Seconda categoria girone C: il punto sulla 5^ giornata

Le "frecce rosse" soavesi per poco (1-1) non atterrano la capolista Alte Ceccato, ma provocano il sorpasso del Brendola. Il derby dell'est veronese va alla Provese del nuovo mister Mirko Dalle Ave, Montecchio San Pietro svetta sul Real Monteforte (5-1). Sorride l'A.C. Sambonifacese che batte 2 a 1 l'Altavilla.

347

Sorpasso in vetta: il Brendola, approfitta del mezzo passo falso delle Alte Ceccato (pareggio in casa contro il Soave) e, forte, del suo colpaccio, 0 a 1, inferto a Sossano, scavalca di due punti (il rapporto è ora di 15 a 13 punti per i biancazzurri di mister Vinicio Corato). In rete, ieri, già nei primi minuti con l’avanti 1985 Matteo Gonella. Al “Pietro Ceccato”, i giallo-rossi di mister De Grandi non pensavano, alla vigilia, di spartire la posta in palio (1 a 1) con le “frecce rosse” del Soave di mister Gianmarco Cucchetto. Anzi, le frecce soavesi hanno cominciato a spaventare quelli delle Alte…anche inteso come vette delle classifica…quando era Zarantonello a superare l’estremo Pagliarulo. Ci pensava poi, sempre nel primo round, Schenato, a rinviare ad altra data – la più lontana immaginabile – dei giallo-rossi del presidente Ivan Chiari. Il Brendola, dunque, capofila del girone “C” di Seconda categoria a quota 15, poi, a 13 le Alte Ceccato, quindi, terzo posto a 11 per il Lonigo del diesse Carlino Facchìn e di mister Loris Fedrigo: ieri, i leoniceni si sono imposti, 0 a 1, a San Vitale, “giustiziere” il 1999 Alberto Veronese. Vittoria, la prima della stagione, anche per l’A.C. Sambonifacese di mister Fredy “Mercury” Serato: 2 a 1 al “Renzo Tizian”, vittima l’Altavilla, successo in rimonta per la doppia firmata da Vakon, dopo il gol-spauracchio siglato dall’alto-villano, il classe 1993, Leonardo Neri.

Successo, esterno di 0 a 3, anche per l’U.S. Provese di mister Paolo Todesco che da domani sera lascerà il posto al nuovo “timoniere” rossonero, il soavese Mirko Dalle Ave, che prenderà il posto di mister Michele Mafficini: tutte e 3 le reti sono scoccate nel primo round al “Valentino Frigotto” di Locara, dove il verdetto, così nudo e crudo, appare davvero spietato per la quotata Locara di mister Carlo Danieli. Marcature dei rosso-neri de La Prova di San Bonifacio a cura di Pier Luigi Dal Bosco, ex Albaredo, di Ferrari e di Christopher Basso. Brutta scoppola casalinga per il Real Monteforte di mister Simone Marini: 1 a 5 e passa il Montecchio San Pietro del collega Piergiovanni Rutzittu. In rete, per i montecchiesi vicentini il navigato (1984) difensore Daniele Agosti, l’avanti 1986 Stefano Trevisàn e il collega del pacchetto avanzato, il 1998 Federico Chiarello. Poi, sul conto dei real-montefortiani, sono addebitati due gol all’incontrario: quelli realizzati nella porta errata da Gambaretto e dal difensore 1995 Federico Posenato. Per i biancazzurri della valla d’Alpone, fissa la bandiera della magra consolazione il neo entrato Michele Nogara (1998) al posto di Salute.

Brendola, Montecchio San Pietro, San Vitale 1995 e Real Monteforte non hanno ancora patteggiato un pareggio. Ancora imbattute: Brendola, Alte Ceccato e Lonigo. Nessuna palla che entra in rete in Grancona Altavalle del Chiampo, sfida terminata sullo 0 a 0, mentre Castelgomberto Lux e Real Brogliano terminano sull’1 a 1 pari: la matura (1984) punta Arissou Traore per i “giallo e blu del castello” del coach Corato, Guiotto per i bianco-rossi del Real Brogliano di mister Cavedon. Da non perdere, domenica prossima, 13 ottobre, il big match, quello al “Mancassola”, tra Lonigo e Alte Ceccato. Ossia, la terza che ospita la seconda migliore realtà del raggruppamento “C” di Seconda categoria. Una sfida da complessivi 24 punti!

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata