Seconda categoria girone C: il punto sulla 2^ giornata

Ceccato sempre...più alte, affiancate da Montecchio S.P., Brendola ed Altavilla. Pari tra Locara e Sambonifacese, vince il Soave, sprofonda il Real Monteforte, pareggio per la Provese.

353

Per le nostre “veronesi dell’Est”, giornata favorevole solo per il Soave di mister Gianmarco Cucchetto. 2 a 0 nella turrita cittadina, famosa per il vino omonimo, vittima il San Vitale di mister Quinto, e precisi arcieri delle mitiche “frecce rosse” il 1994 Massimo Veronese e Migliorini. Per le altre, quando è andata bene, solo pareggi: è il caso della deludente U.S. Provese di mister Matteo Mafficini (candidata a un campionato di alta quota), con i rosso-neri de La Prova di San Bonifacio che sono costretti, contro i boiancazzurri del Sossano Villaga Orgiano di mister Dario Lucatello, a dover sostenere la rincorsa sul rigore realizzato dal 1994 Giorgio Maran. E, l’impresa riesce solo dopo che Tregnaghi vede oltrepassare la propria conclusione la fatidica linea bianca gessata. Va male, anzi, malissimo al real Monteforte di mister Simone Marini: 5 sberle a una a Brendola, ora con i biancazzurri del presidente Marco Savoiani e gruppo guidato da Vincio Corato, in testa alla graduatoria del raggruppamento “C”. Per i vicentini hanno segnato: una doppia il 1992 Giulio Cervellìn, poi, l’avanti 1993 Marco Pavan, il centrocampista 1989 Matteo Camerra e Tessari. E, pensare che i primi a passare in vantaggio erano stati i biancazzurri real-montefortiani, grazie alla punta 1998 Michele Nogara.

Il derby, quello al “Valentino Frigotto”, tra il Locara di mister Carlo Danieli e l’A.C. Sambonifacese di mister Freddy “Mercury” Serato, termina senza vincitori nè vinti: 1 a 1. In buona sostanza, nella botta del sambonifacese Martin Hoxha (non Anna Oxa, eh, quella è la famosa cantante!) e nella risposta di uguale intensità sferrata dal locarese Edoardo Pozza, punta datata 1999. Al “Mancassola”, il Lonigo del nuovo trainer Loris Fedrigo rifila 4 “pappine” a zero all’Altavilla Chiampo di mister Marco Gianesello. C’è da registrare la doppia dell’avanti 1990 Stefan Gonta, cui vanno aggiunti i centri del 1996 Tommaso Zaninello (su rigore) e del 1997 Matteo Masetto. Vince, fuori casa, in casa del GSD Brogliano di mister Cavedon, il Montecchio San Pietro di mister Piergiovanni Rutzittu, portandosi al co-comando della classifica. In vantaggio, i bianco-rossi di casa del massimo dirigente Pietro Cazzola con De Franceschi, si assiste poi alla rimonta montecchiese consumata per gli scarpini di Stefano Trevisan, classe 1986, e del centrocampista datato 2000 Marco Maccà.

A Grancona, in casa dei nero-verdi del coach Francesco Federico, le Alte Ceccato di mister De Grandi centrano l’en plein delle due vittorie su due, imponendo lo 0 a 2, nella ripresa grazie a Gambino e alla punta datata 1989 Antonio Fiorenza. Al “Comunale” di Tavernelle, l’Altavilla di trainer Marco Trimigliozzi svetta per 2 a 1 sul Castelgomberto Lux del collega Vincio Corato. Per gli alto-valligiani del presidente Piergiorgio Fracasso, esultano in rimonta, dopo il vantaggio del “castellano” Cenzato, l’avanti 1995 Paolo Taurino e il neo-entrato, al posto di Andrea Pizzin, classe 1996, Piludu.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata