6.2 C
Verona
lunedì, 8 Marzo 2021

Carletti…Sona la carica contro lo Scanzorosciate

Sono ben 9 i punti che dividono i lombardi del Scanzorosciate, che sono attualmente invischiati nelle paludi della bassa classifica, dal Sona di mister Marco Tommasoni che si è proiettato con due vittorie consecutive nelle ultime due gare, contro Casatese e Fanfulla, nell’olimpo dell’alta classifica del girone B di serie D. Mentre il brasiliano Maicon, l’ex Inter del “triplete” dell’era del mister pluridecorato, in campo internazionale il portoghese José Mourinho, non può ancora debuttare con la divisa rossoblu, per motivi burocratici, il portiere rampante Carletti dice che bisogna continuare a volare basso, mettendo in campo testa e cuore e soprattutto tenendo i nervi ben saldi e mente lucida, alla ricerca, da neo promossa della permanenza in categoria. “Certo le ultime due partite vinte hanno regalato positività a tutto l’ambiente rossoblù – ammette Carletti – ma noi giocatori sappiamo bene che il bello deve ancora venire. Ci aspettano sfide difficili, come quella in programma oggi pomeriggio in casa nostra contro lo Scanzorosciate che vorrà assolutamente fare punti qui da noi. Sono certo che sarà una partita infuocata sotto tutti gli aspetti “.

L’arrivo di Maicon ha fatto conoscere il piccolo paese di Sona, dal punto di vista mediatico, in tutto il mondo. E’ stata una sua una scelta di vita, Maicon sentiva forte la nostalgia per l’Italia, inoltre ha interessi lavorativi qui e non vedeva l’ora di intraprendere una nuova avventura calcistica, ed eccolo pronto a mettersi di nuovo in gioco a 39 anni. I buoni rapporti di amicizia con Thiago De Souza e la serietà del Sona calcio del duo Pradella-Valbusa, del direttore sportivo Caio Ferrarese e mister Marco Tommasoni hanno fatto il resto. Carletti ci racconta il primo allenamento di Maicon a Lazise: “C’era tanta tensione al campo e tutti noi giocatori non vedevamo l’ora di conoscere di persona Maicon, un grande campione. Era tanto tempo che l’aspettavamo e non sapevamo se sarebbe arrivato o no. Vederlo cambiarsi con noi e stato qualcosa di unico ed incredibile. Poi, scambiando con lui qualche battuta, mi è parso subito una persona umile e determinata. Mi è subito piaciuto e sono certo che porterà tanta esperienza alla squadra quando scenderà in campo”.

Carletti conferma che il lavoro di mister Tommasoni sta dando i suoi frutti: “E’ un mister che sa il fatto suo e che sta dando la sua impronta alla squadra. Nel 2021 siamo partiti molto bene ed ora abbiamo la consapevolezza di essere una formazione forte. Rispettiamo tutti ma non temiamo nessuno, sempre pronti ad offrire prestazioni convincenti sul campo. Abbiamo molto legato tra compagni e formato un ottimo gruppo”. Il d.s. Ferrarese sa infondere fiducia e carisma, assieme a mister Tommasoni stanno facendo un grande lavoro: “Sono due ragazzi che sono amici dentro e fuori dal campo. Che ci fanno stare bene con i loro insegnamenti sono fondamentali. Sono molto contento di loro e della società”. Il portierone incorona il Crema come migliore squadra del girone B di serie D: “Mi sembra che i cremaschi siano una squadra forte e coesa in tutti i reparti, tuttavia la classifica ed i valori sono ancora tutti da scrivere in un girone davvero tosto come il nostro dove tutti devono correre e darsi da fare per raggiungere l’obiettivo prefissato. Io personalmente sono concentrato solo sul Sona. Dobbiamo essere concreti come non mai per portare a casa punti pesanti in ogni partita di questo campionato condizionato dall’arrivo del Covid-19 “.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
cielo sereno
6.2 ° C
10 °
0 °
57 %
2.6kmh
0 %
Lun
11 °
Mar
12 °
Mer
12 °
Gio
13 °
Ven
9 °