6.2 C
Verona
lunedì, 8 Marzo 2021

Per Tregnaghi (Colognola ai Colli) sarà sempre un Torneo anomalo e incompleto

Da una dozzina di anni, Tiziano Tregnaghi è il massimo esponente del calcio a Colognola ai Colli. Classe 1953, 68 anni appena compiuti, imprenditore, vanta trascorsi come Assessore allo Sport presso l’Amministrazione comunale del suo paese: questo, per dire, che un pò se ne intende di argomenti extracalcistici ed extra la sua principale occupazione. “Se ripartiamo” dice “per finire, completare regolarmente il calendario, ok, altrimenti la stagione non ha una valenza reale quanto alla legittimità del suo corso. Noi abbiamo deciso di sospendere per un mese e mezzo gli allenamenti individuali della Prima squadra all'”Ugo Fano”, d’accordo con il nostro mister Manuel Pauciullo, e abbiamo riversato tutta la nostra attenzione, tutte le nostre energie sul settore giovanile”. In che modo? “Non è un’impresa facile, eh, dare spazio ai giovani, in quanto il circuito della sanificazione e i protocolli sanitari li stiamo rispettando rigorosamente. I nostri ragazzi arrivano al campo già cambiati e tornano a casa senza farsi la doccia: se piove, è ovvio che non conviene allenarsi per vederli poi fradici e senza una doccia calda rischiare una bronchite. I genitori portano al campo i loro figli e poi li riportano nelle loro abitazioni”.

Anche a Colognola ai Colli si avverte un certo malessere mentale? “Sì, ci sono giovani che stanno andando fuori giri; ma, è il comprensibile riflesso dell’inattività, che non può assolutamente mancare in un’età di crescita non solo di nozioni, ma di sviluppo fisico, ma anche di potenziamento muscolare-scheletrico e soprattutto della socialità che deve esistere tra di loro. Abbiamo notato, comunque, che l’affluenza alle sedute atletiche è notevolmente aumentata, i nostri mister sono felicemente sorpresi per il gran completo che registrano ogni pomeriggio. Purtroppo, la struttura è quella e noi per evitare la ressa e per cercare di arginare il contatto dei ragazzini, organizziamo l’allenamento di due sole squadre, le quali poi, terminato il proprio allenamento, verranno rimpiazzate da altri due gruppi. Comunque, stiamo notando una certa disaffezione al calcio, l’abitudinaria voglia di andare al campo per ritrovare gli amici del pallone. Ma, soprattutto, stanno mollando, nel calcio, gli Over 30, più che le piccole leve”.

La vostra Prima squadra, militante in 2^ categoria, è quindi ancora ferma. “E’ previsto un solo allenamento alla settimana per gli Juniores e notiamo che tutte le famiglie stanno apprezzando i nostri sforzi. Ma, dobbiamo comportarci come i contadini: guardare sempre il cielo, perché se minaccia il brutto tempo, l’impianto rimane chiuso”. Il Colognola ai Colli di mister Manuel Pauciullo, che è inserito nel girone D di Seconda categoria, dopo sei giornate è al penultimo posto con 3 punti alla pari del Venera ed è l’unica squadra, con il Cadeglioppi, che deve ancora recuperare una partita.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
cielo sereno
6.2 ° C
10 °
0 °
57 %
2.6kmh
0 %
Lun
11 °
Mar
12 °
Mer
12 °
Gio
13 °
Ven
9 °