L’Aurora Marchesino sogna una poltrona ai play-off

565

Ottima stagione dell’Aurora Marchesino di mister Andrea Calzolari che, dopo 12 giornate, si trova in zona play-off al 5° posto con 16 punti ed una gara in meno. Campionato tutt’altro che facile quello del girone D di Seconda Categoria, come ci sottolinea il presidente gialloblù Nicola Riolfi: “Abbiamo disputato delle ottime partite fino a qui. Probabilmente avremmo meritato qualche punto in più in classifica, ma siamo contenti della nostra attuale situazione”. L’Aurora è una società che sta dando prova, e lo dimostrano i risultati degli ultimi anni, che per fare del buon calcio non sempre servono i soldi. “Credo che la rosa di questa stagione sia la migliore di sempre: dal punto di vista qualitativo, anche grazie all’innesto di molti ragazzi del Boys Buttapedra, abbiamo veramente un’ottima squadra”. Mister Calzolari è alla quarta stagione con voi, cosa ne pensi del suo lavoro? “Il nostro allenatore sta facendo molto bene. Andrea quest’anno ha l’onere di gestire una rosa veramente numerosa, ma sono sicuro che con le sue capacità, e con l’aiuto del secondo allenatore Marco Mantovani, riuscirà a ottenere i migliori risultati possibili”.

“El Marchesin” è una società autogestita da un gruppo di amici che si sono presi la responsabilità di portare avanti questa importante realtà calcistica di Buttapietra. “La nostra società è, ovviamente nel rispetto delle regole e dei ruoli, slegata da ogni tipo di gestione oppressiva. L’ambiente è sereno e tranquillo e credo che proprio questa libertà ci stia aiutando a fare bene”.“Il nostro girone di Seconda Categoria”, ci confida Nicola, “è probabilmente il più complicato. Il tasso qualitativo è decisamente alto: squadre come Atletico Vigasio, Albaredo e Bevilacqua sono delle vere corazzate e si giocheranno sicuramente il primo posto. Noi dobbiamo continuare a giocare come stiamo facendo cercando di arrivare il più in alto possibile”. In conclusione, il presidente classe 1977, ex giocatore gialloblu, ci svela gli obiettivi futuri: “Vorremmo iniziare a crearci le prime squadre del settore giovanile, in modo da crescerci in casa i nostri giocatori. Non ci siamo dati una scadenza, ma sicuramente è una priorità per i prossimi anni”.

Prima di salutarci il primo dirigente gialloblu ci tiene a fare dei ringraziamenti: “Voglio dire grazie a tutti i ragazzi della dirigenza che ogni settimana si danno da fare per rendere questa società ogni giorno sempre migliore. Un ringraziamento affettuoso, inoltre, va al nostro Marco Bisighin, il nostro compagno morto l’anno scorso, ma che è sempre al nostro fianco e ci accompagna in tutte le nostre battaglie domenicali”.

Sebastiano Perbellini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata