Seconda categoria girone D: il punto sulla 10^ giornata

Bevilacqua sempre in fuga ora a +5, tallonato dall'Albaredo, anche ieri vittorioso. Brilla la Nuova Cometa galvanizzata dal superamento del turno in Coppa Veneto, si risveglia il Vigo, altri 3 punti preziosi per il Lavagno, altra caduta al "Venturato" per il Bonavigo, colligiani sovrastati (3-5) da un Vigasio davvero molto Atletico...

725

Se ne è andato un terzo esatto del Tour del girone “D” di Seconda categoria e il Bevilacqua del polesano trainer Antonio Marini non ce l’ha neanche per i capelli di rallentare la sua corsa nè di concedersi pericolose pause o rilassamenti psicologici dovuti da troppe vittorie (e da nessuna sconfitta fino ad ora: record condiviso dal cacciatore inseguitore, l’Albaredo di mister Manuel Cuccu). Vittoria esterna, 0 a 1 nella difficile tana di Macaccari per la “Cremonese della Bassa”, giunta ora a quota 28 punti (27 i gol fatti, a fronte dei soli 8 subiti). A decidere, questa volta, è lui, il “giovane vecchio” (perché classe 1995) Fabio Olivieri, ex Juniores Regionali del Legnago Salus ed oramai una pedina insostituibile – anche perché redditizia sotto rete – dello scacchiere grigio-rosso.

L’Albaredo insegue a 23 punti, ma, teniamo ben presente che avrebbe a disposizione il bonus dei 3 punti in caso vincesse la gara rinviatagli: in riva all’argine del poetico quanto suggestivo Adige, gli albaretani spuntano la loro vittoria n.7 (9 quelle totalizzate dalla capolista antesignana) contro il Bo.Ca. Junior di mister Davide “Vialli” Pialli, protesi verso l’illusoria vittoria mai dopo essere passati in vantaggio con l’ex U.S. Provese Billo. Ex pure albaretano, se è per quello il 1995 Federico Billo Viola. La rimonta dei “biancazzurri del Basso Adige”, dei “barcari” oggi solo appartenenti alla storia, è a firma dell’appena entrato in campo – al posto dell’ex Coriano, Mustapha Khouziba (1992) del classe 1995 Matteo Andriollo e di Davide Sarti da Tombazosana di Ronco all’Adige. Ex anche dell’A.C. Cologna Veneta.

Al terzo posto, a quota 20 punti, sgomma l’Atletico Vigasio di mister Fabrizio Saccomani e del presidente “baffo paulista” Gianfranco Pozza, “pirata” per 3 a 5 al “Fano” di Colognola ai Colli (in rete i colligiani di mister Manuel Pauciullo grazie a Movileanu, con il 1998 Niccolò Pittondo e con “Walter” Chiari… Per i vigasiani, al bersaglio vanno, due volte, Clement Airhienbuwa (ex Bovolone, classe 1988), il 1993 Manuel Malachini, il difensore 1994 Pietro Gorfer e Miglioranzi.

Impennata esterna, 0 a 3, del GSP Vigo 1944 di mister Stefano Sacchetto in quel di Raldon, unica squadra, quella del polesano trainer Gianni Rossi ad avere lo zero nella casellina delle gare vinte. Per i bianco-granata vighiani o vighesi del presidente-salottiere Raimondo De Angeli segnano “Geco” Thomas Pasti, Mounir El Haddaoui, classe 1994, ex SanguinettoVenera, e la punta, ex Atletico Città di Cerea, Riccardo Claudi, classe 2000. All'”Orvile Venturato”, sesta caduta stagionale del Bonavigo 1961 affidato a mister Davide Peroni, il “patron” della pizzeria-ristorante “Al Ranch” di Bonavicina di San Pietro di Morubio: passa il Giovane Santo Stefano del coach Simone Lazzari, 0 a 1, mattatore il centrocampista 1996 Alessandro Lora.

Il Cadeglioppi, mister è Nicola “Fonzie” Bertozzo, e l’Aurora Marchesino, trainer è Andrea Calzolari, spartiscono con lo 0 a 0 emozioni e punti in palio. Giallo e blu del Marchesino ora quarti a 16 punti totalizzati in 10 partite. Al “Lorenzo Molinaroli” di Lavagno, altra vittoria ossigenante per la classifica della Scaligera Lavagno di mister Roberto Albertini e del presidente Samuele Tosi: 2 a 0 e a terra cade nuovamente, per l’8^ volta, il Sustinenza di mister Marco Turrini, ora ultimo assoluto a quota 4 punti, uno in meno dell’A.C. Raldon, 5 in meno della Nuova Cometa. Il classe 1999 Lorenzo Sterzi e il giovanissimo classe 2001 Tarek Al Horany, ecco i precisi mazzieri lavagnesi. La Nuova Cometa di mister Ivan Benin, ringalluzzita dal passaggio al turno successivo in Coppa Veneto, a spese del Parona, va a vincere a Salizzole, interrompendo il buon momento dei rosso e blu del nogarese trainer Andrea Bertelli: 0 a 2, marcatori l’ex Scaligera Lavagno Alberto Andreoli e l’ex Albaronco Salvatore Curia.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata