30.7 C
Verona
giovedì, 30 Giugno 2022

“Divorzio” consensuale tra l’A.S.D. Sule e mister Stefano Rossignoli, in panca per ora ci va il diesse Matteo Pellizzaro

Per la matricola ASD Sule è arrivato il “divorzio” consensuale con il legnaghese mister Stefano “El Cina” Rossignoli. Ultima in classifica con soli 5 punti, frutto di una sola vittoria e due pareggi, “i pirati di Baldaria” non solo non sono più riusciti a vincere, ma neanche a lasciare ad altre avversaria la “maglia nera”, distanziando ora un solo punto dai vicentini del Sossano Villaga Orgiano, ben 8 dalla padovana Union Cus di Casale di Scodosia e 11 dal Cà degli Oppi. Partita con mister Christian Masetto, la compagine alle porte di Cologna Veneta del presidente Graziano Pellizzaro e del figlio e diesse Matteo, ammessa nel cuore della scorsa estate a partecipare per la prima volta della sua giovanissima storia in Seconda categoria (girone “D”), non è riuscita, grazie all’arrivo di Stefano “El Cina” Rossignoli a produrre risultati, a beneficiare del cambio di marcia che solitamente si accompagna con un avvicendamento in panchina.

Mister “Masetto” ricorda il team manager minerbese Stefano Pavoni, classe 1956, ex Somma ed ex Aurora Cavalponica “nelle prime 4 gare aveva raccolto 3 punti, Rossignoli, invece, solo 2 punti nelle altre 11 gare. Nella riunione tenuta dalla società e alla presenza dello stesso mister, il trainer legnaghese ci ha dato una grossa mano nello sciogliere il rapporto di collaborazione, al fine di poter vedere anche lui ingenerarsi nella squadra la svolta e di poter ancora, quindi, sperare negli spareggi play out. Tranne che con la capolista ed ancora imbattuta Bonavigo, non abbiamo mai subito goleade, e questo fa capire che possiamo ancora crederci fino alla fine. E’ stato un vero signore del calcio, Stefano Rossignoli, in quanto ha ammesso che è opportuno dare una scossa al gruppo, restando lui il primo tifoso del Sule e assicurando di non perdere una gara dei nostri atleti. Ora a guidare le sedute atletiche è stato incaricato il nostro diesse Matteo Pellizzaro, poi, si vedrà chi prenderà in mano la nostra Prima squadra”.

I “pirati di Baldaria”, però, non hanno mai perso l’entusiasmo né abbandonato l’ipotesi di poter fare la corsa sulla vicentina Sossano Villaga Orgiano, sulla padovana Union Cus e sulla basso-veronese Cà degli Oppi di mister Gianmatteo Malagnini. “Domenica prossima 27 febbraio” continua Pavoni “saremo a Cà degli Oppi, mentre il 20 di marzo ce la dovremo vedere con l’Union Cus, a Casale di Scodosia. In questi 20 giorni, in pratica, ci giochiamo la possibilità di poterci giocare gli spareggi play out”. Qual è la squadra che ha sciorinato il miglior gioco? “”Il Bonavigo di mister Manuel Cuccu ma devo dire anche la Spes Pojana. Sono due compagini che sono un gradino sopra le altre”.

Qual è il giocatore che più ti ha impressionato? “Senza ombra di dubbio bomber Andrea Pesarìn, è il giocatore più forte e più rappresentativo del nostro girone “D” e l’attaccante che ha segnato di più fra tutti i campionati delle veronesi (19 gol in 15 giornate)”. La squadra-sorpresa e quella delusione? “Mi ha sorpreso molto il Gazzolo, autore di un ottimo girone di andata. Mi sarei aspettato sicuramente di più dal GSP Vigo e dal Real Monteforte. In ritardo sulla tabella di marcia anche l’U.S. Provese (che ha giocatori di qualità!) e qualcosina di più mi sarei aspettato anche dal gruppo oramai affiatatissimo del Locara calcio”. Avete pagato le conseguenze della pandemia? “Sì, alla pari di altre squadre, con la differenza che noi, non avendo una compagine giovanile alle spalle, ne abbiamo risentito in maniera ancor più determinante!”

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
poche nuvole
30.7 ° C
33 °
29.5 °
51 %
2.6kmh
20 %
Gio
34 °
Ven
33 °
Sab
34 °
Dom
37 °
Lun
39 °