12.5 C
Verona
venerdì, 7 Ottobre 2022

Il punto sul girone “D” di Seconda categoria: 1^ giornata

Magica "sestina" della Scaligera Lavagno, ustionanti "cinquine" di Sambonifacese e Gazzolo 2014.

Nel girone “D”, la Scaligera Lavagno di mister Roberto Albertini rifila un tennistico 6 a 1 alla Clivense di mister Massimiliano Corsi: squadra work in progress in rete, quest’ultima, soltanto grazie a Di Bartolo. Per i lavagnesi del presidente Samuele Tosi, invece, fanno garrire la rete avversaria, per due volte a testa, Alessio Calcagno, punta classe 1999, e bomber Juliano Ortega, una volta il classe 2001 Jason Saorìn e Ismaila Cissè. Ancora una sconfitta, pure interna dopo quelle già malvolentieri sorseggiate in Coppa Veneto, per le (non) più mitiche “frecce rosse” del glorioso Soave, guidato dal tecnico sanmartinese Antonio Vandìn: 1 a 3 e per la Nuova Cometa di mister Christian Piasere vanno in gol il classe 2003 Martino Scandola, il difensore 1985 Alberto Andreoli e Lorenzo Donatiello. Il solo avanti 1999 Simone Casagrande, invece, per i soavesi. Al “Polisportivo Europa”, scivola – 0 a 1- il Noi La Sorgente del nuovo trainer Karim Grigoli. Passa l’A.C. Colognola ai Colli del massimo dirigente Tiziano Tregnaghi (ma, la pastasciutta serale famosa, da condividere in compagnia con i tuoi bravi ragazzi, presidente, si sarà ghiacciata!) e del mister e psicologo Manuel Pauciullo. L’ultimo tocco, decisivo, è di Tommaso Zambaldo, classe 2002. Ustionante “cinquina”, al “Comunale” di via Fiume, dell’A.C. Sambonifacese di mister Tiziano Malgarise sulla guancia ancora caliente dell’Ares Calcio Vr di mister Martin (il pescatore, ieri scarso di bottino) Marrone: fantastico tris di Giacomo Castagnaro, figlio del presidente Alberto, il dirigente colognese e quindi, basso veronese, che più ha vinto titoli di tutti gli altri suoi colleghi. Poi la doppietta del rossoblù Omar Cissè completa la cinquina.

Sonante 5 a 1 del Gazzolo 2014 del presidentissimo Paolo Valle, compagine guidata dal trainer sambonifacese Tiziano Barbieri: la vittima è il Monteforte Valdalpone di mister Daniele Cavedon, in rete della magrissima consolazione con Sgreva. Per i bravi, anche in Coppa Veneto, “giallo-blu dell’asparago” gazzolesi griffa un bel pokerissimo l’ex Locara Kevin Crestani, mentre l’acuto non solitario lo emette Alex Gianesini. Al “buso del gato”, chi conosce bene Verona sa bene che ci riferiamo al Porto San Pancrazio, il Borgo San Pancrazio di mister Gianluca Bortolato (coadiuvato per la parte tecnica da mister Gentjan Cani) batte per 3 a 2 la più nobile U.S. Provese del coach sambonifacese, Freddi “Mercury” Serato. Che gioca per due volte l’asso, e cioé bomber Pierluigi Dal Bosco, classe 1987, dottore in Giurisprudenza e mancato notaio. Ma, la doppia dell'”avvocato del gol” non basta: infatti, la punta rosso-nera viene annichilita, cancellata, graffiata… dalla rete realizzata dal “gatto bianco-viola” Michele Piva e dalla doppietta del compagno di reparto Luca Riva. Il portiere Tauland Beqiri salva il possibile 3 a 3 parando una gran punizione di Dal Bosco. Sul sintetico del parrocchiale “San Giovanni Bosco”, 3 a 0 secco dei “leoni della Lessinia orientali” allenati dal coach soavese Mirko Dalle Ave rifilato alla quotata Intrepida del maresciallo maggiore e mister Antonio Donatiello: Luca Lovato, Amin Sraidi e il Super bomber, l’ex cazzanese Christian Turozzi, per una compagine che anche in Coppa ha già bevuto spumante, non veleno!

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Notizie dai network

Leggi altro ...

Ultimi articoli

Verona
nubi sparse
12.5 ° C
15.2 °
12.2 °
87 %
2.1kmh
76 %
Ven
24 °
Sab
23 °
Dom
19 °
Lun
19 °
Mar
20 °

I nostri social