26.1 C
Verona
sabato, 18 Settembre 2021

1° turno Trofeo Veneto di Promozione: il punto sulla 2^ giornata

Audace, Castelnuovo ed Aurora Cavalponica allungano già le mani sulla passaggio al 2° turno: due successi di fila!

Nel girone 1, nonostante il caldo ancora sahariano, pioggia di reti – ben 6 – nel 2 a 4 ammirato in Povegliano-Lugagnano. Apre la saga delle reti il centrocampista classe 2002 Matteo Dalla Valentina del “Luga”, firmatario di una fantastica doppia, imitato nell’eco gioioso una volta dal compagno di scuderia – l’abile “cecchino” dagli 11 metri Michele Perozzi -, e da un gol all’incontrario firmato, suo malgrado, da Orifici. Per le “libellule” poveglianesi guidate dal bancario nonché dottore Peter Taccardi, in rete ci vanno il 1999 Vittorio Bettinardi, ex Primavera dell’Avellino ed ex Superbomber degli Allievi Nazionali del Mantova, e il 2001 ed ex giovanili del Chievo, Pietro Piacenza. Ancora semaforo verde per il Castelnuovo del “rientrato in patria”, il coach lupatotino Gianni Canovo: 3 a 2 rifilato dai “castellani nero-verdi” al riammesso in Promozione PGS Concordia B.M. di mister Doriano Pigatto. Ancora sugli altari della celebrità l’ex poli-virtussino Gilbert Cadete (doppia e rete anche su rigore!), doppia seguita dal centro azzeccato in pieno dall’avanti 1996 Riccardo Rossi. I bianco-viola tentano la rimonta, ma non bastano alla fine della fiera le reti griffate dall’ex crozzino, il 1993 Francesco Paiusco, e dal preciso rigorista Ghirlanda. La classifica di Castelnuovo e Lugagnano a 4 punti, PGS Concordia B.M. e Povegliano a 1.

Nel girone 2, incredibile scivolone casalingo, 1 a 2, dell’A.C. Cadidavid del plurimedagliato trainer Fabrizio Sona: la buccia di banana ai bianco e blu cadidavidesi la serve quell’Alba Borgo Roma, che a livello di torneistica estiva ha fatto incetta di successi e di trofei scintillanti (vedi trionfo al “Memorial Giorgio Nocini” all’Avanzi e al “1° Alberto Cherubini” a Casaleone). All’iniziale rete dei padroni di casa firmata da Gelain (ieri col 2 sulla schiena), ha fatto da esatta éco quella di Caslav Jovic, stopper e mancato psicologo. Ma, a far pendere sul piattino giallo-rosso il bottino ci ha pensato il duemillenario Roberto Carlos Savi. Al “Tiberghien” di San Michele Extra, altra vittoria dell’Audace di mister Matteo Biroli: vittima, questa volta, è la Pol. Virtus B.V. di mister Andrea Annechini, superata per 1 a 0 da una potente quanto precisa incornata sferrata da Luiz Enrique Herber (sì, ancora lui in rete per i sanmichelati centenari guidati dal più alto scranno da Roby Purgato, classe 1974). La classifica vede l’Audace calcio a 6 punti, l’Alba Borgo Roma a 4, Cadidavid 3, Pol. Virtus B.V. a 0.

Nel girone 3, raggruppamento dove ieri pomeriggio ha riposato l’A.C. Oppeano di mister Emanuele Pennacchioni, si è giocato al “Remo Soave”, detto “El Ciba”, Nogara-San Giovanni Lupatoto. Ebbene, l’hanno spuntata i “lupi bianco-rossi” sguinzagliati da mister Matteo Girlanda, lupatotino doc in ugual misura del trainer dei “cosacchi nogaresi”, Walter Bampa. Caldo opprimente, vantaggio definitivo ospite a cura di Marastoni, intorno alla mezz’ora del primo round. Ottima l’ala mancina lupatotina, con l’11 sulla schiena, il cappellone, il folto riccioluto, Luca Marastoni, appunto, l’autore del gol pesante che è valso i tre punti. Si è riconfermato pilastro difensivo invalicabile, il n.5 nogarese, Juniors, già visto con lode al “Mario Sandrini” due settimane fa nell’ambito di un’amichevole notturna. Mister Bampa ha tentato di agguantare il pari, lanciando nella mischia anche il plotone di artiglieria pesante, quella formata dai marcantoni Vincenzo Fusari (1989), Giacomo Fincatti (2001) e dal 1999 Giacomo Mingarelli, ma non sono arrivati molti palloni in profondità. La classifica vede Oppeano e San Giovanni Lupatoto a 3 punti, Nogara a 0.

Nel girone 4, l’Atletico Città di Cerea del mister-notaio (un diploma di Conservatorio anche nel cassetto! Strumenti amici il sassofono e il clarinetto) Claudio Berlini non manca alla grande sfida con quell’Albaronco che l’anno scorso – sempre al “Pelaloca” – lo aveva matato per 2 a 3. Ora, il verdetto è identico, ma rovesciato rispetto a quello subito lo scorso anno: 3 a 2. In rete, per i ceretani del diesse Giacomo “Brun” Cordioli, l’avanti polacco Patrick Parol, l’ex Arcella di Padova Miatton e il freddo rigorista Daniele Romano, ex Virtus di serie D. Per gli albaronchesani del belfiorese mister e filosofo Marco Burato, esultano l’ex Eugenio Tieni e l’impeccabile rigorista, il 1996 Hicham Arma. Sugli impianti sportivi di via Sabbionare, a isola Rizza, l’Aurora Cavalponica si concede il bis in fatto di vittorie: 0 a 1 per i cavalponici di mister Salvatore Di Paola, mattatore il centrocampista classe 1997 ex Virtus Federico Lucchiari, grazie ad un mortaio, contro il quale, il pur bravo Enrico Maria Malachin da Solesino di Padova (è anche un apprezzato “fischietto” nei tornei estivi: lo abbiamo ammirato a luglio a Lendinara di Rovigo) “nulla puote”. Cavalponici ben quadrati e decisi a far proprio il risultato, isolarizzani-roverchiaresi con un Jacopo Pasquali che non può concedere ai suoi beniamini della tribuna ogni festa doppiette. Classifica che vede l’Aurora Cavalponica a 6 punti, Atletico Città di Cerea e Isola RizzaRoverchiara a 3, Albaronco già fuori con 0 punti.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
poche nuvole
26.1 ° C
27.1 °
24.2 °
53 %
1kmh
20 %
Sab
26 °
Dom
21 °
Lun
18 °
Mar
23 °
Mer
23 °