Finisce 1 a 1 il derby Ambrosiana-Legnago

Pareggio mal digerito dall’Ambrosiana e ben accetto dal Legnago Salus.

161

Quello di domenica è il terzo pareggio consecutivo ottenuto in rimonta per l’Ambrosiana nei derby contro il Legnago: giovedì 29 marzo 2018 il Legnago in vantaggio per 2 a 0, con le reti di Vita allo scadere del primo tempo e il raddoppio di Peinado al 5° della ripresa, a dieci minuti dal termine subisce il gol su rigore di Pereira e il 2 a 2 di Andreis al 94° minuto. Il 30 settembre 2018, dopo il gol di Veratti, al 42° del primo tempo, il pareggio di Tonani al 16° della ripresa. Domenica l’1 a 1 è firmato dal gol del biancazzurro Antonelli nel primo tempo dopo l’assist di Torelli e dal pareggio rossonero di capitan Dario Biasi di testa sugli sviluppi di un corner di Alba. Cesar Pereira si fa parare un rigore da Enzo concesso per fallo di Moretti su Moscatelli al 15° minuto di gioco.

Negli spogliatoi rossoneri il risultato finale è mal digerito dall’allenatore Tommaso Chiecchi che dichiara: “La partita è stata giocata su un campo sintetico al limite della praticabilità, abbiamo fatto di tutto per vincere contro un Legnago che ha sfruttato l’unico nostro errore difensivo. Abbiamo sbagliato un rigore e abbiamo molto da recriminare. Il penalty fallito ci ha condizionato. Il secondo tempo è stato a senso unico ma non siamo riusciti ad ottenere i tre punti dopo una bella prestazione. La squadra ha dato tutto e abbiamo messo in difficoltà il Legnago”. In casa biancazzurra si accetta il pareggio. L’allenatore ospite Massimo Bagatti evidenzia: “Ambrosiana – Legnago è stata una bella partita. L’essere passati in vantaggio non ci ha aiutato, dovevamo essere più coraggiosi. L’Ambrosiana ha evidenziato grande qualità e il pareggio è un giusto risultato, io accetto sempre il verdetto del campo. L’Ambrosiana ha giocatori esperti mentre il Legnago è la squadra più giovane del campionato.”Il prossimo avversario del Legnago, che contro l’Ambrosiana ha ottenuto il quarto risultato utile consecutivo, sarà il Belluno, e il forte centrocampista Yabre, diffidato ed ammonito, sarà squalificato. L’Ambrosiana sarà invece di scena a Villafranca.

Ambrosiana (5-3-2 ): Zalewski, N’Zè, Manfroni, Santuari (38’st Testi), Colella (1’st Speri), Biasi, Cherubini, Lonardi, Moscatelli, Lauricella (1’st Righetti), Pereira (16’st Alba). A disposizione: Scalera, Frinzi, Porcelli, Costa, Pangrazio. All. Tommaso Chiecchi
Legnago Salus (4-3-1-2): Enzo, Demian, Botturi (33’st Miatton), Antonelli, Bondioli, Moretti, Torelli (40’st Farinazzo), Yabre, Di Paolo (28’st Barone), Cicarevic (22’st Dhamo), Chakir (33’st Forestan). A disposizione: Ingrassia, Bagnai, Darraji, Lo Bello. All. Massimo Bagatti
Arbitro: Fabio Franzò di Siracusa
Reti: 18’pt Antonelli (L), 21’st Biasi (A)
Note: Pioggia. Spettatori 200 circa. Ammoniti N’Zè, Pereira (Ambrosiana); Enzo, Moretti, Yabre e Cicarevic (Legnago Salus). Angoli 7-3
Recuperi: pt. 0′, st. 4′

Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata