24.5 C
Verona
venerdì, 20 Maggio 2022

Mister Alberto Pizzini giudica l’andata del girone “A” di Seconda categoria

Per il tecnico dell'Academy PescantinaSettimo la sua squadra nel ritorno dovrà tenere d'occhio Colà Villa Cedri, Pol. A.Consolini e Juventina Valpantena

E’ il primo anno di esperienza sulla panca dell’Academy Pescantina Settimo, club che l’ha visto per due stagioni guidare gli Juniores Elite, ma ha già allenato il Calmasino e la Pol. Caselle in Prima categoria e il Negrar, in Seconda. Alla fatidica boa, gli “accademici” pescantinesi guidano il girone “A” con 28 punti, 3 in più della coppia Pol. A.Consolini e Colà Villa dei Cedri. Alberto Pizzini, classe 1975, figlio di Roberto, il famoso dirigente e “braccio destro” del potente ovicoltore Natale Pasquali (massimo dirigente pescantinese e del Mantova Calcio), ha lasciato presto il calcio a causa di un serio infortunio, iniziando subito (a 18 anni) a guidare le giovanili. Come hai trovato, a distanza di qualche anno, la Seconda categoria? “Il girone “A” è molto equilibrato. Le squadre più attrezzate sono la Pol. Consolini, il Colà Villa Cedri e la Juventina Valpantena, oltre a noi e al Calmasino. Noi, per ora, siamo davanti, sospinti da un forte spirito di gruppo e dal modo di giocare – il 4-2-3-1 -, che ci permette di pressare alto e questo grazie alla gran velocità dei nostri esterni e al grande gioco che sviluppiamo sulle fasce”.

Un vostro giovane interessante? “Ti potrei indicare il giovanissimo classe 2004 Riccardo Di Carlo, un esterno alto molto promettente. Ma, ottimo anche l’altro esterno, Simone Dall’Ora, classe 2000, scuola Ambrosiana. Davanti, contiamo su un altro interessante 2000, Riccardo Bertucco, ex Real San Massimo”. Quali sono i vostri margini di miglioramento? “Essendo un gruppo giovane, viviamo sullo slancio e sull’entusiasmo dei nostri componenti. Ci manca, però, quell’esperienza che la stessa carta d’identità degli atleti non ti può garantire se non con il trascorrere degli anni. Il più “vecchio” dei nostri è il capitano Edoardo Paiola, classe 1992 e fratello di Mattia, capitano anche lui del San Peretto”. Chi ha sciorinato nel girone di andata il miglior calcio? “Il Consolini, anche se noi abbiamo vinto a Costermano: gioca a partire da dietro ed è in possesso della migliore idea di calcio, per me. Poi, aggiungo la mia squadra”. Il giocatore finora più rappresentativo, l’emblema di queste prime 13 tappe? “Andrea Marzari, della Pol. Consolini: l’ho allenato anch’io al Calmasino, è un metronomo del centrocampo, ma anche mezz’ala, difficile da marcare “El Ginger””.

Il mister che più ti ha impressionato? “Luca Ponzini del Consolini: riesce a trasmettere la carica giusta ai suoi ragazzi e, terminata la gara, è un collega con cui puoi tranquillamente confrontarti”. Chi è in ritardo di punti sulla tabella dei pronostici? “La Juventina Valpantena: i bianco-neri poianesi dispongono di una “rosa” molto valida, peccato per le 4 sconfitte consecutive in cui all’inizio della stagione sono incappati. La Juventina subisce pochi gol, certo che per la bontà delle sue punte dovrebbe farne molti di più. Speriamo non contro di noi nel retourn match!” Chi vincerà alla fine? “E’ una lotta tra Colà, Consolini e Juventina Valpantena. Vedremo noi cosa saremo in grado di fare. Dico loro non solo per una questione scaramantica, ma perché hanno panchina lunga e “rosa” ben qualificata”.

Che calcio sarà dopo la pandemia da Covid-19? “Il Covid-19 danneggia le leve giovanili, quelle intorno ai 14-15 anni. L’onda vera la avvertiremo tra 4-5 anni, quando la “cantera” di questa fascia di età non sarà abbondante come nelle altre stagioni. Ne risentiranno i campionati delle prossime edizioni, in cui scarseggeranno i fuori quota”. Il portiere più forte che hai visto? “Pietro Zanoni, classe 1998, della Pol. Adolfo Consolini: ha capacità in uscita, gioca con i piedi, ha carattere e possiede una grande reattività”. Le punte più interessanti che hai visto finora nel vostro girone “A” di Seconda categoria? “Alessandro Marai, del Calmasino, e la “sequoia” Lorenzo Meda del Colà Villa dei Cedri, attaccante sempre pericoloso”.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
cielo sereno
24.5 ° C
26.4 °
23.9 °
35 %
2.1kmh
0 %
Ven
28 °
Sab
28 °
Dom
29 °
Lun
28 °
Mar
28 °