Seconda categoria girone C: il punto sulla 13^ giornata

Lonigo-Brendola, il big match non proclama nè vincitori nè vinti: 0-0. E, sono sempre i leoniceni in cima alla classifica! Avanza il vincente Locara che rimane agganciato alle Alte Ceccato. Ma, anche l'U.S. Provese tien botta. Soave di misura sul Montecchio S.Pietro, l'A.C. Sambonifacese raggiunge il S.Vitale grazie a Giacomo Castagnaro.

214

Sembra oramai, nel girone “C” di Seconda categoria, un testa a testa mozzafiato tra le vicentine Lonigo del belfiorese trainer Loris Fedrigo – sempre capofila a quota 28 punti – e i conterranei del Brendola di mister Vinicio Corato. E, ieri, il big match andato in scena a Brendola, non ha sortito vincitore alcuno, terminando sullo 0 a 0. Dunque: Lonigo sempre in testa a 28 nodi, tallonato a 27 dal Brendola, terze appaiate a 23 le Alte Ceccato di mister De Grandi e il Locara di mister Carlo Danieli. Entrambe le compagini “allineate” in graduatoria hanno colto l’occasione dei 3 punti, soprattutto per non perdere definitivamente le tracce delle due fuggiasche che le precedono in classifica. I giallo-rossi delle Alte hanno dovuto faticare le proverbiali sette camicie – 2 a 1 – per domare il Castelgomberto Lux di mister Corato: vantaggio dei “castellani” giallo-blu grazie a De Franceschi, annullato dall’uno-due dei padroni di casa a firma di Vujcic e di R. Lovato. Al “Valentino Frigotto”, 2 a 0 del Locara a spese dei “cugini” del Real Monteforte del belfiorese mister Simone Marini: le reti? Opera creata dai due  , il difensore 1995 Andrea e la punta, ex Montecchio, Matteo, classe 1999.

Al 5° ramo più alto, a 22 punti, troviamo l’U.S. Provese del mister soavese Mirko Dalle Ave: 3 a 0 per i rosso-neri della frazione di San Bonifacio, vittima l’Altavalle del Chiampo di mister Marco Gianesello, a firma dell’ex sangiovanneo, il 1998 Amin Sraidi, di bomber Pier Luigi Dal Bosco (1989) e del centrocampista 1992 Giulio Mancassola. Al “Renzo Tizian”, l’A.C. Sambonifacese di mister Freddy “Mercury” Serato “Liam Brady” in vantaggio con il difensore 1993, ex Giovane S.Stefano, Martin Hoxha, viene momentaneamente travolto dalla doppietta – anche su rigore – fatta crepitare da Met Hasani; ma, è il 1994, l’interista Giacomo Castagnaro (è figlio di Alberto, presidente del Mantova degli ultimi trionfi!), appena rientrato dall’infortunio, a fare pari e patta. Cin cin anche per il Borgo Soave di mister Gianmarco Cucchetto: 1 a 0, e battuto il Montecchio San Pietro di mister Piergiovanni Rutzittu. Per le “frecce rosse” del presidente Franco Adami va a segno, ad una manciata di minuti al termine, l’ex tregnaghese Luca Migliorini, nato l’8 dicembre 1996.

L’ultimo della classe, ovvero il Grancona di mister Francesco Federico supera, 2 a 1, il Sossano Villaga Orgiano del collega Dario Lucatello (in rete soltanto grazie a M. Murizzi. Per i nero-verdi vincitori, in rete c’è andato, per due volte, la punta 1994 Nicolò Nanfioli. A Tavernelle, 2 a 2 tra l’Altavilla del coach Marco Trimigliozzi e il Real Brogliano del collega della panca Cavedon. Per i bianco-blu altavillani, sempre in vantaggio, esultano l’avanti 1995 Paolo Taurino e il difensore sinistro Zigiotto; per i bianco-rossi del Real Brogliano, invece, Cracco e Turrìn. Quest’ultimo, entrato da poco in campo.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata