclassano, 3 a 1, il Povegliano di mister, il direttore di banca nonché dottore in Economia e Commercio, Peter Taccardi: ancora l’ex polivirtussino, il classe 1989 Gilbert “Becau” Cadete, poi, Santhos Corazza, preceduti nell’impresa dal 2002 Marco Meneghelli. Per le “libellule” dell'”eterno” diesse Flavio Dal Santo, invece, il solo, soletto…Soletta la caccia in rete. Al “Manuel Fiorito”, in borgo Milano, il PGS Concordia ha ragione – 2 a 0 – sul Lugagnano del mozzecanese trainer Nicola Santelli.

E, i bianco-viola rionali del presidentissimo “Cina” Marco Giavoni passano con un gol per tempo, firmati da Nicolis e da Girlanda. La classifica vede il Castelnuovo a 7 punti, PGS Concordia e Lugagnano a 4, Povegliano a 1. Nel girone 2 proseguono il cammino le due “cugine” Audace calcio di mister Matteo Biroli e spera la Polisportiva Virtus di mister Andrea Annechini. Al “Tiberghien”, i sanmichelati rossoneri sgambettano l’A.C. Cadidavid di mister Fabrizio Sona per 2 a 0, grazie alle reti realizzate dal giovane Ballini e da Davide “Beppe” Signori. La Polisportiva Virtus, invece, offusca con il medesimo score di 2 a 0 l’Alba Borgo Roma di mister Devis Padovani, impresa riuscita grazie alle reti griffate…da Simone Armani e da Ignacio Schultz. La classifica vede l’Audace a 9, Pol. Virtus e Alba Borgo Roma a 3, Cadidavid a 1.

Nel girone 3, dove ha riposato il San Giovanni Lupatoto di mister, il lupatotino Matteo Girlanda, a passare il turno è l’Oppeano, il quale caccia le tante streghe che si erano appollaiate sul sodalizio dopo le due brucianti sconfitte patite in campionato, le 4 marcature subite e le zero reti non firmate nei primi 180 minuti della stagione. Buono, ciononostante il Nogara di mister “Sarri” Walter Bampa, il quale produce molto gioco, ma non ha i denti canini in grado di mordere le difese avversarie. E, così la tanta buona volontà dei generosi e centenari (sabato 2 ottobre si festeggia il secolo calcistico al “Remo Soave”) “ussari del basso Tartaro bianco-rossi” va a infrangersi sugli scogli degli avversari, più cinici sotto rete (buono il 10 Andrea Venturelli, classe 2001, il quale sostituiva l’altrettanto valido 2003 Samuele Zambelli, originario della mantovana Carbonara Po!). Per gli altri bianco-rossi in gara, hanno esultato Matteo Badia, ex isolarizzano, preceduto da una punizione magistrale direttamente scaraventata in rete da Mattia Pauletto, classe 1991, e il dottore commercialista Matteo “Il Bello” Manganotti, classe 1994. La classifica vede l’Oppeano a 6, S.Giovanni Lupatoto a 3, Nogara a 0.

Nel girone 4 ieri sera, al “Pelaloca”, Atletico Città di Cerea (mister Claudio Berlini) ed Aurora Veronella (mister Salvatore Dipaola) – due delle migliori realtà attualmente in Promozione (entrambe a punteggio pieno) non si fanno male e chiudono senza reti la loro sfida. Ma, non è stata una gara-biscotto, in quanto si è assistito a pregevoli e numerosi ribaltamenti di fronte. Restando in questo girone, all'”Erasmo Zamperlini” di Ronco all’Adige, si ripete nella vittoria (domenica ci ha lasciato le penne la pari favorita alla vittoria finale Oppeano) l’Albaronco del mister, il bancario-filosofo” Marco Burato da Belfiore d’Adige, classe 1963. Questa volta la vittima albaronchesana è l’Isola RizzaRoverchiara, squadra dalla denominazione lunga, ma dall’attacco corto di cartucce da sparare: 3 a 1, e non basta agli isolarizzani il gol del forte 2001, l’ex virtussino Jacopo Pasquali, figlio del bomber borgo-veneziano, Andrea, classe 1960. Infatti, la rimonta dei bianco-verdi-granata arriva grazie ai colpi vincenti sferrati da bomber (ed avvocato) Manuel Marcolini, autore di una doppietta, e da Hicham Arma, fratello più piccolo del più famoso avanti gigifreschiano. La classifica vede l’Aurora Cavalponica a 7 punti, Atletico Città di Cerea a 4, Albaronco e IsolaRizzaRoverchiara a 3.

Nel Trofeo Veneto di Promozione 2021-2022 si qualificano ai sedicesimi di finale le prime classificate per ogni girone e le 13 migliori seconde classificate nei gironi quadrangolari, per un totale di 32 squadre. Le 32 squadre qualificate per i Sedicesimi di Finale saranno abbinate tra di loro – a due a due -, mediante il criterio della vicinanza, con gare di sola andata e il campo di gioco sarà stabilito per sorteggio a cura del Comitato Regionale Veneto. Gli abbinamenti delle veronesi vedranno la vincente del girone 1 (il Castelnuovo) sfidare la vincente del girone 2 (l’Audace), mentre la vincente del girone 3 (l’Oppeano) affronterà la vincente del girone 4 (l’Aurora Cavalponica). Per le seconde classificate (date per qualificate) ci teniamo ancora il beneficio del dubbio che sarà sciolto dal comunicato ufficiale. Le gare dei Sedicesimi di Finale si giocheranno Domenica 13 ottobre alle ore 20.30.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
cielo sereno
9.8 ° C
13.6 °
7.2 °
87 %
1.5kmh
0 %
Dom
19 °
Lun
19 °
Mar
18 °
Mer
19 °
Gio
15 °