0.6 C
Verona
giovedì, 8 Dicembre 2022

Il Presidente Giuseppe Bettini è piacevolmente sorpreso dalla personalità del suo Team S.Lucia Golosine

Il Presidente Giuseppe Bettini è soddisfatto dell’inizio di stagione del suo Team S.Lucia Golosine, la squadra neo retrocessa in Promozione, affidata questa estate al nuovo mister Alessandro Ghirigato e alle sedute del nuovo preparatore atletico Fabio Gaspari, viaggia veloce in campionato e si candida ad essere una delle possibili papabili al salto in Eccellenza. Inizio con una vittoria, due pareggi e zero sconfitte per gli “aquilotti biancoblu” del vice presidente Valter Olivieri e del diesse Ivano Belligoli nelle prime tre gare di campionato che metterebbe i rionali tra le uniche imbattute assieme alle due capolista Mozzecane e Atletico Cerea, purtroppo però la settimana scorsa è arrivata la doccia gelata dal Giudice Sportivo che ha tramutato il pareggio con l’Isola Rizza Roverchiara in una sconfitta a tavolino per 0 a 3 con l’aggiunta di un punto di penalizzazione. La cosa non toglie però la fiducia del presidente Giuseppe Bettini verso i suoi ragazzi. Ieri però altra tegola per i rionali perché La Corte Sportiva di Appello Territoriale non ha accolto il ricorso della società biancoblu, questo dopo aver rilevato il mancato versamento del contributo per l’accesso alla giustizia sportiva, ovvero l’addebito sul conto campionato autorizzato dalla reclamante, così come previsto dal regolamento.

Per questo motivo il reclamo è stato dichiarato irricevibile così come scritto sull’ultimo comunicato: “I ricorsi ed i reclami, anche se soltanto preannunciati, a pena di irricevibilità sono gravati dal prescritto contributo. Il versamento del contributo deve essere effettuato entro il momento della trasmissione del ricorso o del reclamo all’organo di giustizia sportiva, anche mediante addebito sul conto campionato”. Poiché il contributo per l’accesso alla Giustizia Sportiva non è stato versato, il ricorso del Team S.Lucia Golosine va dichiarato irricevibile restando, pertanto, preclusa ogni valutazione nel merito. “Noi siamo convinti che il giocatore Francesco Ambrosio – dice il presidente Giuseppe Bettini -, squalificato con la squadra Juniores Élite lo scorso anno, abbia scontato la squalifica nella partita giocata dalla nostra Juniores il 17 settembre, il giorno prima della partita incriminata. Il ragazzo infatti, essendo un classe 2003, può ancora giocare con la nostra Juniores e a noi risulta che lui possa scontare la squalifica in questo campionato. Oltretutto il punto di penalizzazione è secondo noi ingiusto perché non causato da un fatto recidivo”.

Parlando dell’inizio di campionato il presidente biancoblu ci dice: “Mi piace moltissimo la squadra di quest’anno, è un team che corre moltissimo, che pressa alto ed impone il proprio gioco senza perdere la testa. Anche in casa dell’AlbaredoRonco, pur attaccando a testa bassa senza riuscire a scardinare la difesa locale, abbiamo giocato con testa senza concedere occasioni alla squadra avversaria. A volte in queste partite alla prima occasione concessa prendi gol ma questo non è successo. Questo indica due cose, che il mister ha in mano la squadra e che lui vuole far giocare la squadra. Non se se questo porterà subito a dei risultati immediati ma sono convinto che proseguendo su questa strada arriveranno sicuramente in futuro”. Ma dove può arrivare la sua squadra quest’anno? “A me non piace fare previsioni, anche perchè porta male, ma se non arrivassimo nelle primi cinque, per quello che ho visto finora, rimarrei deluso. Diciamo che vogliamo almeno rimanere in gioco per un posto ai play-off fino alla fine, poi se non riusciamo a salire quest’anno per noi non sarà un dramma, l’importante è restare tra le protagoniste fino all’ultima di campionato”.

Quali sono secondo lei le favorite alla vittoria finale nel vostro girone “A” di Promozione? “Premetto che io non conosco bene le nostre avversarie, per sentito dire parlano bene dell’Oppeano, poi ho visto un AlbaredoRonco molto esperto e con giocatori di buona qualità, hanno cambiato molto ed hanno bisogno di tempo per trovare il giusto assetto. Poi ci sono le retrocesse Cologna e Mozzecane e Isola Rizza, Atletico Cerea e San Giovanni Lupatoto che possono sicuramente far bene”. Chi è la più bella sorpresa tra i suoi ragazzi? “Senza ombra di dubbio il nostro difensore classe 2003 Riccardo Viola, io non lo avevo notato prima ma in queste tre prime partite mi ha piacevolmente sorpreso, un bravo giocatore e oltretutto un bravo ragazzo molto educato e rispettoso. E’ sicuramente partito con il piede giusto e fa ben sperare per il futuro”.

La redazione di www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Notizie dai network

Leggi altro ...

Verona
nebbia
0.6 ° C
8 °
0.2 °
100 %
0.5kmh
100 %
Gio
8 °
Ven
7 °
Sab
8 °
Dom
8 °
Lun
4 °

I nostri social