3.1 C
Verona
giovedì, 9 Dicembre 2021

Il punto sulla Promozione: 8^ giornata

Cerea capolista solitario, colpaccio dei "lupi" del nuovo mister Marocchio, in casa trionfa solo la Pol. Virtus. Trasferte da incorniciare per Albaronco e Oppeano. Prima vittoria nel girone B per Alba B.Roma (a Longare)

E’ la settimana degli avvicendamenti tecnici, che si stanno, almeno al primo colpo, salvifici, taumaturgici: dopo aver visto il Team S.L.Golosine, è il San Giovanni Lupatoto a godere dell’avvicendamento sulla panca avvenuto martedì sera, quello tra mister Matteo Girlanda e il raldonate Simone Marocchio. L’ex coach che a Cerea ha totalizzato qualcosa come 27 vittorie di seguito, inizia a ripetersi anche alla guida dei lupatotini del presidente Daniele Perbellini: 0 a 1 al “Tiberghien” di San Michele, teatro audacino, con unghiata felina sferrata dal 2001 Lorenzo Bezzetto, puntuale a tradurre in rete la palla respinta dal palo su conclusione di Marastoni. L’Atletico Città di Cerea, dunque, si stacca dall’abbraccio a due con il Castelnuovo e l’Isolarizza Roverchiara: il “Piccolo Toro” del mister e notaio Claudio Berlini va a dettar legge (trattandosi di un notaio, può andare, o no?), 1 a 2, al “Ciano Preto” di San Gregorio di Veronella, in casa dell’Aurora Cavalponica di capitan, lo juventino Simone Romellini, da poco felice papà di una splendida bimba. Ma, a passare per primi, sono i cavalponici di mister Salvatore Dipaola, grazie al “bomber di Barbarano vicentino”, l’inossidabile Fabio Sinigaglia, classe 1986. Gioia, da lì a poco smorzata dall’urlo emesso da “occhi smeraldini” Andrea Miatton, mentre il gol da tre punti arriva nella ripresa con un colpo di testa di Andrea Bresaola. Il Castelnuovo di mister Gianni Canovo non riesce a piegare il Lugagnano che compie l’impresa imponendo l’1 a 1 alla capolista nonostante le molte assenze e i tanti giovani schierati in campo da mister Nicola Santelli. Dopo il gol di Biasi per il Castelnuovo i gialloblù pervengono al pareggio grazie all’autorete di Inturri.

L’Oppeano si riscatta dall’ingiusta eliminazione dalla Coppa patita mercoledì scorso a “Le Fratte” per mano dei vicentini dell’Union La Rocca Altavilla: 1 a 3 a Povegliano, con l’uno-due di Matteo Tarocco e Simone Vanzetta, che spiana, in pratica, la strada del successo ai bianco-rossi di mister Michele Cherobin, spaventati solo dal gol in illusoria rimonta firmato da Vittorio Bettinardi (1999) da Villafontana di Oppeano. Poi, è Dame Diagne a sigillare la vittoria oppeanese e a rilanciare il morale dei ragazzi messi insieme dall’odontotecnico isolarizzano Roberto Visentini. Al “Mirko Mazzola”!, in borgo Venezia, la Pol. Virtus di mister Andrea Annechini ha ragione, 1 a 0, di un Nogara di mister, il milanista sfegatato Walter Bampa, il quale non merita, quanto a impegno e telaio di squadra, di recitare il ruolo di “Cenerentola” del girone “A” di Promozione veneto. E’ l’estremo poli-virtussino a blindare i 3 punti, dopo aver invitato dal dischetto Mounir El Haddaoui a imitare il Jorginho nazionale. Prima aveva scagliato a dovere il tiro da 3 punti Zurabi Zumbadze, classe 2001. Si rialza in piedi, dopo la sconfitta patita domenica scorsa al suo “Erasmo Zamperlini” di Ronco per mano polivirtussina, l’Albaronco del mister-filosofo-bancario di Belfiore d’Adige, Marco Burato: al “Manuel Fiorito”, in borgo Milano, passano gli albaronchesani – 1 a 2 -, portatisi subito in duplice vantaggio grazie ai colpi sferrati da Bouith e da Manuel Marcolini. Per i bianco-viola del Pgs Concordia Borgo Milano guidati da mister “Ghepardo” Doriano Pigatto arriva in zona Renato Cesarini il gol del duemillenario Fabio Nicolis, ma troppo tardi per pensare almeno alla spartizione della posta in palio!

In riva al Piganzo, sugli impianti sportivi di via Sabbionare, capitola la lanciatissima Isola RizzaRoverchiara di mister Andrea “Pirlo” Corrent, campione dei riservatezza e di modestia. Passa un Cadidavid di mister Fabrizio Sona estremamente concreto, grazie a uno dei rarissimi tiri scoccati contro la porta avversaria difesa dallo spinimbecchese Andrea Negri: “fromboliere è Alberto Benedusi. Buon lavoro di tenere su palla da parte di bomber Nicola “Tortellino” Avesani, non male Amyn, di ottime speranze le riserve cadidavidesi Federico Braga (2001), Andrea Mussola (2000) e il già scafato e goleador, il 2004 Luca Dosso. Bianco-blu di mister Fabrizio Sona “orfani” di Matteo Mileto e di Alberto Menini, isolarizza-roverchiaresi con in tribuna Nicolò Tiao, senza il difensore-goleador “Bracciodiferro” Luca Peroni (soltanto in panca), con Andrea Isolani per poco in campo, insomma, con una retroguardia non certo da fortino invalicabile, ma con un “Iannacci” Manuel Artioli (classe 2000) da Casaleone, con il cuore oltre l’ostacolo, e dentro la mischia.

Nel girone “B” di Promozione, bell’impresa dell’Alba Borgo Roma di mister “Trap” Matteo Meneghetti a Longare, in casa dei giallo-blu-verdi vicentini di mister Spollon: 0 a 2, e reti dei giallo-rossi borgo-romani a firma di Carlos Roberto Savi (2000) prima e di Diego Fadini poi. Due reti nel breve arco temporale di neanche 5 minuti trascorsi nel primo tempo che regalano la prima vittoria ai giallorossi del presidente Fabio Venturi che scavalcano il Sitland Rivereel e salgono al terz’ultimo posto con 6 punti. Le altre gare dell’8^ giornata hanno visto la capolista Marosticense vincere 1 a 0 in casa del Montebello, l’altra capolista a 20 punti, il Sarcedo, ha battuto 1 a 0 il Monteviale, il Caldogno perde 1 a 2 in casa con l’Unione La Rocca, il Trissino va a vincere 0 a 3 in casa del Marola. Alba Borgo Roma sarà impegnata domenica prossima in casa contro il Caldogno, sesto in classifica con 13 punti.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
nubi sparse
3.1 ° C
5.7 °
0.9 °
93 %
3.6kmh
75 %
Gio
5 °
Ven
5 °
Sab
7 °
Dom
7 °
Lun
3 °