0.6 C
Verona
giovedì, 8 Dicembre 2022

Il punto sul girone “A” di Seconda categoria: 10^ giornata

Il pari esterno della Fumanese fa allungare il passo alla capolista Calmasino (a +3). Lievita l'Academy Pescantina, "pirata" a Bure, mentre il Caprino lascia sul fondo della classifica gli Young Boys 545.

Il pari esterno – 2 a 2 – in casa della matricola Rivoli 1954 di mister Davide Zomer, da definirsi comunque prezioso, anche perché conquistato in campo avverso, fa perdere 2 pioli della scala, su cui si è appollaiata la pari matricola Fumanese di mister Ivo Castellani. Contemporaneamente, il colpaccio (0 a 1, mattatore Alessandro Marai, alla mezz’ora ancora del primo tempo) portato a termine dal Calmasino di mister “baffo” Mario Marai nella trasferta di Sant’Anna d’Alfaedo (“falconiere” dei bianco-granata dell’alta Lessinia, Davide “Satana” Campostrini), permette, dopo le prime 10 bracciate della stagione ai “bianco-verdi” del club della frazione di Bardolino di portarsi oggi come oggi a +3 (il rapporto è di 24 a 21) sull’immediato inseguitore, la Fumanese stessa. Però, è anche vero che la Fumanese si sarà morsicata le dita per aver buttato al vento la vittoria, per il fatto di essere passata in duplice vantaggio grazie all’uno-due sferrato da Siro Franceschetti (1984) e da Mirko Tommasi. La rimonta rivolese si materializza nella ripresa a firma di Fabio Sollo (1999) e del “leone del Mahgreb”, al secolo Mohammed Rkaiba (1989). Terzo posto, a 17 punti per l’Academy Pescantina di mister Alberto Pizzini, “pirata”, ieri pomeriggio, per 0 a 1 (match winner Carlo Pavoni, intorno alla mezz’ora ancora del primo round), al Resort di Castelrotto di Nogarine di San Pietro In Cariano, casa del Burecorrubbio di mister Manuel Bonazzi.

A 10 punti, sale la matricola Caprino di mister Stefano Pachera, vincitrice in casa propria per 2 a 0, grazie ai gol di Riccardo Cappagli e Cristian Bergamini, contro i Young Boys 545 del coach Massimo Martini, ed ora ultimi solitari a 4 punti, con sopra di un gradino la Pieve San Floriano di mister Mauro Tacconi, ieri semi-bloccata sul pareggio (1 a 1) sul campo Brigaldara, in San Pietro in Cariano, contro il più lanciato Colà Villa dei Cedri di mister, il lacisiense ed ex mancino dalle punizioni micidiali, Raffaele Pachera. Per i pievani aveva illuso l’infallibile (almeno ieri) rigorista Michele Righetti. A una manciata di minuti al termine, era il “cedrino” giallo-verde Matteo Turrini a strozzare in gola l’urletto di vittoria ai padroni di casa. Colà 4° a 16, in buona compagnia: e, cioè assieme a Sant’Anna d’Alfaedo, Baldo Junior Team e a Gargagnago. Questi ultimi, guidati dal tecnico Roberto Pienazza devono aspettare fino quasi al 90mo per agguantare il pari casalingo con il 1993, l’ex Valpolicella Matteo Ferrari, e dopo che il Baldo Junior Team del mozzecanese trainer Nicola Santelli era andato in rete con Mohamed Sesay, classe 1996. Al velodromo di Pescantina, il San Lorenzo di mister Simone Zerpelloni non riesce a piegare il braccio della resistenza, 2 a 2, oppostogli dall’Ausonia Sona United di mister Christian Campagnari. Per gli ospiti palazzolesi, segnano Matteo Gobbi e l’avanti del 1999 Cornel Petre; per quelli “del velodromo”, invece, Mattia Fogagnolo e il 1991 Matteo Bonora.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Notizie dai network

Leggi altro ...

Verona
nebbia
0.6 ° C
8 °
0.2 °
100 %
0.5kmh
100 %
Gio
8 °
Ven
7 °
Sab
8 °
Dom
8 °
Lun
4 °

I nostri social