17.9 C
Verona
sabato, 28 Marzo 2020
More

    Seconda categoria girone C: il punto sulla 16^ giornata

    Ancora un allungo in vetta del Lonigo (6 a 0 al Real Monteforte), e il Brendola è ora a -3. Brindisi benaugurante del Soave (battuto il Sossano), lo imitano l'U.S. Provese (suo il derby contro l'A.C. Sambonifacese: 2 a 1) e il Locara (fermate, 3 a 2, le Alte Ceccato!). L'Altavilla cala il "poker" contro il S.Vitale 1995, tre le gare terminate in parità.

    Il Lonigo del belfiorese trainer Loris Fedrigo (diesse è il mitico Carlino Facchìn, ex “memoria storica del calcio sambonifacese in tutti i suoi possibili ruoli) marca, rimarca, evidenzia, sottolinea il suo dominio nel girone “C” di Seconda categoria e lo fa aggiudicandosi in maniera chiassosa e un po’ tennistica (6 a 0) il match contro il più famelico di punti Real Monteforte, del mister belfiorese pure lui Simone Marini – penultimo della classe a 9 freccette -, una in più dei vicentini nero-verdi del Grancona, una in meno del San Vitale, 3 in meno del Sossano Villaga Orgiano di mister Dario Lucatello. Ora salgono a 3 i gradini (il rapporto è di 37 a 34) sui quali si trovano felicemente e fieramente appollaiati i leoniceni rispetto agli accorrenti atleti biancazzurri del Brendola di mister Vinicio Corato. Ieri, fermati in casa loro, i brendolesi sull’1 a 1 dal Castelgomberto Lux di un altro tecnico quasi omologo, Daniele Corato (vantaggio Brendola con la punta 1993 Marco Pavan, pareggio a cura di un altro “puntero” del 1993, Marco anche lui, Cenzato. Reti realizzate entrambe nel primo tempo e quindi con una ripresa tutta da giocarsi. Tornando al Lonigo, splendido tris calato da Stefan Gonta più la doppietta di Alberto Veronese e l’assolo di Matteo Masetto.

    Sul 3° miglior scranno, a 31 punti, troviamo il Locara, tornato a imitare lo strepitoso campionato dell’edizione precedente a questa: 3 a 2 al “Valentino Frigotto” per i biancazzurri locaresi di mister Carlo Danieli a scapito delle Alte, svettanti, Ceccato di mister Diego De Grandi (marcatore il giallo-rosso vicentino Valentino Schenato, classe 1991, autore della doppia). Per il Locara, invece, tre realizzatori diversi: il 1993 Roberto Perez Ventura, il centrocampista 1994 Antonio Marchese e al 94° minuto (gulp!) l’attaccante classe 1989 Emilio Frigo. Al “Comunale” di Tavernelle, 4 a 1 dell’Altavilla di trainer Marco Trimigliozzi a spese del San Vitale 1995: per i biancocelesti alto-villani del presidente Sergio Minchio, doppia del 1996 Filippo Melison, preceduta dagli acuti del centrocampista 1993 Leonardo Neri e dall’avanti 1992 Enrico Tozzo. Il solo “puntero” 1997 Mikeljan Met-Hasani, invece, per i biancazzurri sanvitaliani.

    Nulla di fatto, 0 a 0, a Grancona tra i nero-verdi nati nel 1969 del presidente Marco Gastaldi e mister Francesco Federico e il Montecchio San Pietro di mister Piergiovanni Rutzittu, con il bicchiere di buon rosso brulè mezzo vuoto per i monscledensi, agganciati al 4° posto a quota 29 dall’U.S. Provese. A Brogliano vicentino, finisce invece 1 a 1 tra il Real Brogliano di mister Daniele Cavedon e l’Altavalle del Chiampo dell’omologo Marco Gianesello: entrambe nel cuore della ripresa le marcature. Apre il neo-entrato, al posto del 2000 Alessandro Nizzero, il 1993 Sebastian “Bach” De Franceschi, chiude la punta 1998 Edoardo Cavallaro.

    Cin cin – e qui l’ottimo vino della rinomata e conosciuta in tutto il mondo Cantina Sociale non manca di certo! – degno di un buon Soave di mister Gianmarco Cucchetto, il quale ora raggiunge a 19 punti sia i “cugini” sambonifacesi che il Real Brogliano al quint’ultimo posto in graduatoria. La vittoria è esigua, 1 a 0, ma ugualmente importante e salutare, la vittima si chiama Sossano Orgiano Villaga, preciso “arciere” delle mitiche “frecce rosse” del presidente Franco Adami (dal recioto di Soave color ambra, fresco, appannato e spumeggiante) Matteo Langella, classe 1996, noto nei tabellini dei nostri marcatori. La Provese del soavese coach Mirko Dalle Ave ha invece superato, 2 a 1, l’A.C. Sambonifacese di mister Freddy “Mercury” Serato, grazie alla doppietta di Christopher Basso, e dopo che i “rosso e blu dell’Est” del presidente Roberto Cocco ci avevano provato grazie al gol messo a segno dall’ex Sarego, nonché duemillenario Matteo Cunico.

    Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

    © Riproduzione Riservata

    Leggi ancora ...

    pagine visitate
    123.101.634
    visitatori online
    212

    Ultimi articoli

    Stop a tutti campionati dilettantistici. La risposta del Presidente del Comitato Regionale Veneto Giuseppe Ruzza

    Da qualche giorno gira sui gruppi calcistici della nostra provincia che alcune squadre del Veneto stanno preparando una bozza da sottoporre alla...

    Paolo Padovani (Borgo Trento): “Assurdo anche solo pensare al calcio in questo momento difficile per il nostro paese”

    Anche la Polisportiva Borgo Trento, come tutte le Associazioni sportive, ha colto questo momento emergenziale per fare delle riflessioni che, condivise dal...

    Filippo Berti (Caldiero): “Dobbiamo tenere duro…ripartiremo più forti di prima!”

    "Cari Colleghi ed Amici la presente per esprimerVi vicinanza e sostegno per il difficile momento che stiamo attraversando e ci auguriamo che...

    Anche il Mozzecane ha devoluto i soldi delle multe alle terapie intensive degli Ospedali veronesi

    E' molto dispiaciuto, per l’emergenza CoronaVirus che purtroppo sta mietendo vittime in Italia e nel mondo, l’attaccante classe 1990 Andrea Mileto, in...

    In questi tempi di CoronaVirus, i nostri medici ed il personale sanitario meritano la luce dei riflettori

    Non è sempre facile, in tempi di CoronaVirus, parlare e raccontare il calcio. Tanti calciatori, allenatori, dirigenti e presidenti del mondo del...

    I Nostri Social

    Verona
    nubi sparse
    17.9 ° C
    18.9 °
    17 °
    42 %
    3.6kmh
    25 %
    Sab
    14 °
    Dom
    17 °
    Lun
    12 °
    Mar
    9 °
    Mer
    10 °