12 C
Verona
martedì, 28 Marzo 2023

Il punto sul girone “C” di Seconda categoria: 17^ giornata

Lo Zevio stinge - 3 a 0 - il Venera e si cucisce mezzo scudetto sul petto (è ora a +7 dalla preda conquistata ieri). Il Villa Bartolomea stronca l'avanzata del Bonferraro, a Maccacari, 0 a 3 del GSP Vigo, con acuti bianco-granata da San Remo.

Al “Leo Todeschini” di Zevio, ieri i bianco-neri di mister Ivan Benin hanno fatto proprio il big match del girone e questo quando la coperta dei punti si fa ogni domenica sempre più corta. Zeviani sempre più soli, a 46 punti, con alle spalle proprio la vittima – il Venera di mister Marco Turrini (collabora Patrick Parolin) – che ha catturato ieri. C’è il bonus dell’autorete iniziale commessa dal numero 6 venerato – Gueye -, poi, tutto fila via liscio e in discesa dopo le realizzazioni della punta 1994 Manuel Varano e del 2001, il centrocampista Matteo Danzi, al 93° minuto. Zevio, dunque, 46, Venera 39, a 38 ecco il Villa Bartolomea “potente” del Trofeo Veneto di Seconda categoria, ben guidato, ben motivato dalla grande passione del suo trainer, il roverchiarese Matteo Zancanella. Ieri, nelle Estreme Valli Veronesi, 3 a 1 per i rosso-neri del presidente, il carrozziere “Pinifarina” Lucio Albarello, e vittima sacrificale il non male Bonferraro di mister Andrea Greggio (al bersaglio con il n.4 giallo-amaranto, il 1990, l’ex Villimpentese Michele Luppi). Per il Villa in gol Mattia Rigobello, Mattia Romani e Alberto Ziviani. A San Pietro di Legnago, 2 a 2 tra la Sampietrina di mister Luis Gustavo Passera e il Real Vigasio: per i real-vigasiani, hanno gioito il 1994 Sebastiano Morano e il 1995 Valerio Stella; per il club del coccodrillino, invece, hanno esultato il 1998 Francesco Scala, ex Reunion Sanguinetto, e Filippo Falchetto, classe 1999, ex GSP Vigo 1944.

Al “San Giuseppe” di Erbé, 1 a 1 tra l’Union Best di mister Elia Bozzini e il Gips Salizzole di trainer Luca Monastero. Batte il rosso-blu salizzolese Mattia Perazzoli, classe 2004, ex Atletico Città di Cerea, risponde Francesco Zuccotto, ing., classe 1997. Nè vincitori né vinti al “Gelmino Bertolani” di Sanguinetto, tra il Reunion e il Cà degli Oppi del mister, l’oppeanese, classe 1961, Adriano Freddo. Sicuramente, meno soddisfatti i “bianco-celesti” del club della frazione di Oppeano, i quali puntano, da qui alla fine, di mettere più fieno in cascina. Al Marcanà di Maccacari, va in onda – in tema di San Remo – la più conosciuta delle canzoni leggere italiane: “Volare!” di Domenico Modugno. I Boys Gazzo di “Fergusson” Matteo Gobbetti soccombe per tre gol a zero ai rinati bianco-granata vighiani, forti di un mister – Giovanni Bongiovanni – che non conoscerebbe ore serali pur di restare al campo a impartire schemi e moduli tattici: il successo reca sui 3 palloni entrati in rete il DNA del molisano corazziere Antonio Ciocca (doppia) e l’uncino del 1983, l’ex bomber di Badia Polesine e Sermide, Erjon Dervishi. All'”Eliseo Zendrini”, 1 a 1 tra i Boys Buttapedra di mister Titti Tiziano Salvagno e il Porto di Legnago del collega della panca, Nico Ferrari e del portiere titolare, l’isolarizzano – ex Oppeano – Andrea De Fanti, classe 1997. Entrambi gli squilli di tromba riecheggiano nella ripresa: il bianco-rosso portuense Lorenzo Ongaro, classe 2001, e il 1995, ex Nuova Cometa, Nicolò Prolunghi.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Notizie dai network

Leggi altro ...

Verona
cielo sereno
12 ° C
13.2 °
9.7 °
34 %
1.5kmh
0 %
Mar
11 °
Mer
15 °
Gio
14 °
Ven
13 °
Sab
17 °

I nostri social