14.1 C
Verona
giovedì, 1 Ottobre 2020

Il difensore Dario Biasi dice ancora sì alla chiamata dell’Ambrosiana del presidente Pietropoli

Il diesse Mattia Bergamaschi sta apportando i giusti ritocchi ad una rosa rossonera già ben attrezzata per infiammare anche il prossimo campionato di serie D 2020-2021.

Sguardo fiero ed un serbatoio pieno di energia. Il forte difensore classe 1979 Dario Biasi, ex professionista, ha detto di nuovo si alla chiamata del presidente dell’Ambrosiana Gianluigi Pietropoli ed è pronto per un’altra stagione da protagonista nel calcio dilettantistico della nostra provincia con la maglia rossonera. Lo aspetta, assieme al riconfermatissimo mister Tommaso Chiecchi, una scoppiettante nuova stagione 2020-2021 nell’ambita vetrina del campionato di serie D, l’anticamera del professionismo. Molto contento della conferma Biasi ci dice: “Sto molto bene all’Ambrosiana, qui si vive come in una piccola famiglia. Potrei dire che è come fosse ormai la mia seconda casa. Malgrado le voci che mi davano quest’anno nel nuovo staff tecnico del Villafranca, io non potevo farmi da parte dal calcio giocato. Io sono ancora competitivo e mi sento benissimo fisicamente, quindi mi sento ancora un giocatore di calcio a tutti gli effetti, ve lo assicuro. Ho voglia di mettermi ancora in discussione e le nuove sfide mi intrigano sempre parecchio”. Ma cosa ti ha lasciato come monito il virus? “Tanto!Abbiamo tutti capito che la vita dobbiamo tenercela sempre cara. Con l’arrivo del virus abbiamo capito l’importanza delle piccole cose, dei valori umani e l’importanza della famiglia”.

Quest’anno, prima che il campionato di serie D venisse interrotto per l’arrivo del Covid-19, i rossoneri dell’Ambrosiana stavano volando ed erano nelle prime posizioni della classifica del girone C. “Dopo 28 giornate di campionato, stavamo dimostrando tutto il nostro valore – spiega Dario Biasi -. Eravamo terzi in campionato dietro di un solo punto dai rivali veronesi del Legnago e a -6 dalla capolista Campodarsego. Si è vista in campo un’Ambrosiana spregiudicata e forte, proprio come piace a me”. I programmi di Biasi per la prossima stagione 2020-21 sono presto detti: “So che il direttore sportivo Mattia Bergamaschi sta allestendo, come al solito, una squadra molto competitiva. Nel prossimo campionato di serie D possiamo ancor più crescere, giocando con umiltà e battendoci senza risparmio contro ogni rivale fino alla fine. Le armi non ci mancano di certo. Disponiamo ogni anno di giovani interessanti ed un mister, Tommaso Chiecchi, che è bravissimo. Io e lui abbiamo la stessa età e ci diciamo tutto. E’ davvero un ottimo allenatore che sta dimostrando a tutti di che pasta è fatto. Lavora sodo e tiene sempre in primo piano la squadra. In fatto di obiettivi e di risorse ora sarà aiutato dal vice allenatore Stefano Ghirardello, anche lui ex professionista come il sottoscritto. La spina dorsale dei giocatori della passata stagione è rimasta e non potevo chiedere di meglio”.

Ora Biasi parla del presidente Gianluigi Pietropoli: “Tanta roba ragazzi!E’ un presidente che è l’anima, assieme ad i suoi validi collaboratori, della società Ambrosiana. E’ appassionato dei colori rossoneri ed è il nostro primo tifoso. Una persona riservata innamorati del calcio e della sua squadra”. Tante le maglie indossate in carriera tra i professionisti, tutte importanti per Dario Biasi: “In ogni posto dove sono andato a giocare ho cercato di dare il meglio aumentando sempre più il mio bagaglio di esperienza. Ho conosciuto tanti giocatori, allenatori e presidenti, ognuno con la sua matrice stampata sull’almanacco del calcio e ognuno con una diversa maniera di vivere il gioco del pallone. Se devo ricordare le stagioni più belle dico quella col Verona, dove per un soffio non siamo riusciti ad andare in serie A, e quella a Cesena, dove abbiamo vinto il campionato di serie B e siamo stati promossi in serie A”.

Intanto l’Ambrosina si è mossa bene e con intelligenza sul mercato. Un nuovo dirigente accompagnatore della prima squadra è Filippo Perinon, ex bomber che aveva già vestito da calciatore la casacca rossonera, agirà accanto a mister Chiecchi, al secondo Ghirardello, al nuovo preparatore dei portieri Carlo Salardi ed al preparatore atletico Lorenzo Pettene. Entrambi giungono dal Vigasio del presidente Cristian Zaffani. Sono arrivati in rossonero il giovane difensore Alessandro Leggero, classe 2001 in prestito dal ChievoVerona, dopo aver fatto tutta la trafila nelle giovanili del Torino dove era stato capitano della Berretti, poi la punta classe 2000 Leonardo Moraschi, cresciuto nelle giovanili dell’Atalanta ma giunto dalla FeralpiSalò (serie C), l’esperto attaccante classe 1986 Niccolò Zanetti, arrivato dal Sona che ha trionfato in Eccellenza, e bomber che ha giocato tra i professionisti con il Mantova, la Sambonifacese, il Renate ed il Mezzocorona. Ed ancora il centrocampista classe 2001 Federico Nardi, anche lui giunto dal Vigasio, ragazzo longilineo cresciuto nelle giovanili dell’Hellas Verona e infine l’attaccante classe 1994 ex Valpolicella Nicola Vicentini che quest’anno ha giocato nel Pedemonte in Prima categoria segnando 9 gol in una ventina di gare. Con il turno preliminare di Coppa Italia, previsto per il prossimo 20 settembre, si apriranno i battenti della nuova stagione di serie D. Il Campionato invece partirà con la disputa della prima giornata di andata il 27 settembre 2020.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

pagine visitate
124.525.015
visitatori online
18

Ultimi articoli

I Boys Gazzo puntano ad arrivare nei primi 5 posti!

Marco Ambrosi, classe 1986, una laurea triennale in Scienze della Comunicazione nel cassetto, e un lavoro di impiegato, è il secondo giocatore...

Alessandro Carollo, un “Baby” Bomber da 200 gol in carriera

Per Alessandro "Baby" Carollo, punta bovolonese della classe 1987 (è nato il 25 marzo), una domenica - quella appena trascorsa - da...

Andrea Bosoni (Olimpica Dossobuono): “Siamo partiti bene ma il campionato è ancora molto lungo”

Ha da poco festeggiato il suo 32° compleanno, precisamente il 7 settembre, il portierone dell'Olimpica Dossobuono Andrea Bosoni. Per lui il tempo...

Le veronesi di 2^ e 3^ categoria che giocano in campionati fuori della provincia di Verona

Primi 3 punti in campionato per il Villa Bartolomea nel girone "M" di Seconda categoria. I bianconeri del mister italo-argentino Luis Gustavo...

Roberto Pienazza, il nuovo condottiero del Parona, crede nella forza dei biancoverdi

Dopo aver chiuso la stagione dopo i suoi tre anni alla guida del Bussolengo del presidente Montresor, mister Roberto Pienazza si è...

I Nostri Social

Verona
cielo sereno
14.1 ° C
15 °
13 °
93 %
0.5kmh
4 %
Gio
21 °
Ven
18 °
Sab
19 °
Dom
20 °
Lun
19 °