27.9 C
Verona
giovedì, 11 Agosto 2022

Per capitan Paolo Pianezzola 100 presenze con la maglia del Cadidavid

Una domenica diversa dalle altre, per il centrocampista classe 1990 Paolo Pianezzola, che ha tagliato il traguardo delle cento presenze con la divisa bianco azzurra. “Sono orgoglioso di poter indossare la casacca del Cadidavid, una società che non mi ha mai fatto mancare assolutamente nulla. Una piccola famiglia formata da amici che mi fanno sentire come a casa. Tutti i dirigenti, ed in particolar modo Adelino Biondani, che sono delle persone a modo e davvero squisite”. Paolo, nella vita di tutti i giorni, lavora in una ditta per la lavorazione del legno, quando finisce la giornata corre subito ad abbracciare l’amata fidanzata Giulia che convive con lui da diversi anni. “Giulia mi ha sempre sostenuto ed a volte sopportato, soprattutto quando ritorno a casa la domenica sera e la mia squadra ha perso. Il mio morale è sotto i tacchi e quindi sono un po’ arrabbiato. Ma lei, con la sua grande serenità, mi fa passare tutto. Peccato che nel calcio abbiamo due fedi diverse: Giulia tifa Juventus ed io Hellas Verona. Ma questo ci può stare”. In campionato, il Cadidavid di mister Fabrizio Sona, dopo 15 gare giocate occupa il 6° posto del girone A di Promozione a pari merito dell’Oppeano a quota 25 punti. In alto guida i giochi il Castelnuovo del Garda di mister Gianni Canovo con 31 punti che precede di 2 punti la formidabile coppia formata dall’Isola RizzaRoverchiara di mister Andrea Corrent e dall’Atletico Città di Cerea di mister Claudio Berlini.

Per Paolo Pianezzola, senza ombra di dubbio, il Castelnuovo è la squadra più in forma del campionato. “A mio parere, il Castelnuovo dispone di una rosa di ottimi giovani che si sta facendo largo nel nostro girone A di Promozione. Il suo tecnico, Gianni Canovo, sa toccare le corde giuste ed ha tanta esperienza alle spalle. Il Castelnuovo può senza dubbio vincere il torneo ma deve guardarsi alle spalle dalla caratura dei team di Cerea e Isola Rizza che non mollano mai e che hanno una rosa di giocatori di grande spessore e di buon affidamento”. E’ il sesto anno che Paolo gioca nel Cadidavid sotto la guida di mister Fabrizio Sona per il quale il centrocampista non può che spendere parole buone: “Fabrizio Sona è un tecnico che sa tanto di calcio ed un grande motivatore che mi ha sempre dato tanta fiducia – dice Pianezzola -. Cura i minimi aspetti della preparazione in settimana e mette bene in campo la squadra alla domenica. E’ una persona schietta, che non fa troppi giri di parole, e che ti dice sempre le cose in faccia. Qualità che nel calcio e nella vita apprezzo molto”. Nel calcio professionistico, l’idolo di Paolo è Steven Gerrard, ex capitano del Liverpool e ora uno dei tecnici più stimati del calcio inglese. Quest’anno guida l’Aston Villa: “Mi piace di lui l’attaccamento che ha avuto da giocatore per i colori sociali del Liverpool e la voglia di giocare sempre per i compagni e mai per se stesso. Non mollava mai di un centimetro e in campo ha sempre dato tutto. E’ un grandissimo”.

Di ricordi legati al calcio Paolo Pianezzola ne conserva tanti. “Porto nel mio cuore l’anno che con il San Giovanni Lupatoto siamo saliti dalla Seconda fino alla Prima categoria, avevo compagni del calibro di Alessandro Poli e Riccardo Montagnoli. Ragazzi e giocatori davvero splendidi”. Domenica prossima il suo Cadidavid farà visita all’Albaronco di mister Marco Burato. “Sono certo – chiude Pianezzola – che da loro non faremo le barricate ma giocheremo la nostra partita, cercando di proporre sul campo le cose che sappiamo fare bene. Noi vogliamo racimolare punti per raggiungere la matematica salvezza, come del resto loro. Sarà senza dubbio una gara aspra e molto combattuta”.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
nubi sparse
27.9 ° C
29.5 °
27 °
32 %
3.6kmh
40 %
Gio
31 °
Ven
29 °
Sab
30 °
Dom
34 °
Lun
34 °