20.8 C
Verona
sabato, 4 Luglio 2020
More

    Il Povegliano confida in un…Dal Santo in paradiso

    Ore di trepidazione anche in casa del Povegliano calcio, ultimo classificato nel girone “A” di Promozione con 20 punti alla pari del Nogara ma virtualmente penultimo perchè vincitore per 3 a 0 sui biancorossi alla 14^ giornata di andata. Le “libellule” bianco-celesti del presidente Moreno Fabris scongiurano l’ipotesi di doversi ritrovare a ripartire dalla Prima categoria nella prossima stagione 2020-2021. Così il diesse storico bianco-celeste Flavio Dal Santo: “E’ l’argomento-principe via whats-app tra noi dirigenti e i nostri calciatori. Siamo al 25 maggio e non è possibile che non si conoscano ancora i verdetti dei campionati, che linea dobbiamo adottare nel caso in cui si ripartisse a settembre. Noi come società dobbiamo essere in grado di fornire risposte certe ai nostri ragazzi: cosa faremo, siamo retrocessi? I dirigenti federali hanno il dramma di creare dei malcontenti, che sfocerebbero in ricorsi: il Corona virus non l’ha provocato nessuno ma ha colpito tutto il mondo”.

    Quale sarebbe la tua proposta? “Ripartire da zero a settembre in maniera uguale a come si era partiti lo scorso 12 settembre 2019: sono favorevole al congelamento dei campionati e si fa a finta che quest’anno non si sia mai giocato. In serie D, ho visto che sono state avanzate le ipotesi di retrocessione. Mi domando: perché la Figc non ne formula anche dall’Eccellenza fino alla Terza categoria? Siamo forse figli di nessuno?”. Un’ipotesi, la tua, che non accontenterebbe le prime classificate, ma solo le ultime… “Tu devi partire dal presupposto che qualunque decisione si prenda a Marghera difficilmente riuscirà ad accontentare tutti: meglio, secondo me, annullare, cancellare tutto quello che è successo fino a febbraio”.

    Si ripartirà a settembre? “Secondo me, non ripartiremo a settembre. L’OMS consiglia di aspettare fino a gennaio 2021”. Che calcio ti aspetti alla ripresa dei Tornei? “Simile a quando lo praticavo io nel lontano 1986, cioè fatto di una pastasciutta dopo l’allenamento e di diecimila lire come premio-vittoria. Sarà un calcio di paese ed animato da sana rivalità, da accesi campanilismi. Poi, ci sarà sempre lo sponsor importante che vorrà mettersi in mostra e che destinerà qualche quattrino in più al club che ha scelto di sostenere”.

    Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

    © Riproduzione Riservata

    Leggi ancora ...

    pagine visitate
    123.673.816
    visitatori online
    152

    Ultimi articoli

    Altre pillole di calcio mercato. L’Arbizzano fa sul serio!

    E' pronto per una nuova avventura calcistica il forte difensore classe 1989 Nicolò Dalla Pellegrina, quest'anno in forza al Garda di mister...

    Caldiero e Borgo Soave si uniscono. Filippo Berti: “Il progetto è solido e aumenterà l’attività giovanile del nostro territorio”

    Mercoledì 1 luglio è comincia ufficialmente la nuova avventura dell’ASD Calcio Caldiero Terme nel comune di Soave. La società termale è subentrata...

    Andrea D’Alessandro è il nuovo Responsabile Sanitario gialloblù

    L'A.C. ChievoVerona comunica che Andrea D'Alessandro è il nuovo Responsabile Sanitario della Prima squadra gialloblù. Il Dott. D'Alessandro, laureato in Medicina e...

    E’ di nuovo Seconda categoria per il Lessinia 2018!

    Altra squadra promossa in Seconda categoria è il Lessinia 2018 del presidente Matteo Guglielmini, imprenditore agricolo ed agente immobiliare classe 1977. Per...

    Michele Sberveglieri (BNC Noi): “Con mister Andrea Crema possiamo crescere e migliorarci”

    E' molto attaccato alla maglia giallo-verde del BNC Noi del presidente Sergio Sgulmar, che milita nel girone A di Terza categoria, il...

    I Nostri Social

    Verona
    nubi sparse
    20.8 ° C
    25 °
    12.2 °
    57 %
    1.5kmh
    71 %
    Sab
    21 °
    Dom
    29 °
    Lun
    31 °
    Mar
    23 °
    Mer
    27 °