Coppa Italia amara per il Caldiero. Villafranca ancora “corsaro”

I blaugrana di mister Arioli accedono ai 32esimi della Coppa Italia

1372

Si è giocata domenica la sfida fra il Caldiero Terme e il Villafranca, secondo derby consecutivo per entrambe dopo quello del turno preliminare, rispettivamente contro Ambrosiana e Vigasio. La partita era valida per il 1° turno di Coppa Italia e assegnava il pass per i 32esimi della competizione Nazionale. L’ASD Calcio Caldiero Terme di mister Cristian Soave ha schierato Fortunato, Baldani, Boudraa, Filiciotto, Colman, Dall’Ara, Vanzetta, Laperni, Ferretti, Marini, Santi. L’ASD Villafranca Veronese di mister Giovanni Arioli ha risposto con Rossi, Abate, Cannoletta, Andreis, Maccarone, Boccalari, Valenta, Ambrosi, Del Bar, Dentale, Zanetti. Ha arbitrato la gara il signor Cadilora di Milano, coadiuvato dagli assistenti Gervasoni e Morotti di Milano

Il 1° tempo ha visto al 6′ una punizione del Villafranca di Boccalari che tenta la botta da fuori area. Primo pericolo per il Caldiero che al 25′ risponde con la combinazione Ferretti-Santi. L’attaccante del Cadiero però viene fermato proprio al momento di concludere a rete. Al 38′ tiro di Maccarone, Boudraa ferma con la mano la conclusione e l’arbitro assegna il rigore al Villafranca. Sul dischetto si presenta l’ex Nicolò Zanetti che trasforma con una conclusione angolata che non da scampo a Fortunato. Al 42′ Episodio dubbio in area villafranchese. Ferretti cade in area ma l’arbitro lascia proseguire fra le proteste locali. Dopo quattro minuti di recupero termina il primo tempo con il Villafranca avanti 1 a 0 grazie al rigore siglato dall’ex gialloverde Nicolò Zanetti.

Nella ripresa il Villafranca si presenta con Vicentini al posto di Ambrosi. Al 10′ arriva la punizione spettacolare di Boccalari che con un gran tiro da oltre 20 metri pesca il sette e raddoppia per i blaugrana. All’11′ entra Zerbato ed esce Boudraa, tre minuti dopo Sacchetto sostituisce Vanzetta. Il Caldiero si fa sempre più pericoloso e non merita assolutamente il doppio svantaggio. Al 19′ di mister Cristian Soave opera un doppio cambio, entra Viviani per Filiciotto e Negri al posto di Santi mentre Arioli inserisce Bortignon al posto di Boccalari.

 La partita si scalda e il signor Cadilora di Milano ammonisce Zanetti del Villafranca e Sacchetto del Caldiero. Il Villafranca è in difficoltà e si copre, entrano Borgogna per Dentale e Ratti per Zanetti. Alla mezz’ora occasione gol per il Caldiero con Zerbato che rientra dalla destra e tiro a giro ma la sua conclusione esce larga sulla sinistra. Al 35′ entra Brunazzi ed esce Dall’Ara e due minuti dopo il Villafranca mette in campo Foroni al posto di Abate. Ad un minuto dal termine Brunazzi accorcia le distanze per i locali. Punizione pennellata di Viviani ed Emilio Brunazzi di testa insacca nell’angolino basso alla sinistra di Rossi, 1 a 2. Passa solo un minuto e Zerbato trova il meritato pareggio destreggiandosi bene in area e calciando a giro all’incrocio dei pali. Dopo 4 minuti di recupero la gara finisce sul 2 a 2 e si va quindi direttamente ai calci di rigore.

La sequenza dei rigori vede Cannoletta farsi parare il tiro da Fortunato, Zerbato colpire il palo, Vicentini segna e porta avanti il Villafranca, Negri spara alto, Maccarone porta il Villa sul 4 a 2, Colman accorcia per il Caldiero, Borgogna fa 5 a 3 per il Villa e Viviani si fa parare il tiro da Rossi che regala così l’accesso al 2° turno alla squadra ospite. E’ stata una bella partita e molto spettacolare, con il Caldiero più attivo e pericoloso ma con gli ospiti blaugrana molto più cinici e determinati. Nel complesso abbiamo visto due squadre che sicuramente possono ben figurare nel prossimo campionato di serie D che inizierà proprio domenica prossima alle ore 15 con il Caldiero ospite del Chions e il Villafranca impegnato al “Sandrini” di Legnago.

La redazione di www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata