Seconda categoria girone D: il punto sulla 9^ giornata

Giove pluvio ed Aurora Marchesino frenano a metà (3-3) la capolista Bevilacqua. Rinviate 4 gare su 8, fanno rumore il 4 a 2 interno del Lavagno, l'1 a 5 del Gips a Sustinenza e l'1 a 2 del Colognola ai Colli in quel di Vigo.

603

 Anche in questo girone “D” di Seconda categoria, il maltempo l’ha fatta da padrone, cancellando ben 4 delle 8 gare in programma. E, non è che, secondo noi, Giove Pluvio sia stato un grande alleato, non certamente il migliore, per l’attuale ed ancora capolista Bevilacqua del coach polesano Antonio Marini: infatti, la “Cremonese della Bassa” al “Rino Dalle Vedove” di Marchesino non ha saputo andare oltre il 3 a 3: per i giallo e blu di casa, guidati da mister Andrea Calzolari ha fatto tutto, in fatto di reti, Riccardo Dalle Vedove, autore di un fantastico tris. Per i grigio-rossi capolisti, invece, le reti sono state firmate dal senegalese Bara Fall, classe 1995, dal coetaneo Fabio Olivieri e prima ancora da “Jimmy” Fontana. No, non quello che negli anni 60 si imponeva a san Remo all’attenzione dei critici musicali con il suo “Il mondo!”

La lettura della classifica del girone “D” è virtuale e deve tenere conto della gara che le squadre che ieri non hanno potuto giocare devono ancora disputare; per cui, Bevilacqua sempre in testa, ora a quota 25, Albaredo che insegue a 20, ma con la gara di Trevenzuolo, casa dell’Atletico Vigasio, che ieri non ha potuto affrontare. Vigasiani terzi a 17 punti ed anche loro con l’asterisco della gara da giocare, 4^ a 15 punti l’Aurora Marchesino. Sta rilanciandosi nei quartieri nobili della classifica il Gips Salizzole. Ieri i rosso e blu di mister Andrea Bertelli e del presidente, il milanista Leonello Migliorini hanno maramaldeggiato per 1 a 5 al “Luca Davi” di Sustinenza. Lasciando al solo ex Roverchiara, Giacomo Leati, classe 1995, il gol della magra consolazione dei “Celeste della Bassa”, guidati da Turrini. Per i salizzolesi, invece, la sagra delle reti promuove la doppietta di Murari, poi, gli acuti di Ardjan Shkrepa, del difensore 1990, l’ex Real Vigasio Lucky Lardiello e del 1991 Nicholas Marzari.

Al “Lorenzo Molinari” di Lavagno, la Scaligera Sport Club Lavagno di mister Roberto Albertini ha la meglio, per 4 a 2, sul Bonavigo 1961 del nuovo coach Peroni: biancazzurri bonadicensi ospiti favoriti nell’autogol del “caldaista” Alberto Vailati, ma, in illusorio vantaggio grazie a Negrini. Lavagnesi del presidente Samuele Tosi a bersaglio grazie a Juliano Ortega, ex Belfiorese, classe 1999, a Soave e a Zanini.

Brutta sconfitta casalinga per il GSP Vigo 1944 dello sconsolato, sconcertato, avvilito mister Stefano Sacchetto e dell’arrabbiato presidente, il salottiere nativo di Saletto padovano, Raimondo De Angeli: 1 a 2 e a prendersi i 3 punti è l’A.C. Colognola ai Colli della famiglia Tregnaghi ed allenato dallo psicologo Manuel Pauciullo. Il gol dell’albanese con l’elmetto, il sempre generoso combattente classe 1985 Rozan Halilaga, viene stretto dalla mortale tenaglia colligiana, quella formata dal solo doppiettista l’ex San Martino Speme Elia Chiari. Rinviate a data da calendarizzare Atletico Vigasio-Albaredo, Bo.Ca.Junior-A.C. Raldon, Giovane Santo Stefano-Cà degli Oppi e Nuova Cometa-Boys Gazzo.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata