3.7 C
Verona
lunedì, 23 Novembre 2020

Promozione girone A: il punto sulla 2^ giornata

"El Luga" mata il "Piccolo Toro" (1-4), Cadidavid , IsolaRizza-Roverchiara e Badia Polesine "pirate" rispettivamente a S.Giovanni Lupatoto, a Povegliano e a S.Michele. Picche anche per Nogara e Cologna Veneta, battute in trasferta.

Partiti! Anche nel girone “A” di Promozione, finalmente, dopo più di 200 giorni di inattività, si è potuto giocare. La ripartenza segna la pesante sconfitta per 1 a 4 al “Pelaloca” di quell’Atletico Città di Cerea – che una decina di sera fa avevamo visto in amichevole davvero in gran fiato contro gli Juniores Regionali – contro la matricola Lugagnano riaffidata al mister mozzecanese Nicola Santelli. Subito in vantaggio i granata del nuovo mister, il notaio Claudio Berlini (suo collaboratore Giacomo Cordioli, ex bomber di tante scuderie), grazie al minerbese Mattia Pauletto, classe 1991, l’anno scorso al servizio del CastelnuovoSandrà. Poi, il tabellino dei marcatori viene monopolizzato dai giallo e blu, al pari con Ronca, poi, a prendere il largo con due rigori, trasformati dal centrocampista 1994 Michele Perozzi. Il “poker”, infine, è a firma dell'”ever-green” Davide Bertoletti, 38 primavere già festeggiate lo scorso 6 luglio.

Altra vittoria extra large è quella dell’A.C. Cadidavid del plurimedagliato Fabrizio Sona: 0 a 3 al “Giobatta Battistoni”, in casa dei bianco-rossi guidati quest’anno da mister Alberto Baù, il “colonnello di Perzacco”. In rete per i bianco e blu dell'”eterno” diesse Adelino Biondani ci vanno De Marco e per due volte con promettente giovane Elias Portillo. Vittoria esterna anche per il Badia Polesine del coach Thomas Bonfante: 1 a 2 al “Tiberghien” di San Michele, casa della matricola Audace sguinzagliata da mister Matteo Biroli: doppio vantaggio dei polesani a cura del 1996 Amedeo Pegoraro e raddoppio dell’ing. padovano Guido Manfrìn, 1995, ex anche del CastelbaldoMasi, e fratello del Gianni anche quest’anno in forza alla Virtus Verona. Ad addolcire la pillola della sconfitta dei sanmichelati del presidente Roberto Purgato ci pensa l’ex illasiano, il classe 1996 Luiz Henrique Herber, spolverando con successo il gesso degli 11 metri.

All'”Erasmo Zamperlini”, in Albaronco-Montorio, nessun vincitore, se non il bel gioco e l’impegno di due grandi squadre nel cercare di prevalere fino al 97° minuto l’una sull’altra. Ottima impressione, per i bianco-verdi “castellani” di mister Stefano Paese, l’hanno destata l’intramontabile Alessandro Caputi…mi hai, Giovanni Antolini (’99) e il difensore, “bocia del ’99”, quel marcantonio di Michele Zocca, la “Roccia”. Bene anche la formidabile punta Michele Vesentini, ingegnere nato nel 1991, mentre pochi spiccioli di gara per la nostra “Scarpa d’oro 2018-19”, l’avv. Manuel Marcolini (’93). Ottime le trame di gioco offerte anche dagli albaronchesani del nuovo trainer, il belfiorese nonché bancario Marco Burato: in attacco fuoco e fiamme sono sprigionate dagli scarpini del 2000, l’ex Caldiero, Alberto Sacconi da Pressana di Verona. Ha stupito per l’imponenza fisica, per il saper continuamente tornare a centrocampo a raccattarsi i palloni, il centravanti Hicham Arma, classe ’96, stile Ibra qualche anno addietro. E’ il fiore all’occhiello del diesse sanmartinese Pippo Baltieri, teso più di una corda di violino visto all’anteprima del big match di Ronco all’Adige. Nei bianco-verdi-granata di casa, lusinghiero debutto di Bouhi Anquar, pensate!, classe 10 agosto 2003. Il Montorio, dal canto suo, ha risposto con il pari età Corrado Campobello. Ma, ripetiamo, tutti davvero piaciuti i ragazzi sia dell’una che dell’altra fazione nati dal 2000 in poi.

A Povegliano, in casa delle “libellule” biancazzurre guidate da mister Lucio Beltrame, 0 a 4 squillante, assordante dell’Isola RizzaRoverchiara di mister Andrea Corrent: il pallottoliere isolano è di marca maghrebina, in quanto realizzano i due cugini Afyf El Alami (1996) e Yousseph El Qouriqi (1997); nella ripresa, altro marocchino sul podio: è Ayman, “Il Gullit del Bussè”, classe 2001, l’anno scorso per breve tempo in Eccellenza, nel San Martino-Speme. Lo precede nel gol, Artioli. L’Oppeano di mister Emanuele Pennacchioni da Tombazosana di Ronco all’Adige supera, 1 a 0, il volonteroso Nogara di un arrabbiato trainer Walter Bampa: “I miei ragazzi non meritavamo assolutamente di perdere contro un avversario che ha investito quest’estate, in sede di campagna-acquisti, molto più di noi. Ma, a me, i miei ragazzi sono molto piaciuti!” (in arrivo un nuovo volto in settimana per i “cosacchi bianco-rossi del Tartaro). Match winner Matteo Miron, classe 1997, fratello maggiore di Manuele, classe 2001.

In borgo Venezia, 2 a 1 per la Pol. Virtus del nuovo mister Andrea Annechini: la vittima è davvero di quelle illustri, l’A.C. Cologna Veneta del nuovo presidente, il potente Denis Berti. Doppia dell’incredibile e in formissima incontrista, l’ex alba-borgo-romano Enrico Heller, classe 1992, poi, è il gialloblu Michele Gasparetto a cercare la inutile strada della rimonta. Da segnalare che il il Super-Bomber Fabio Sinigaglia (’86) ha fallito un calcio di rigore. A San Gregorio di Veronella, 1 a 1 tra l’Aurora Cavalponica di mister Alessandro Sgrigna e quel Mozzecane di Andrea “Celentano” Matteoni, ex promessa helladina, classe 1966, che fino all’ultimo sperava in un’ammissione in Eccellenza. E che si presenterà giovedì 24 settembre sera da “Graziano e Loretta”, in un bar nel cuore del paese. Apre, verso la fine del primo round Stefano Coraini, trasformando il penalty, chiude Cesar Pereira, intorno alla metà della ripresa. In vantaggio grazie a un’invenzione del solito “Pinturicchio” Luca Avesani, classe 1987, il Team S.Lucia Golosine del sanmartinese coach Andrea Scardoni si vede raggiungere in maniera definitiva sull’1 a 1 sempre nel quadro del primo tempo, dai padroni di casa del Castelnuovo ancora nelle salde mani dell’ottimo mister Andrea Danese. Per i “nero-verdi del basso Garda”, pareggia l’ex polivirtussino e Povegliano Gilbert “Becau” Cadete, classe 1989.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

Maicon al Sona? Si potrebbe fare!

Anche se il circo dei dilettanti è stoppato dalla sospensione a causa dell’imperversare del Covid-19, le trattative di calcio mercato non si...

Il punto sulla 12^ giornata del girone B di Serie C

Il Mantova trova un punto prezioso al "Gavagnin Nocini" sfruttando una limpida palla gol con Ganz che al 34° della ripresa devia...

Mister Berlini (Atletico Cerea): “E’ un campionato di Promozione di alta qualità!”

E' tornato ai suoi rogiti, all'apertura ed alla stesura di testamenti, da buon notaio. E, perché no, anche alla sua amata famiglia....

Tutti i risultati e i marcatori dei recuperi di serie D che interessano alle nostre tre veronesi

Si sono giocati regolarmente i 7 recuperi in programma oggi alle ore 14.30 nei gironi che vedono in lizza le nostre tre...

L’Ambrosiana perde 2 a 0 a Manzano

Ieri, nel recupero dell’ottava giornata del girone C di serie D giocato al “Giuseppe Morigi” di Manzano (Ud) è arrivata la quinta...

I Nostri Social

Verona
cielo sereno
3.7 ° C
5 °
2 °
93 %
1kmh
0 %
Mar
11 °
Mer
10 °
Gio
10 °
Ven
10 °
Sab
9 °