21.2 C
Verona
giovedì, 18 Agosto 2022

Il punto sulla Seconda categoria: 11^ giornata

La Pol. Consolini regge bene il primato, ma l'Academy ha una partita in meno. Rallenta la Dorial, ma è sempre capolista a +3 sull'Avesa. L'Aurora Marchesino si fa sotto, facendo fuori il Gips e portandosi a -3 dal "Borgo". Ora l'alternativa al Super-Bonavigo è la Spes Pojana che batte e sorpassa il Gazzolo

 Undicesima tappa che nel girone “A”, e come vedremo anche negli altri tre a seguire, non registra alcun scossone nei rispettivi vertici. Il raggruppamento cosiddetto “del lago”, annota la seconda settimana del primato in classifica della Pol. Adolfo Consolini di mister Luca Ponzini: 24 i punti, una sola sconfitta, e ieri pomeriggio 2 a 0 rifilato a Costermano al Team San Lorenzo Pescantina di mister Adriano Zampini, con reti – entrambe realizzate nel primo round – da Riccardo Tomè e del difensore datato 1998, Mattia Scala. Due gradini sotto, e cioé a 22 punti, si intronizza vice-regina il Colà Villa dei Cedri di mister Raffaele Pachera, ieri in riva al lago per aver ragione – 2 a 1 dell’ostico avversario rappresentato dal Sant’Anna d’Alfaedo di mister Davide “Satana” Campostrini (in rete, per i “falchi della Lessinia” bianco-granata di capitan Damiano Tommasi il difensore 2002 Matteo Cipriani, ex Real GrezzanaLugo). Per i “cedrini” giallo-verdi, invece, un solo autore: l’ex pastrenghese Matteo Messetti, classe 1995, autore dell’ancora fumante doppietta.

Al 3° gradino del podio, a quota 21 freccette, e con una gara in meno, l’Academy Pescantina di mister Alberto Pizzini. Ieri, secco, ruvido, ustionante 4 a 0 casalingo rifilato all’F.C. Valdadige di mister Mazzucchi. “Poker”, frutto delle reti firmate dall’ex Ambrosiana, il 2000 Nicholas Zago, doppietta del duemillenario Said Ouzdou, ed altro assolo emesso dal 1992 Mattia Andriani. Il Lazise è bello 4° a 20 punti tondi tondi. I lacisiensi dello skipper Andrea Urbenti vanno a imporsi a Gargagnago con il risultato di 0 a 1: mattatore, ad una manciata di minuti dal triplice fischio finale, è l’avanti 1997 Valentino Urbenti. Al “Lorenzo Bellamoli”, va in onda la vittoria – netta: 3 a 0 – della Juventina Valpantena di mister Alberto Tommasi a spese della Pol. La Vetta di mister “Zorro” Maurizio Zanferarri: bianco-neri ora al 5° posto a 19 freccette, sullo stesso meridiano dei pievani. Ma, veniamo alle reti poianesi: sono a firma del difensore datato 1995 David Gomis, dell’avanti 1997 Mattia Bogoni e del collega di reparto avanzato, il 1993 Marco Simoni. Juventini al loro 4° successo stagionale e ultimamente in buona salute!

Pari e patta, 1 a 1, al “Campo Brigaldara” di San Floriano di San Pietro in Cariano, tra la Pieve di mister Matteo Zanotti e il BureCorrubbio del collega Nicola Martini, ancora impegnato a leccarsi le ferite per la sconfitta della domenica precedente. Per i pievani, batte all’uscio avversario il difensore 1994 Matteo Righetti, e in tutta risposta si trova a non aprirgli la porta della Vittoria alata il valpolicellese Riccardo Ferrari. Finisce 2 a 2 tra l’Ausonia Sona United di mister Christian Campagnari e il Calmasino del collega della panca, “baffo” Mario Marai. I “bianco-verdi del club della frazione di Calmasino” aprono e chiudono il tabellino dei marcatori grazie alla punta del 2001, ex Albaronco, Moussa Seidi, e all’ex centrocampista raldonate, il duemila Moussa Diakite. Per l’Ausonia Sona United del presidente Alessandro Tacconi, urlano “goool!” l’ex pedemontano Nicola Vantini (1991), preceduto nella gloria dall’ex sommacustozano, il 1999 Gabriele Mori.

Nel girone “B”, il Dorial – ancora primatista imbattuta assieme a BorgoPrimomaggio (gir. C) e al Bonavigo (gir. D) – pareggiando a La Rizza di Villafranca, per 1 a 1 contro il tutt’altro che rassegnato Lessinia di mister Massimo Burato, vede accorciarsi di due punti il vantaggio – sempre ottimo: cioé di 3 punti – sull’Avesa HSM di mister “baffo” Flavio Marai, ieri devastante nel 4 a 0 rifilato al San Marco Borgo Milano di “Fergusson” Emanuele Battocchio. Entrambe sono scoccate nella ripresa le due marcature in quel di La Rizza: apre il Superbomber, l’ex olimpionico dossobuonese, Bruno Pascarella, classe Duemila, chiude il plurilaureato, l’ex aretino ed ex crozzino Nicolò Salmaso, classe 1987. Un particolare non di poco rilievo: tutte e due le marcature sono scaturite dagli 11 metri. Dorial a 27 punti, Avesa HSM a 24: ieri, al “Vignola”, in riva al Lorì, doppia di Alessandro Vannini (1993), ed acuti del duemillenario Alessandro Zonato e di Don Premod Sacintha Kiriwellage, classe 1996.

 Al 3° posto, si conferma il Pizzoletta di mister Simone Ghirotto: 2 a 1 al “Comunale” di via Piave, quello accanto alla linea ferroviaria Verona-Mantova, vittima di turno l’U.S. Cadore di mister Massimo Zito (in rete, per primi, i nero-verdi cadorini con l’avanti 1995 Carlo Zanoni). Per i “pronipoti del Magico “Pollo Miglioranza”, invece, rimonta a cura dell’appena entrato Matteo D’Onofrio (1995, difensore) e del collega di reparto arretrato, il 1989 Alessandro Turrina. Al 4° posto, a quota 20 punti, l’Alpo Lepanto di Massimiliano Signoretto, tecnico inviperito per aver ceduto il palio intero – 2 a 0 – ai padroni di casa del SommaCustoza di mister Antonio Sperani. Torna a far garrire le reti avversarie bomber Nicolò Bolla (1983), imitato dal medico, classe 1990, Leonardo “Buondì” Motta. Dietro ai “tamburini” sommacustozani acquartieratisi al 5° piano, a 18 metri di altezza, ecco il Real San Massimo di mister Roberto Albertini a 17 punti (alla pari della Pol. Borgo Trento di mister Gianni Pierno). Ebbene, i nero-verdi del presidente Luciano Morando violano, 0-2, il “Comunale” di via San Rocco a Povegliano, campo amico del Giovane di mister Antonio Como. E, lo fanno grazie ai colpi vincenti sferrati dal solo Simone Gardoni, autore di una fantastica doppietta e nell’arco temporale di una mezza dozzina di minuti nel corso della ripresa.

Al “Comunale” di via Marin Faliero, 0 a 3 per i Boys Buttapedra di mister Tiziano “Titti” Salvagno. I giallo-rossi di mister Edgar Fasola Genovesi non riescono a contenere i lanci di pietra… dei Boys del presidente Giovanni Arduìn e del suo vice Sergio Ursicino. Infatti, prima il classe 1997 Simone Bezzan, poi, la punta datata 1998 Pietro Grossule (entrambi ex Tean S.Lucia Golosine), infine, il Do…di petto del cetrocampista del 1996 Enrico (Do), sbrecciano la difesa dei pur volonterosi “ragazzi della via Saval” del presidente Flavio Massaro. A Quinzano, finisce 1 a 1 tra la Pol. Borgo Trento e la Gabetti Valeggio del presidente e immobiliarista, il milanista Gianni Pasotto. Il team curato da mister Luca Carletti è costretto a rivolgersi al giovane (2002) Samuele Amicabile per non cadere a terra dopo il gol borgo-trentino firmato dall’avanti biancazzurro rionale, il fortissimo classe 1998 Dieng Serigne Babacar.

Nel girone “C”, anche il pari esterno – 1 a 1 al parrocchiale di Santa Maria di Zevio – strappato in casa della Nuova Cometa guidata non più da Ivan Benin, ma dal nuovo mister Luca Filippini (promosso dagli allievi), serve per garantire il primato assoluto, ora a 29 freccette (identico di quello vantato dal Bonavigo, nel girone “D”). Non si vede ancora in campo, per il suo debutto in Seconda categoria, l’ex Hellas Verona, l’umile e oggi Direttore Didattico, Stefano Garzon, classe 1981, ma, era la prima festa senza mister Benin, e le successioni panchinare non sortiscono mai automaticamente gli effetti desiderati. Per i “draghi rossi” borgatari di mister Andrea Lunardi, vantaggio realizzato dall’avanti 1996 Francesco Dolci, e risposta di pari intensità dell’ex di turno, il “caldaista” 1995 Alberto Vailati. Chi rosicchia punti, due, è l’Aurora Marchesino di mister Paolo Novali, i giallo-blu nel loro “Rino Dalle Vedove” riescono, a malapena, a spuntarla, 1 a 0, nel big match, quello consumato contro il gettonato GIPS Salizzole di mister Andrea Greggio. Fa la differenza il gol di Valerio Manzini, classe 1990. BorgoPrimomaggio primo a 29 punti, seguono a 26 la già menzionata Aurora Marchesino, a 22 il Gips Salizzole e a 21 la sorprendente Intrepida di mister Antonio Donatiello.

Intrepida ieri semi-bloccata sul risultato di 1 a 1 nella trasferta in borgo Santa Croce, casa dell’Ares Calcio Vr di mister Martin “Pescatore” Marrone. In vantaggio i bianco-nero-fuxia aretini con l’ex “falco della Lessinia”, il 1998, Davide Ederle – che domani 7 dicembre festeggerà il suo compleanno felice come una Pasqua! -, il pari dei rosso-neri “madonnari” arriva grazie all’ex audacino, Andrea Righetti, classe 1996. Quinto gradino del podio, a 19 punti, per i Boys Gazzo di “Fergusson” Matteo Gobbetti: ieri, i maccacaresi erano impegnati sul campo della Venera di mister Marco Turrini (suo collaboratore Patrick Parolin da Campalano di Nogara) e ne è scaturito un interessante quanto – immaginiamo – infuocato 2 a 2. Per il team rossoblù del vice-presidente Andrea Ceresoli, ossia per i “venerati”, esultano i due Vicentini, il centrocampista Mattia, classe 1994, e la punta 1990, Manuel. Per i Boys di Gazzo, invece, aprono e chiudono i titoli di coda dei marcatori Nicola Modulon, classe 1992, e il 1992 Chistopher Negrini. Ancora una sconfitta, ahimé, l’ennesima per i braccati Lions Casaleone di mister Davide Peroni: al “Bertoldi”, 1 a 2 passa il Noi La Sorgente, complesso guidato da Igor Gladich. Troppo poco leone che ruggisce solitario in mezzo al deserto dei risultati (solo 3 pareggi) il forte attaccante Alberto Ziviani, classe 1991. I giallo-blu della parrocchia di San Giovanni Evangelista, vicino ai rioni Santa Lucia e Golosine, si portano in doppio vantaggio grazie al 1998 Andrea Salemi e al compagno di pacchetto avanzato, il coetaneo Francesco Conti.

Al “Fano”, vittoria numero 5 per l’A.C. Colognola ai Colli del mister e psicologo Manuel Pauciullo: 2 a 1 e vola a terra l’Union Best di mister Luca Bortoletto, chiamato dal diesse “baffo” Claudio Patuzzi a rilevare il posto di Niko Ferrari qualche settimana fa. Sono il 1997 Tobia Fraccarollo, imitato dall’appena entrato in campo (al posto del duemillenario Nikola Milinkovic) Collu i due precisi e gioiosi “arcieri” nerazzurri. Gli erbetani erano andati in rete grazie al gol all’incontrario firmato malvolentieri dal difensore 1992 Luca Balestro. Al “Lorenzo Molinaroli” di Vago, la Scaligera Lavagno di mister Simone Marini non va oltre il 2 a 2 casalingo contro l’A.C. Raldon di mister Stefano Castaldo. In doppio vantaggio grazie a Cissè e all’ex colligiano, la punta datata 1998 Davide Rosada, i lavagnesi si vedevano raggiunti dai colpi sparati dal difensore del duemila Filippo Scarmignan e da quello esploso dal compagno del pacchetto difensivo, il 2001 Nicholas Del Duca.

Nel girone “D”, incontrastata l’egemonia dell’imbattuto Bonavigo del mister, il “cagliaritano” Manuel Cuccu: il tennistico 6 a 1 con cui i bonadicensi del presidente Angelo Zangari hanno martorizzato la simpatica matricola colognese dell’ASD Sule di mister Stefano “El Cina” Rossignoli consolida il suo strapotere e quota in Borsa le proprie azioni di vittoria. Doppia di bomber Andrea Pesarìn, il cuoco-cacciatore-panzer isolarizzano, acuti del 1990 Simone Danieli, dell’ex Coriano Daniele Tabarin classe 1997  Simone Frison -, e del neo entrato in campo, l’ex albaretano, il classe 1999 Matteo Andriollo. Per il Sule, gioisce il solo centrocampista classe 1991 Giovanni Benin: troppo poco! Ora, al secondo posto si insedia la vicentina Spes Pojana di mister Davide Pialli: ieri, 1 a 4 per i giallo-blu berici al “Comunale” di Gazzolo d’Arcole, terreno “amico” del Gazzolo 2014 del presidente Paolo Vale, del diesse Christian Cannavò e di mister Tiziano Barbieri. Per i “giallo-blu del pregiato asparago” (mai, per altro, assaggiato in quelle rigogliose terre dell’estremo Est veronese!), segna il gol della (magra) consolazione bomber Antonio Fiorenza. Per i pojanesi, invece, doppia di “panzer” Alberto Zampaolo (1993), acuti del centrocampista del 1993 anche lui, Luca Fongaro, e della punta datata 1992, Nicola Dalla Benetta.

Gazzolo 2014, impietrito e infreddolito al 3° posto, a quota 22 punti, Villa Bartolomea che lo insegue a 19, il Locara invece a 18 carati, l’U.S. Provese a 17. Tre punti preziosi, li racimola via export, alla pari del buon Barolo d’annata, il Villa Bartolomea di mister Luis Gustavo Passera, del presidente-carrozziere Lucio Albarello, del diesse Enrico Martinelli. Il successo, prezioso quanto striminzito, risicato, i “bianco-neri delle Grandi Valli veronesi”, lo raccolgono al “Fa.Lou.Sal.” di Monteforte, nel tempio del Real non Madrid, ma Monteforte, accudito come meglio può fare dal dotto professore in Italiano Latino e Greco, Dionisio Zamperini. E’ il giovane e rampante 2002 Gabriele Crivellaro a regalarsi il briciolo di fama e a consegnare il prestigioso “palio” ai “valligiani dell’estremo Basso veronese”, lanciatissimi e combattivi ogni domenica. Il Locara di mister Carlo Danieli resta malinconicamente (quasi) fermo al palo dei 18 punti, non capace al “Valentino Frigotto” di piegare le resistenze oppostegli dal Cà degli Oppi di mister Gianmatteo Malagnini e soci.

L’U.S. Provese va a fare la voce grossa – 0 a 1 – al parrocchiale di Vigo, dove il GSP Vigo 1944 di mister Adriano Rossignoli conosce, a fronte di 5 vittorie e di un solo pareggio, la sua 5^ battuta d’arresto. Per i rosso-neri del club della frazione sanbonifacese, guidati dal soavese Mirko Dalle Ave, decide, all’inizio della ripresa, l’ala mancina Mattia Salvaro, centrocampista del Duemila. Nel Padovano, esattamente a Casale di Scodosia, l’Union CUS di mister Giuseppe Schivo frantuma, 4 a 1, il Lonigo del belfiorese coach Loris Fedrigo (in rete solamente con Rashid Abdul Muntar, centrocampista della classe 1998). Per gli ostici patavini, segnano due gol il Duemila Alban Plaku, uno a testa invece i due nati nel 1993 Manuel Biasio e Marco Zulian. A Sossano, i vicentini di mister Alberto Strazzacappa (1980) costringono il Porto di Legnago di mister Matteo Zancanella alla divisione – 2 a 2 – della posta in palio. Doppia di Pernechele per i sossanesi, a fronte degli acuti portuensi emessi da Flaviu Curseu (ex Coriano ed ex Minerbe), classe 1994, l’anno scorso in forza al Bonavigo, e del difensore, l’ex Bevilacqua, classe 1999, Mattia Migliorini. Bianco-rossi della sinistra d’Adige della presidentessa Beatrice Zancanella ora a centro-classifica e alla pari del GSP Vigo 1944, a 16 punti.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
nubi sparse
21.2 ° C
21.2 °
21.2 °
88 %
7.2kmh
40 %
Gio
28 °
Ven
22 °
Sab
29 °
Dom
29 °
Lun
29 °