13.1 C
Verona
lunedì, 19 Ottobre 2020

Seconda categoria girone D: il punto sulla 4^ giornata

In testa grande caos: nessuna delle battistrada molla! Boys Buttapedra, prima vittoria, gelo ancora per Porto Legnago e Colognola ai Colli.

Sempre attaccate l’una all’altra, per non perdere un centimetro l’una dall’altra: così la testa del girone “D” della Bassa veronese si presenta dalle folti chiome, visto che sono ben 4 fino ad ora le compagini che tentano la fuga a punteggio pieno. Il Gips Salizzole del presidente Leonello Migliorini rintrona, con un 5 a 2 assordante, gli orecchi di quell’Union Best di mister Nico Ferrari, che giusto sette giorni fa aveva massacrato (8 a 3) la Venera. In vantaggio gli erbetani grazie a Walter Garofoli, vengono raggiunti dal 1991 Nicolò Zago, superati dal difensore 1991 Lucky Lardiello, dal gol messo a segno poi dall’appena entrato ed ex roverchiarese Alessio Murari (1993), prima di ritrovare nuovamente la breccia di Porta Rete ancora grazie a Garofoli. Quindi, altri due canestri (e in tutto siamo arrivati alla tripletta!) centrati da Murari per i rosso-blu di mister Andrea Greggio. Al “Fano”, altro calice amaro della sconfitta per il Colognola ai Colli del mister-psicologo Manuel Pauciullo nella gara perduta – 0 a 1 – contro una scintillante Nuova Cometa Santa Maria di mister Ivan..io me la cavo, per ora, Benìn… Il gol arriva, per chi l’ha dovuto subire, come un’autentica mazzata tra coppa e collo, ovvero al 94mo: il giustiziere è Scandola, appena entrato al posto del 1995 Nicolò Prolunghi.

 All'”Orvile Venturato”, il Bonavigo di mister Manuel Cuccu non si ferma: 4 a 1 alla Venera di mister Giuliano Spadini, con l’optional, ovvero il lusso di poter piallare 3-4 legni e di fallire il penalty con il cuoco-cacciatore di lepri, bomber Andrea Pesarìn da Isola Rizza, classe 1991. Al posto suo, firma la doppia El Hasnaoui, poi, in rete ci vanno l’ex Cerea Mirko De Berti e l’ex raldonate Denis Schiavo, classe 1995. Per i venerabili” di un non poco imbufalito dirigente Andrea “El Cere” Ceresoli, firma la resa il solo Matteo Bedoni, ex Nogara ed ex Legnago Salus, oltre che ex Sanguivenerabile ed ex Concamarise. Primi 3 punti della stagione per i Boys Buttapedra : all'”Eliseo Zendrini”, 3 a 1 squillante per “quelli del paese delle risorgive”, con a bersaglio – due volte – Pietro Grossule, ed una il centrocampista 1997 Simone Bezzan. Per i nero-verdi raldonati aveva iniziato di gran carriera l’ex Alba Borgo Roma, nonché l’avanti del 2000, Filippo Scarmignàn. A Maccacari, i Boys Gazzo di “Ferguson” Matteo Gobbetti ritrovano il sorrivo per aver avuto ragione – 2 a 1 – sulla Pol. Intrepida Madonna di Campagna del collega, Massimiliano Signoretto (per primi in rete i rosso-neri “madonari” con Giovanni Tosi). Ma, l’impeccabile, algido, spietato rigorista Michele Preato per due volte atterrava dal dischetto l’estremo avversario Da Silva e regalava così i tre punti ai maccacaresi.

Al parrocchiale di Vigo, 2 a 2 tra i bianco-granata di mister Gian Luca Marchesini e i Lions Casaleone di Marco Turrini: Souffien Dhiaj e l’ex di turno, il 1995 Alessandro Modini per i casaleoncini del diesse Paolo Leardini e per gli assi Leonardo Pinotti ed Alessio Moio; doppietta di Emanuele Mucchi, classe 1995 , per i bianco-granata del presidente Raimondo De Angeli e del passionale diesse Riccardo Antonioli. Ancora un successo per una delle sicure papabili al titolo, secondo gli addetti ai lavori (si tocchino pure gli zebedei i giallo-blu dell’Aurora!), il Marchesino di mister Paolo Novali: 0 a 1 a Porto di Legnago, in casa della matricola bianco-rossi della presidentessa Beatrice Zancanella, del segretarissimo Claudio Limoni e del cugino, Matteo, il mister. Anche qui, la tegola spiove sul capo dei portuensi a tempo abbondantemente scaduto, ossia al 94mo, guasta-pareggio oramai quasi archiviato, il difensore giallo-blu Bezzetto. Infine, al “Lorenzo Molinaroli” di Lavagno, la Scaligera di mister Dalla Vecchia scivola in casa propria, per 1 a 2, al cospetto di un lanciato e irriconoscibile (per i buoni risultati fino ad ora ottenuti) Ca’ degli Oppi di mister Nicola “Fonzie” Bertozzo. Segnano per i biancazzurri trionfatori del massimo dirigente Maurizio Marchiotto, del Segretario Marzio Olivieri (padre di Alessandro, classe 1999) Biondaro e, su rigore, Comunian, ex Sanguivenerabile. Per i lavagnesi del presidente Samuele Tosi, il gol della speranza di riuscire almeno a pareggiare le sorti dell’incontro arrivava al 90mo grazie a Qaba. Troppo tardi, anche se le partite – ci insegna il calcio – non finiscono proprio mai!

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

Terza categoria girone A: il punto sulla 4^ giornata

Prima sconfitta per la Fumanese del presidente Francesco Cottini che perde 1 a 0 in casa del Baldo Junior Team del presidente...

Il punto sulla 5^ giornata del girone B di Serie C

 Il Legnago ha pareggiato all’Euganeo di Padova con un 1 a 1 giudicato giusto da mister Massimo Bagatti e stretto dal mister...

Seconda categoria girone D: il punto sulla 6^ giornata

L'Aurora Marchesino di mister Paolo Novali, lanciatissima, mette un altro mattoncino al bel palazzo che ha in mente di realizzare: ieri i...

Seconda categoria girone C: il punto sulla 6^ giornata

La non ancora battuta - primato, questo, che spetta anche al Locara di mister Carlo Danieli - Bonaldo Santo Stefano prosegue la...

Seconda categoria girone b: il punto sulla 6^ giornata

Non cambiano i colori del vertice, della cuspide del girone "B" di Seconda categoria: sono quelli del Pizzoletta del presidente, il mozzecanese...

I Nostri Social

Verona
nubi sparse
13.1 ° C
18 °
2.8 °
59 %
2.1kmh
40 %
Lun
16 °
Mar
17 °
Mer
18 °
Gio
18 °
Ven
17 °