5.4 C
Verona
domenica, 29 Novembre 2020

Seconda categoria girone D: il punto sulla 6^ giornata

Aurora Marchesino sempre più Sabbion-dipendente: tripletta al Colognola e primato-record! Altro successo per gli scatenati Boys maccacaresi, il Vigo interrompe il buon momento cadeglioppino, il Raldon fa saltare il Porto Legnago, l'Intrepida mette sotto 3 a 1 l'Union B.E.S.T.

L’Aurora Marchesino di mister Paolo Novali, lanciatissima, mette un altro mattoncino al bel palazzo che ha in mente di realizzare: ieri i giallo-blu hanno maramaldeggiato per 0 a 4 al “Fano” di Colognola ai Colli, facendo ripiombare nella crisi…di risultati i nerazzurri del mister-psicologo Manuel Pauciullo, che, a questo punto, viene spontaneo domandarsi, meglio di lui conosce gli “inferni” del suo meraviglioso gruppo. E’ l’Andrea Sabbion Day, in omaggio a una punta, quella lupatotina, che per la sua grande passione per il calcio ha lasciato sul campo menischi, legamenti, rotule e traumi vari. Classe 1988, ogni fine campionato decide sempre di smettere, ma, l’ex lupatotino, l’ex buttapietrese, l’ex pozzano sente a giugno il richiamo dell’erba verde appena tagliata. E, ci ripensa, iniziando la stagione, mettendosi a tutto puntino ed anche – lo fa in ogni scuderia – a disposizione, come assist man dei propri compagni di gonfalone. Ieri, per lui fantastica tripletta, accompagnata la guizzo vincente di Danese. Nicola, classe 1996. Aurora Marchesino alla caccia, oltre che del primato continuo, anche dei record: quello dell’imbattibilità – sulla scia del Bevilacqua della passata stagione – e quello dei massimi punti da totalizzare. Finora, 5 vittorie in 5 gare: dicci niente?

Seconde a quota 13 il Bonavigo di mister Manuel Cuccu e la Nuova Cometa dell’umile, taciturno collega Ivan Benin: entrambe hanno pareggiato, 0 a 0 la Nuova Cometa dentro il maniero del Gips Salizzole guidato da Andrea Greggio, 1 a 1 invece all'”Eliseo Zandrini” con i bonadicensi del bomber-cuoco-cacciatore di lepri, l’isolarizzano Andrea Pesarin, classe 1991 ieri subito a bersaglio, ma subito imitato dal Boy buttapietrese Luca Zaffani, classe 1997. Il GSP Vigo 1944 di mister, il rodigino Gianluca Marchesini ritorna alla vittoria, superando di misura, 1 a 0, quel Cà degli Oppi di mister Nicola “Fonzie” Bertozzo, che stava vivendo la sua esaltante parabola di risultati sorprendenti e positivi. Invece, è Marchesini jr, il figlio – Michael, classe 1999, ex Juniores del Castelbaldo Masi – dello stesso mister originario di San Bellino, a impossessarsi dell’intero bottino, anche se in difesa era assente la “roccia” molisana Antonio Ciocca, classe 1984.

Il Porto Legnago di mister Matteo Zancanella giace ancora sul fondo della classifica a quota zero punti: ieri, per i bianco-rossi portuensi 1 a 2 a favore dell’A.C. Raldon di mister Castaldo e del ritornato in campo “radiolina” Nicola Tavella, classe 1994, da Roverchiara, ex AltoPolesine. Eppure, in illusorio vantaggio il Porto grazie alla punta 1995 Alessandro Moretto, ma poi emozione azzerata dall’uno-due raldonate a cura di Del Duca e La Corte. Al “Lorenzo Molinaroli”, 1 a 1 tra la Scaligera Lavagno di mister Dalla Vecchia e la Venera dell’omologo della panchina, il mitico Giuliano Spadini da Caselle di Nogara: sempre “Fedez” Mattia Fraccaroli, classe 1995, la caccia dentro per la sua venerabile compagnia. Ma, non ha fatto i conti con l’oste di turno, tal Faggiani.

A Madonna di Campagna, tra San Michele Extra e San Martino B.A., la Pol. Intrepida di mister Massimiliano Signoretto mette subito in guardia gli avversari dell’Union B.E.S.T di mister Nico Ferrari, dei 3 fratelli Zuccotto e dell’ultimo arrivato, l’erbetano Michele Maestrelli (aveva iniziato con la Scaligera), affidando alla punta Giovanni Tosi il compito di archiviare subito la pratica. E, di parola è certamente stato, bomber Tosi, visto che ha siglato una fantastica tripletta! Il neo-entrato avversario, l’ex Scaligera, classe 2000, Marco Sgarbossa, ha cercato con il suo urletto solo di addolcire l’amare pillola della resa. A Maccacari, tornano magnificamente, vittoriosamente scapestrati i Boys Gazzo di “Sir Alex Ferguson” Matteo Gobbetti: 5 a 3 rifilato nel “derby della famosa caldaia” (questa volta molto bollente!) , quello vinto contro i “cugini” dei Lions Casaleone di mister Marco Turrini. Inutile la doppia siglata dall'”Australiano” Leonardo Pinotti (1998) da Bovolone: anche l’assolo del compagno di scuderia Souffien Dihaj non sono bastati a risalire la china di una gara che la doppietta di Luca “Sambuca” Molinari (1992), gli acuti di bomber Michele Preato (1992), del capitano Marco Ambrosi (1986) e dell’appena schierato in campo Aitalegbe Oremen Austin (1992) avevano già incanalato verso la terza vittoria stagionale in 5 incontri a favore del club della frazione di Maccacari.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

Il Sona del d.s. Caio Ferrarese insegue il sogno salvezza

Il Sona calcio, al suo primo anno in serie D, vuole portare a casa la salvezza nel difficile girone "B" lombardo in...

E’ giusto chiudere il campionato dopo solo il girone di andata?

Nell'ultima intervista fatta al presidente della Figc veneta Giuseppe Ruzza, il primo dirigente ipotizzava di riprendere i campionati dei dilettanti l'anno prossimo...

Simone Dal Degan, collaboratore di mister Parlato a Trento: “Esperienza per me unica!”

Per la prima volta, dopo tantissimi campionati, il calcio non lo vede protagonista in campo, soprattutto come negli ultimi anni da leader...

Il ricordo di Maradona attraverso le parole dei mister e giocatori dilettanti veronesi

E' stato sepolto accanto alla tomba dei genitori "il Pibe de oro" Diego Armando Maradona, scomparso da poco per un'arresto cardiaco. Abbiamo...

L’Ambrosiana di mister Chiecchi, tra stop e rinvii, fatica a trovare il giusto passo

Vuole tornare a correre per la salvezza con più ritmo e continuità, . Negli anni da roccioso Il mister rossonero continua dire...

I Nostri Social

Verona
foschia
5.4 ° C
8.3 °
0.6 °
87 %
1kmh
100 %
Dom
11 °
Lun
8 °
Mar
7 °
Mer
5 °
Gio
7 °