Il Legnago non abbatte il muro del Montebelluna (0-0)

Secondo pareggio casalingo in bianco per i biancazzurri. Annullato un gol a Bondioli. Mister Bagatti dice: "Meritavamo di raccogliere più punti nelle due gare casalinghe”. Domenica trasferta a Mestre

145

Il Montebelluna 2019-2020, arrivato al “Sandrini”con la nomea di squadra scorbutica, si è dimostrato tale. Infatti, la formazione di mister Loris Bodo, inanella il terzo pareggio consecutivo dopo il 2 a 2 di Adria e l’ 1 a 1 casalingo di domenica scorsa contro il Campodarsego. Il Legnago meritava di più per le maggiori occasioni da gol create e per quel gol annullato a Bondioli per un fuorigioco discutibile. L’allenatore ospite Bodo a fine gara è rammaricato perchè a suo dire poteva arrivare anche il colpaccio da tre punti con quelle due occasioni di Fasan annullate dal portiere biancazzurro Enzo.

L’allenatore Bagatti ha schierato inizialmente lo stesso undici vittorioso per 3 a 1 sabato scorso a Caldiero. In panchina, con il portiere Ingrassia, si sono seduti Lo Bello, Bagnai, Botturi, Antonelli, Leoni, Farinazzo, Chakir e Barone. Nel primo tempo, giocato a ritmi blandi, al 12′ arriva un tiro improvviso dell’attaccante biancazzurro Di Paolo che esce alto. Al 26’il Montebelluna risponde con un diagonale di Fasan fuori. Al 32’ Torelli cerca di sorprendere con un rasoterra il portiere ospite che para con sicurezza. Al 39’ combinazione Franceschini-Fasan con debole conclusione di quest’ultimo. Al 43’Forestan rimane a terra dopo un contrasto e si riprende dopo qualche minuto. Al 45’ ottima parata del portiere del Legnago Manuel Enzo che devìa in corner un forte tiro di Fasan. In pieno recupero un diagonale di Di Paolo non inquadra la porta.

Nella ripresa il Legnago è più determinato ed è pericoloso al 10’ con un tiro di potenza di Di Paolo che viene ribattuto dal portiere Gava, palla ripresa dallo stesso numero nove che spara fuori. Al 16’ una incornata di Di Paolo senza pretese. Al 25’ palla gol per il Legnago: Yabre è artefice di un’ottima conclusione a rete che viene deviata sul palo e quindi in angolo. Al 27’ azione Di Paolo-Leoni palla a Demian che spreca.

Al 30’ il Legnago va in gol ma il signor Caldirola di Milano annulla: Ranelli batte una punizione, un difensore devìa di testa e capitan Bondioli incorna in rete. I festeggiamenti in campo durano poco perché l’assistente Gioffedi di Lucca ha la bandierina alzata per un fuorigioco apparso dubbio. Al 40’ il fantasista ospite Fasan scatta sul filo del fuorigioco e arriva a tu per tu con Enzo che devìa in angolo ed evita la beffa. Poi un corner di Ranelli con inzuccata alta di Bondioli. Nei 4 minuti di recupero non cambia il risultato. Cinque gli ammoniti: Ranelli e Torelli del Legnago, Da Col, Girardi e Scevola del Montebelluna. Domenica trasferta a Mestre che ieri ha pareggiato 2 a 2 in casa del Chions.

In sala stampa l’allenatore del Legnago Massimo Bagatti non è contento dei punti conquistati nelle due partite casalinghe con Villafranca e Montebelluna che si sono concluse entrambe sullo 0 a 0 . “Abbiamo ottenuto due pareggi in bianco davanti al nostro pubblico che ci vanno proprio stretti. Dopo un primo tempo equilibrato abbiamo creato alcune occasioni ed un gol ci è stato annullato. La squadra ha una media di età di 21 anni e cresce di gara in gara. Ho una rosa di 22 giocatori e devo dire che sono tutti bravi.” Il presidente Davide Venturato dichiara: “Dispiace per il pareggio casalingo ma bisogna accettare il risultato del campo…”. Il d.g. Mario Pretto aggiunge: “Partita ben giocata dalle due squadre, annullato a noi un gol che mi sembrava regolare.” L’allenatore ospite Loris Bodo afferma che il Legnago ha mostrato un ottimo centrocampo ed un buon attacco. “Abbiamo giocato a viso aperto senza tatticismi e mi rammarico per le due occasioni di Fasan sventate dal bravo portiere del Legnago Enzo. Lo zero a zero finale? Il campo non mente mai…”

F.C. Legnago Salus (3-5-2): Enzo, Demian, Forestan, Ranelli (46’st Farinazzo), Bondioli, Moretti, Zanetti (16’st Leoni) , Yabre, Di Paolo , Cicarevic (21’st Barone) , Torelli (31’st Antonelli). All. Bagatti
Prodeco Montebelluna (4-3-3): Gava, Spagnol (33’st Antonello), Da Col, Zago, Zucchini, Caso, Franceschini (28’ st Scevola), Nchama , Passamonti (36’st Zecchinato) , Fasan (46’st Vedova), Girardi (36′ st Shala). All. Bodo
Arbitro: Caldirola di Milano
Note: Spettatori 200 circa. Angoli 6-3 recuperi 1′ e 4’

Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata