11.3 C
Verona
martedì, 7 Aprile 2020
More

    L’ASD Peschiera dice no al razzismo..

    Il Peschiera, squadra del presidente Umberto Chincarini che milita nel girone A Seconda categoria, dice no al razzismo. Nella prossima gara di campionato in programma domenica in casa della Polisportiva La Vetta la squadra allenata da mister Luca Righetti scenderà in campo con una divisa nera e non quella tradizionale granata. Iniziativa presa dalla società per essere vicina e solidale nei confronti di un suo giovane tesserato, il calciatore dell’Under 17 Jadson Bonizzato, al quale, durante una gara del campionato Juniores, giocata sul terreno di Castelnuovo nella mattinata di domenica 1° dicembre, gli sono state indirizzate delle parole vergognose da parte di alcuni spettatori presenti dalla tribuna. Il Peschiera non ci sta nella maniera più decisa e si è stretto attorno al simpatico attaccante lacustre in segno di solidarietà. Tutta la Figc, sia a livello regionale, con il presidente Giuseppe Ruzza, che a livello provinciale, con il delegato veronese Claudio Prando, hanno condannato duramente l’episodio accaduto che sembra sia stato generato da una presunta lite tra due padri di due ragazzi schierati in campo.

    Da sempre la Figc Veneto si batte per l’integrazione attraverso validi progetti formativi. Immediatamente Beppe Ruzza ha voluto vederci chiaro chiedendo in maniera accurata a Claudio Prando documentazione sull’accaduto. Sulla questione Saverio Barini, responsabile dell’area tecnica rossoblu, ci dice: “La società è solidale con il nostro giocatore ma bisogna chiarire che gli insulti sono stati fatti sugli spalti tra i genitori della squadra avversaria ma sentiti nitidamente dalla famiglia del giocatore e altri dirigenti del Peschiera Calcio. Non ci sono stati cori indirizzati al ragazzo in campo, se non una battuta di cattivo gusto sentita a fine primo tempo e pronunciata dalle stesse persone”. Sempre di più lo sport è al centro della vita sociale di tutte le comunità e spesso è stato anche mezzo per trasmettere valori di lealtà, onestà, rispetto e gioco di squadra. Purtroppo, su è giù per la nostra penisola, non mancano gravi episodi di razzismo che sono sempre da condannare da subito e senza esitazioni. Sarebbe utile, per non dire fondamentale, che lo sport a tutti i livelli, torni ad essere per il rispetto reciproco. Gli uomini sono tutti uguali e non centra ne il colore della pelle e ne la diversa religione.

    Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

    © Riproduzione Riservata

    Leggi ancora ...

    pagine visitate
    123.136.468
    visitatori online
    25

    Ultimi articoli

    I Top 11 del girone A di Promozione

    In tempi dove il calcio è fermo ai box, per colpa di questo maledetto virus che sta mietendo molte vittime in tutto...

    I Top 11 del girone A di Eccellenza

    In tempi dove il calcio è fermo ai box, per colpa di questo maledetto virus che sta mietendo molte vittime in tutto...

    Sponsor e società sportive, la collaborazione continuerà? (2^ puntata)

    Consapevoli che stiamo affrontando un periodo di emergenza sanitaria e di conseguenza, economica, approfondiamo il discorso sulle sponsorizzazioni sportive, sulla loro importanza...

    Mister Di Paola (Cologna): “Il calcio può aspettare!”

    Stiamo vivendo una situazione difficile e paradossale, quasi un incubo. Eravamo abituati a vedere le squadre dei nostri dilettanti allenarsi durante la...

    Si è spento Ezio Vendrame, il “George Best” italiano ex Audace

     La prima volta che Ezio Vendrame mise piede al "Tiberghien", tempio del calcio audacino, a San Michele Extra, aveva quasi trent'anni. Ci...

    I Nostri Social

    Verona
    cielo sereno
    11.3 ° C
    14.4 °
    7.8 °
    53 %
    3.6kmh
    0 %
    Mar
    19 °
    Mer
    20 °
    Gio
    21 °
    Ven
    23 °
    Sab
    15 °