3.7 C
Verona
lunedì, 23 Novembre 2020

Promozione girone A: il punto sulla 7^ giornata

Montorio sempre primo, nonostante il rinvio per Covid-19. Giornata favorevole per Mozzecane e Team S.Lucia Golosine, ora a -1 dalla testa, ma con una gara in più. L'Isola Rizza-Roverchiara torna alla vittoria, il Nogara alla sconfitta. "El Pove" vola alto al "Pelaloca", "El Luga" scivola rovinosamente in Polesine, primi 3 punti per i cavalponici.

Giornata, la 7^ di andata del girone “A” di Promozione, anche qui “contagiata” dal Covid-19: ne risulta, dunque, una classifica sfalsata nel suo reale valore, anche se il Montorio di mister Stefano “Bel-Paese” – stoppato dalla “peste del 2020” al “Comunale” di via dei Cedri contro l’A.C. Oppeano di mister Emanuele Pennacchioni – resta l’indiscussa capofila. Stop anche all'”Erasmo Zamperlini” di Ronco all’Adige, dove si sarebbe dovuto giocare Albaronco-CastelnuovoSandrà. Alle spalle di un Montorio a 13 punti, ma con l’asterisco della gara da giocare, si presenta la coppia Mozzecane-Team S.Lucia Golosine: gli “aquilotti” rionali affidati al “falconiere” sanmartinese Andrea Scardoni hanno surclassato con un secco 3 a 0 in via Sant’Elisabetta quell’A.C. Cologna Veneta di mister Salvatore Di Paola troppo amletico fino ad ora, troppo altalenante. Doppia di “Pinturicchio” Luca Avesani, classe 1987 (anche dagli 11 metri), ed assolo del calabrese Alessandro Elia, “sinistro magico”, l’ex villafranchese ed ex albaronchesano, classe 1990.

Un’unghiata felina sferrata al 96mo dall’avvocato sportivo Andrea “El Prince” Mileto manda in solluchero il Mozzecane di mister Andrea “Celentano” Matteoni e condanna alla resa stagionale numero 4 il San Giovanni Lupatoto del mister e “colonnello” Alberto Baù da Perzacco di Zevio. Come Calimero, al “Remo Soave” di Nogara, i “cosacchi bianco-rossi del Tartaro”, sguinzagliati da mister Walter Bampa, tornano ad assaporare le ortiche: 1 a 2 contro un’A.C. Cadidavid di mister Fabrizio Sona, sceso nella vecchia “Stalingrado della Bassa” per vendicare la sconfitta di sette giorni prima. Traversa colpita da Antonio Corbo per i padroni di casa, ancora ultimi a quota un punto. Per i bianco-blu cadidavidesi, doppia di Nicola Avesani, mentre ai nogaresi non resta altro che la magra consolazione di suonare il pianoforte con il “pianista di …Ottocento”.

Al “Comunale” “Martiri Villamarzana” di Badia Polesine, i biancazzurri rodigini di mister Thomas Bonfante calano l’ustionante, l’urticante “poker” (4 a 1) ai danni dell’Union Lugagnano, sbalzando i giallo e blu veronesi dalla corsia di sorpasso in cima alla classifica. Il 1991 Antonio Cardone, il 1996 Davide Crema (doppia per lui!), poi, il 1997 Ivan Ruìn: questi i frombolieri polesani. Per “El Luga” del presidente Giovanni Forlin, invece, ha segnato il solo Danieli, Nicola, classe 1990, ex Mozzecane: concittadino del mister Nicola Santelli. Al “Pelaloca”, il Povegliano di mister Lucio “Battisti” Beltrame passa per 1 a 2: il Piccolo Toro del mister e notaio Claudio Berlini fallisce il penalty con Marvin “Hagler” Favalli, colpisce due aste, passa in vantaggio con uno dei “du’ zemei”, Andrea Boscaro, classe 1996, poi, subisce la rimonta per mano, o per piè di Alin Birlea (su rigore) e di Andreas Sbuciumelea, ex Team S.Lucia Golosine, quest’ultimo. Cinque minuti e più anche per la punta 1999 neo-poveglianese Vittorio Bettinardi, di Villafontana, ex Superbomber degli Allievi Nazionali del Mantova, ex Primavera dell’Avellino, ed ora studente-modello presso l’Università “Cattolica” di Milano, indirizzo Economico Aziendale.

Primi 3 punti per l’Aurora Cavalponica di mister Alessandro Sgrigna: a San Gregorio di Veronella cade l’illustre vittima dell’Audace calcio di mister Matteo Biroli: 2 a 1. Doppio il vantaggio dei cavalponici, figlio dell’esultanza del fortissimo e impietoso sotto rete Piva Milanez e del capitano nonché juventino, il difensore Simone Romellini. Il gol per i sanmichelati arriva troppo tardi – al 93mo e a firma di Belloni – per poter imbastire una vera e solida rimonta. In riva al Piganzo, torna a fare quello di cui è capace quando è in giornata l’Isola RizzaRoverchiara, ieri chiamata al referendum per decidere se unire le proprie forze con il Comune di San Pietro di Morubio, dando vita al Borgo Veronese (ipotesi scartata dalla vittoria dei tanti “no”). I ragazzi di mister Andrea Corrent, infatti, non hanno mai azzeccato un pareggio; ieri, dunque, terza vittoria stagionale di 2 a 1, ai danni della Pol. Virtus di mister Andrea Annechini in rete al 95mo con il solo Davide Sbampato, classe 1996. Per i biancazzurri isolarizzani vittoria mahgrebina, visto che i suoi “cecchini” sono stati Jusseph El Qoriqi, ex Legnago Salus di serie D, classe 1997, e l’emergente Ayman Lofty, classe 2001, il “Gullit del Marocco”, pure lui ex Legnago Salus, ma Juniores Nazionali.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

Maicon al Sona? Si potrebbe fare!

Anche se il circo dei dilettanti è stoppato dalla sospensione a causa dell’imperversare del Covid-19, le trattative di calcio mercato non si...

Il punto sulla 12^ giornata del girone B di Serie C

Il Mantova trova un punto prezioso al "Gavagnin Nocini" sfruttando una limpida palla gol con Ganz che al 34° della ripresa devia...

Mister Berlini (Atletico Cerea): “E’ un campionato di Promozione di alta qualità!”

E' tornato ai suoi rogiti, all'apertura ed alla stesura di testamenti, da buon notaio. E, perché no, anche alla sua amata famiglia....

Tutti i risultati e i marcatori dei recuperi di serie D che interessano alle nostre tre veronesi

Si sono giocati regolarmente i 7 recuperi in programma oggi alle ore 14.30 nei gironi che vedono in lizza le nostre tre...

L’Ambrosiana perde 2 a 0 a Manzano

Ieri, nel recupero dell’ottava giornata del girone C di serie D giocato al “Giuseppe Morigi” di Manzano (Ud) è arrivata la quinta...

I Nostri Social

Verona
cielo sereno
3.7 ° C
5 °
2 °
93 %
1kmh
0 %
Mar
11 °
Mer
10 °
Gio
10 °
Ven
10 °
Sab
9 °