5.9 C
Verona
venerdì, 28 Gennaio 2022

Max Mezzina (Barona Sporting 1971): “La Promozione lombarda è simile a quella veneta”.

Per Massimiliano Mezzina, classe 1998, ex centrocampista del Caldiero di mister Cristian Soave, la Lombardia – da qualche anno a questa parte – non significa soltanto Università, ma anche la possibilità di continuare ad abbracciare la propria passione per il calcio. Tra luglio e settembre di quest’anno, conseguirà il Master in Marketing presso la facoltà di Economia e Commercio dell’Università “Cattolica” di Milano, nel frattempo ha trovato squadra, ruolo, e maglia da titolare inamovibile nell’SSD Barona Sporting, il club di un quartiere della periferia a Sud della metropoli lombarda. “Sono nei rosso-bianco-azzurri” racconta “da agosto, data d’inizio della preparazione. Abbiamo chiuso il girone di andata a centro-classifica, ma abbiamo pagato alcuni infortuni e il cambio dell’allenatore (ora la panca è stata assegnata a Tommaso Papa, subentrato ad Andrea Pisani). La società è relativamente recente – è nata nel 1971 -, ma riscuote nell’hinterland milanese molta considerazione”.

Tra i giocatori, un paio hanno un vissuto non certo trascurabile: “Sono Simone Finizza e Williams Finelli, entrambi centrocampisti, il secondo è il nostro capitano. Il primo vanta trascorsi nelle giovanili del Sassuolo, mentre William ha giocato nella gloriosa Pro Patria di Busto Arsizio (Va), nel Melfi e nel Casale Calcio). Con quello in corso, sono tre stagioni che la squadra affronta la Promozione”. Pur non avendo mai militato in Promozione, riesci a fare un paragone con quella veneta? “Sì, hai fatto bene a precisare che io in Promozione non ho mai giocato, perché dopo la bella parentesi della vittoria della Coppa Italia regionale con il Caldiero e il 2° posto – sempre nello stesso anno – nella finalissima Nazionale della stessa competizione a Firenze nella gara perduta contro i pugliesi della Virtus Casarano, e dopo i Cereal Dock Camisano (Eccellenza vicentina), beh, io non ho mai messo gli scarpini in Promozione. Però, posso dirti che, valutando le prime nostre attualmente sei meglio classificate, le competizioni delle due regioni – Veneto e Lombardia – si equivalgono sul piano della qualità. Da noi, trovi metà squadre che amano giocare, l’altra che, dovendo raggiungere la salvezza e portare fieno in cascina, trasforma la gara in battaglia, lasciando nella fondina il fioretto ed impugnando lo spadone”.

Nella ventina dei componenti che formano la “rosa” della Prima squadra del presidente Carusi e del diesse Carlo Rolla, quattro sono studenti che provengono chi dal Piemonte, chi dalle Marche e chi dal Veneto: “Con quello che percepisco” aggiunge Massimiliano, (ex giovanili di Padova, L.R.Vicenza, Bassano, Montecchio Maggiore e Real Vicenza) “riesco giusto a fronteggiare le spese dell’affitto del trilocale che condivido con un altro studente. Qui, nella cintura milanese, le abitazioni hanno prezzi che salgono alle stelle. Ecco perché molti miei compagni di squadra fanno gli agenti immobiliari”. Come reti personali, a che punto siamo? “Ho segnato 5 gol, 4 nel girone di andata (composto di 15 e non di 13 partite, e con previsti play off e play out) e uno in Coppa Lombardia. No, nessuno su rigore o su punizione, tutti su azione, due da fuori area ed altrettanti sugli sviluppi di miei inserimenti in area”.

Di quali squadre venete segui le vicende da Milano? “Principalmente delle mie ex squadre, il Cereal Docks Camisano e il Calcio Caldiero Terme”. Tornerai, Max, a giocare nel Veronese? “Personalmente, vorrei restare più a lungo possibile a Milano, soprattutto se trovo occupazione. Però, a medio termine, è prevista la possibilità che io possa fare ritorno nel mio Veneto. Per ora, no!” Cosa pensi di questa nuova ondata pandemica? “Speriamo che non ci tolgano la possibilità di fare sport perché fare movimento all’aria aperta non fa male a nessuno. Un altro stop prolungato diventerebbe davvero pesante, una vera minaccia a tutte le discipline agonistiche e manderebbe in fumo i tanti investimenti e sacrifici sostenuti dai dirigenti sportivi!”

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
foschia
5.9 ° C
9.1 °
3.2 °
87 %
1kmh
2 %
Ven
6 °
Sab
8 °
Dom
9 °
Lun
7 °
Mar
9 °