Pioggia di reti in Sustinenza e Vigo (3 a 3)

217

Primo tempo sotto il diluvio, ripresa nel fango di Sustinenza. Partita vibrante caratterizzata dai molti errori e da 6 gol, tutti nati da palla inattiva. Avvio a mille dei padroni di casa e Vigo assolutamente alle corde. Inizia l’ex Modini a toccare la parte superiore della traversa con una bella rovesciata su azione da rimessa laterale. Primo corner e primo gol del Sustinenza: batte Modini, spizzata di Trevisani verso il mucchio e De Bianchi si trova in condizione di battere tranquillamente a rete per l’1 a 0. Una punizione di Menini mette in crisi Cuoghi e ne nasce un batti e ribatti in area senza che la palla entri in rete per il Vigo. Punizione per il Sustinenza: uscita incerta di Saleri, la palla resta in area per il comodo appoggio in rete di Bonadiman. In meno di un quarto d’ora i padroni di casa si trovano sul 2 a 0 con il Vigo che sta a guardare. Punizione stavolta per il Vigo e il direttore di gara vede un fallo di mano in area: rigore che El Haddaoui trasforma sotto una pioggia battente.

Ripresa senza pioggia ma giocata su un terreno al limite della praticabilità. Entra Barini per Trevisani per dare più peso all’attacco ospite. Momi spedisce alto di poco dopo una sfuriata sulla destra e poco dopo il Vigo giunge al pareggio, ancora su azione da palla inattiva. Corner del solito Menini, primo tiro di Halilaga, rimpallato, ed il neo entrato Barini appoggia in rete per il 2 a 2. La fatica si fa sentire, aumentano e gli errori in campo. Rossignoli blocca alla grande una veloce ripartenza di Mantovani e Pasti impegna Cuoghi su punizione. Ma il Vigo non finisce di stupire e commette la terza ingenuità di giornata lasciando Olivieri solo in area su corner da sinistra per il comodo colpo di testa per il terzo gol del Sustinenza. Segue poi un quarto d’ora di tiro al bersaglio verso la porta di Cuoghi, ma la palla si rifiuta di entrare. Momi si invola sulla destra ed appena entrato in area viene abbattuto. L’arbitro sorprendentemente assegna la punizione dal limite nonostante le vibrate proteste del Vigo. Per fortuna Pasti, sulla punizione di Menini, trova la gran rovesciata vincente per il definitivo pareggio. Un contropiede del Sustinenza e ancora un pressing del Vigo non cambiano il risultato. Adesso il Vigo torna tra le mura amiche contro la Scaligera. “Dobbiamo far tesoro del match non proprio entusiasmante di oggi e porre rimedio alle fatali disattenzioni”.

(B. Tagliaferro – #forzavigo)

© Riproduzione riservata